Chievo Verona - Salernitana 2-0 | Una doppietta di Giak rilancia i gialloblu

Djordjevic si procura un rigore che Giaccherini non sbaglia nel primo tempo. Nella ripresa è ancora il centrocampista offensivo a segnare su assist dell'attaccante serbo

Giaccherini segna su calcio di rigore (Fonte foto: sito Chievo Verona)

Alla vigilia, l'allenatore del Chievo Verona Michele Marcolini aveva detto: «L'unico approccio alla gara deve essere quello di chi ha voglia di vincere». Mentre per il tecnico della Salernitana Gian Piero Ventura, la sfida di stasera, 17 febbraio, al Bentegodi era un esame. Al termine dello scontro di Chievo Verona e Salernitana si può affermare che Marcolini è stato accontentato, mentre i campani non hanno superato il loro esame.

Il Chievo ha vinto 2-0 grazie ad una doppietta di Giaccherini. Il primo gol segnato su rigore e festeggiato insieme a tutta la squadra con un grande abbraccio collettivo davanti alla panchina di Marcolini. La seconda rete nella ripresa su assist di un Djordjevic, che oggi ha vinto l'oscar come miglior attore non protagonista. L'attaccante serbo non ha segnato, ma si è procurato il rigore ed ha supportato Giaccherini nell'azione del raddoppio. Marcolini, a fine gara, ha concesso la passerella a Giaccherini sostituendolo, ma sicuramente avrà fatto i suoi complimenti a Djordjevic per come si è sacrificato per la squadra. In un reparto offensivo in cui di solito i riflettori sono tutti puntati su Meggiorini, stasera, è stato Djordjevic il migliore. E lo stesso discorso si può applicare in difesa, dove solitamente gli elogi si concentrano sul capitano, Cesar, ma questa sera il migliore dei centrali difensivi gialloblu è stato Leverbe.

Tatticamente le due squadre si sono affrontate con due moduli diversi. Il solito 4-3-1-2 di Marcolini con Garritano e Giaccherini che ruotano nei ruoli di trequartista e mezz'ala sinistra. In difesa, Frey viene preferito a Dickmann per marcare meglio Kiyine. Obi in mezzo al centrocampo a guastare il gioco avversario, mentre alle sue spalle spesso è stato Leverbe ad impostare. E nel complesso le scelte fatte dal tecnico del Chievo sono state tutte azzeccate, ma il sistema ha funzionato soprattutto perché la squadra ha giocato con grande intensità. Segre ha corso tantissimo e, quando la Salernitana saliva, gli attaccanti del Chievo indietreggiavano per tenere compatta la squadra.
Dall'altra parte il 3-5-2 di uno sfortunato Ventura. Il suo gioco, infatti, sfrutta molto gli esterni, ma Kiyine è stato ben neutralizzato a sinistra. E, a destra, prima si è fatto male Cicerelli e poi Lombardi. L'altra arma in più della Salernitana è la forza fisica di Djuric, che ha dominato su ogni palla aerea, ma è rimasto sostanzialmente distante dalla porta di Semper. Inoltre, il portiere croato è stato molto sicuro nelle uscite, andando ad intercettare tutti i cross dei campani. A questo si deve aggiungere anche un ritmo non certo elevato nella formazione ospite. Un fattore che a reso più gestibili le situazioni difensive per il Chievo Verona.

Nel complesso, dunque, la vittoria del Chievo Verona è stata meritata. Nel primo tempo, la Salernitana non ha fatto un tiro in porta, e ci è andata vicino solo con un tiro molto alto di Gondo e con una spizzata di Djuric su calcio piazzato di Dziczek. Veramente poco per una squadra che ambisce a diventare seconda forza del campionato. Mentre i gialloblu, oltre al gol su rigore, hanno impegnato Micai soprattutto con dei tiri precisi ma poco potenti da fuori area.
Nel secondo tempo, l'ingresso di Jallow al posto di Gondo ha reso più pericoloso l'attacco degli ospiti. La rapidità di Jallow a messo a dura prova un Cesar non sempre impeccabile. Ma i cambi fanno bene anche al Chievo, in particolare quello tra Meggiorini e Ceter. È proprio da una palla ben difesa da Ceter su lancio di Leverbe che nasce l'azione del raddoppio, un'azione finalizzata da un generoso Djordjevic, che rincorre e recupera un pallone che sembrava neutralizzato dalla difesa della Salernitana e pesca Giaccherini in area per il gol del 2-0. È il colpo del ko. Dopo la seconda rete avversaria, la Salernitana si spegne anche perché deve dirottare Kiyine sulla fascia destra dove anche Lombardi si è fatto male. Ventura deve giocare con Curcio sulla fascia sinistra, ma i granata non trovano più punti di riferimento e alla fine si arrendono. Per blindare il risultato, Marcolini inserisce un quinto difensore e decide di attaccare solo di rimessa. Un'altra mossa azzaccata, perché, in contropiede, il Chievo ha anche l'occasione di segnare il terzo gol, mentre la Salernitana non mette i brividi a Semper.

Gli unici aspetti negativi della partita del Chievo Verona sono i cartellini gialli di Cesar ed Esposito. I due erano diffidati e salteranno la sfida col Pordenone. Uno scontro che potrebbe far tornare i gialloblu in zona playoff.

LA CRONACA DELLA PARTITA

Primo tempo

1' Il Chievo pressa molto alto. Da una palla recuperata nella trequarti avversaria, Giaccherini ci prova dalla lunghissima distanza ma non trova la porta.
5' Semper si scalda i guantoni bloccando un cross di Gondo.
7' Serpentina di Giaccherini sulla fascia sinistra. Il gialloblu semina tre avversari, ma il suo tiro viene smorzato e Micai lo può parare senza difficoltà.
9' Segre vince lo scontro diretto con Kiyine sulla fascia destra. Sul suo cross basso, Meggiorini prova un velo per Djordjevic, ma la palla viene intercettata dalla difesa della Salernitana.
12' Chievo vicino al gol. Passaggio filtrante di Giaccherini per Djordjevic che viene chiuso. La palla schizza verso Segre che calcia in porta, Djordjevic prova a deviare il tiro del compagno in rete, ma la sfera rimpalla fuori.
18' Lancio per Renzetti, il cui cross viene respinto. La palla arriva sul piede sinistro di Obi che tira di prima. Fuori di poco.
20' Tiro da fuori area di Garritano di prima intenzione su una palla liberata dalla difesa campana. Tentativo centrale, parato da Micai.
25' Segre non chiude bene su Kiyine che entra in area e prende il fondo del campo, cross per Gondo che si era liberato bene dalla marcatura clivense ma il suo tiro è alto.
27' Lancio lungo di Leverbe per Djordjevic che sfugge a Jaroszynski. Djordjevic atterratto in area e l'arbitro fischia il rigore.
28' GIACCHERINI SPIAZZA MICAI! Chievo Verona in vantaggio grazie ad un calcio di rigore.
40' Da calcio piazzato, la Salernitana sfiora il pareggio. Il cross sul secondo palo di Dziczek viene lisciato da Gondo e sfiorato da Djuric. Palla fuori.
45' Ancora da calcio di punizione, la Salernitana ci prova. Djuric prova la sponda per Karo, che però manca l'appuntamento con la palla.

Secondo tempo

50' Schema su calcio di punizione della Salernitana. Bella palla di Kiyine in area per Lombardi che tira alto.
52' Lancio lungo di Leverbe, Jaroszynski la tocca di testa ma non mette fuori causa Djordjevic che punta la porta. L'uscita di Micai viene protetta da Migliorini e la Salernitana si salva.
58' Jallow brucia in velocità Cesar ed entra in area. Il suo tiro però è debole e parato da Semper.
64' Jallow ruba una palla a Cesar e punta la porta di Semper. Leverbe lo chiude in angolo.
67' Genialata di Garritano che mette Djordjevic da solo contro Micai. Il sinistro del serbo viene parato dal portiere della Salernitana, ma anche se avesse segnato non sarebbe stato valido. Djordjevic era in fuorigioco.
70' GOL DI GIACCHERINI. L'azione parte dalla caparbietà di Ceter che a centrocampo difende un pallone lanciato verso di lui. Ceter vede arrivare dalle retrovie Garritano e lo serve. Garritano prolunga per Djordjevic centralmente ma i centrali della Salernitana lo anticipano e la palla carambola sulla fascia sinistra. Djordjevic la rincorre e la tiene viva, guarda in area e vede il taglio di Giaccherini sul primo palo davanti a Migliorini. Assist basso di Djordjevic per Giaccherini che batte Micai di sinistro e segna la sua personale doppietta.
78' Su una palla persa a centrocampo dal Chievo, la Salernitana riparte. Kiyine vede Maistro sulla sinistra. Maistro punta il suo marcatore diretto e libera il destro. Leverbe si immola e mette in angolo.
80' Bel cross di Maistro per Djuric che domina sul gioco aereo. Il suo colpo di testa è però debole e Semper blocca.
86' Tiro sbilenco di Akpa Akpro da fuori area, ma la Salernitana si lamenta per un rigore non concesso su un presunto fallo su Djuric.
90' Ceter ruba una palla a Jaroszynski e si lancia da solo. Vince il contrasto con Migliorini ed entra in area, vede Djordjevic in ottima posizione ma il suo cross è sbagliatissimo.
91' Garritano prova a mettere il sigillo sul match con un sinistro velenoso che batte Micai ma la palla si spegne fuori.
92' Tiro dalla lunga distanza di Jaroszynski. Semper para senza problemi.

IL TABELLINO

CHIEVO VERONA - SALERNITANA 2-0

Marcatori: Giaccherini (rig.), Giaccherini.

Chievo Verona (4-3-1-2): Semper; Frey, Leverbe, Cesar, Renzetti; Segre, Obi (60', Esposito), Giaccherini (84', Vaisanen); Garritano; Meggiorini (55', Ceter), Djordjevic.
A disposizione: Pavoni, Nardi, Ongenda, Karamoko, Vignato, Morsay, Rigione, Grubac, Dickmann.
Allenatore: Michele Marcolini.

Salernitana (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Cicerelli (24', Lombardi) (69', Curcio), Akpa Akpro, Dziczek, Maistro, Kiyine; Gondo (50', Jallow), Djuric.
A disposizione: Vannucchi, De Matteis, Billong, Capezzi, Di Tacchio, Aya, Giannetti.
Allenatore: Gian Piero Ventura.

Arbitro: Francesco Fourneau.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ammoniti: Segre, Akpa Akpro, Jaroszynski, Frey, Cesar, Esposito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • L'Aifa autorizza la sperimentazione sul vaccino anti Covid-19: si farà a Verona

  • Il post Facebook del sindaco di Verona Sboarina sul virus e gli sbarchi dei migranti

  • Coronavirus: boom di contagiati in Veneto, fra cui pochi veronesi

  • Morto a 37 anni sulla A22, l'appello della moglie: «Cerco testimoni dell'incidente»

  • Ancora un violento temporale e forte vento nella notte su Verona e provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento