menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'azione di Edilnol Biella - Tezenis Verona (Fermo immagine video Youtube)

Un'azione di Edilnol Biella - Tezenis Verona (Fermo immagine video Youtube)

La Tezenis lascia il finale a Biella. Dal +14, Verona perde 85-80

Il ritorno di Ramagli sulla panchina gialloblù non ha ancora prodotto quel cambio di rotta che ci si attende da una squadra giunta alla quarta sconfitta consecutiva

In vantaggio per 30 minuti, sconfitta nel finale. Ieri, 14 febbraio, la Tezenis Verona ha perso in casa della Edilnol Biella per 85-80, dopo aver condotto a lungo la gara, accumulando anche 14 punti di vantaggio. Il ritorno di Alessandro Ramagli sulla panchina gialloblù non ha dunque ancora prodotto quel cambio di rotta che ci si attende da una squadra giunta alla quarta sconfitta consecutiva.

L'iniziale equilibrio tra Biella e Verona dura circa cinque minuti, poi Greene e Jones confezionano il primo allungo gialloblù, dall'11-11 all'11-16. L'Edilnol non punisce gli errori scaligeri e così la Tezenis può mantenere il suo vantaggio, incrementandolo poco prima della sirena. Alla fine del primo quarto il punteggio è 15-23.
Nel secondo parziale, Biella rosicchia qualche punto (22-25), ma con Candussi e Severini gli ospiti si riportano sul +8. Con un altra fiammata, l'Edilnol torna a contatto (36-38) e Ramagli chiede timeout per giocarsi al meglio gli ultimi 90 secondi. Greene e Rosselli trovano canestri dalla lunga distanza e a metà gara il tabellone mostra 38-44.
Biella morde ancora, ma nel terzo quarto la Tezenis tiene il ritmo degli avversari e, dopo essere salita sul +9 (45-54), tocca anche la doppia cifra di vantaggio, raggiungendo il massimo sul 55-69. Verona tira il fiato negli ultimi secondi e termina il parziale sul 61-69.
Verona regge per tre minuti nell'ultimo quarto. Biella recupera e completa il sorpasso con Carroll sul 74-72. La Tezenis non è battuta e si vuole giocare punto a punto la fase finale del match. Candussi e Greene riportano avanti i gialloblù (75-78). È un momento positivo per gli ospiti. Rosselli recupera una palla in difesa, ma Severini non realizza la tripla che avrebbe potuto cambiare il destino della partita. Dall'altra parte Barbante non sbaglia e a due minuti al termine si è di nuovo in parità. L'ultimo timeout di Ramagli non riaccende la luce in un quintetto che dal 78-80 smette di segnare. L'Edilnol può quindi gestire a suo piacimento il finale, aggiudicandosi l'incontro.

Edilnol Biella – Tezenis Verona 85-80

Edilnol Biella: Jeffrey Carroll 20 (4/9, 3/7), Marco Lagana 19 (5/5, 1/5), Deontae Hawkins 16 (3/6, 3/5), Federico Miaschi 9 (2/4, 1/6), Nicola Berdini 8 (1/2, 2/4), Simone Barbante 7 (2/4, 1/2), Gianmarco Bertetti 4 (2/2, 0/2), Ursulo D’Almeida 2 (0/1, 0/0), Luca Vincini 0 (0/0, 0/0), Luca Loro 0 (0/0, 0/0), Niccolò Moretti 0 (0/0, 0/0).

Tezenis Verona: Phil Greene IV 18 (6/7, 2/7), Giovanni Pini 15 (4/7, 0/0), Giovanni Severini 11 (1/3, 3/7), Guido Rosselli 9 (0/0, 3/3), Francesco Candussi 9 (4/10, 0/1), Bobby Ray Jones 6 (2/2, 0/1), Giga Janelidze 6 (3/6, 0/0), Giovanni Tomassini 4 (0/2, 1/3), Davide Guglielmi 2 (0/0, 0/1), Giorgio Calvi 0 (0/0, 0/0), Andrea Colussa 0 (0/0, 0/0).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento