rotate-mobile
Sport

Fede con la testa a Shangai "Manadou ti aspetto"

La campionessa ha vinto ieri sera l'ultima gara dei cento metri stile libero prima dei Mondiali

Era l'ultima tappa verso il Mondiale di Shanghai e Federica Pellegrini ieri ha onorato la serata. Vira con otto decimi di ritardo dalla tedesca Daniela Schreiber e poi la regola negli ultimi metri vincendo i 100 stile libero in 55"28 ed entusiasmando il pubblico della Swimming Cup a Milano. "Direi che è andata benissimo, è bello gareggiare in Italia, mi sembra che la gente sia sempre dalla mia parte, no? - sorride la campionessa veneta appena uscita dalla vasca dell'Harbour Club - La resistenza non mi manca visto che anche stamattina ho nuotato i miei otto chilometri. Però non ho un passaggio veloce, punto tutto sulla seconda vasca".

Il tema del giorno è il ritorno di Laure Manaudou, la grande rivale francese, che conta di essere di nuovo competitiva in tempo per i Giochi di Londra. "Riprendere dopo un anno e mezzo di pausa è dura, però secondo me ce la farà per le Olimpiadi", ha commentato la campionessa ormai veronese d'adozione. Al suo fianco Federica Pellegrini avrà il fidanzato Luca Marin, qualificato al Mondiale per meriti sportivi e non nel suo momento migliore. "Non riesco ad affrontare le gare come una volta. Al Mondiale - spiega - sarebbe bello arrivare almeno in finale, poi c'è un anno per lavorare prima delle Olimpiadi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fede con la testa a Shangai "Manadou ti aspetto"

VeronaSera è in caricamento