Domenica, 16 Maggio 2021
Sport

Padova - Hellas Verona 3-0 | Disastro gialloblu: travolti all'Euganeo

La doppietta di Mbakogu, la rete di Morgnella e il rigore parato da Minelli a Pazzini, hanno consegnato la vittoria ai patavini, che sono riusciti ad imbrigliare la squadra di Grosso e ad annullarne la pericolosità

Marco Silvestri - Foto di repertorio

Il 2019 è iniziato nel peggiore dei modi per l'Hellas Verona, che allo stadio Euganeo è stato travolto dal Padova nel derby Veneto per 3-0. 

Anno nuovo, vecchio Verona. Vecchio perché ha ricordato quello bersagliato dalle critiche e che si è risollevato dopo la debacle di Brescia, inanellando una serie di 6 risultati utili consecutivi, interrotta nella prima giornata del girone di ritorno. La squadra di Grosso ha dato il via alla sfida cercando di prendere in mano il comando delle operazioni, trovando però davanti a sé un avversario ben disposto sul terreno di gioco, pronto a chiudere spazi e linee di passaggio. Più determinato e "cattivo", il Padova ha quasi sempre negato ai gialloblu la possibilità di concludere a rete, tenendo sempre alta la pressione che al 13' ha costretto Balkovec ad un sanguinoso errore: l'azione poi si è spostata velocemente sull'altra fascia, con Longhi che è riuscito a pescare in area Mbakogu, bravo a prendere in controtempo Silvestri. 
I gialloblu allora provato a reagire, ma il giro palla si è dimostrato troppo lento e prevedibile per riuscire a superare le barricate di Bisoli. In difficoltà anche nel saltare l'uomo, con Matos e Laribi non particolarmente ispirati, i veronesi hanno collezionato calci d'angoli nel vano tentativo di servire opportunamente Pazzini e ottenendo solo un insidioso colpo di testa di Gustafson al 42', che non ha trovato la porta. 

Nella ripresa poi, chi si aspettava una ripartenza sprint degli ospiti è rimasto deluso. La maggiore aggressività della squadra di Bisoli infatti ha preso subito il sopravvento e dopo averci flirtato, il raddoppio è arrivato ancora con Mbakogu, ben servito da Bonazzoli che si era liberato di Balokovec, oggi in giornata decisamente negativa. L'Hellas allora ha provato a reagire, senza però riuscire a trovare la soluzione ai propri problemi in fase offensiva: abituata ad aggirare le difese avversarie utilizzando spesso le fasce, la squadra scaligera ha trovato una ferrea opposizione, alla quale non ha saputo contrapporre la giusta fantasia e velocità. I padroni di casa sono stati così liberi di sfruttare gli spazi inevitabilmente concessi, che hanno portato al calcio d'angolo dal quale è nato il tris di Morganella. La giornata nera dei gialloblu è culminata poi all'82', quando Minelli ha neutralizzato il rigore di Pazzini. 

È già ora di rimettere insieme i cocci per Fabio Grosso, dopo che la sua squadra è uscita con le ossa rotte dall'Euganeo. A farsi sentire sono state soprattutto le assenze di Lee e Danzi, con Henderson che ancora una volta non ha convinto, così come Laribi e Matos. Ma a preoccupare è stata soprattutto l'involuzione della trama e della manovra scaligere, neutralizzate dai padroni di casa e incapaci di portare pericoli alla porta di Minelli. 
Forse si è trattato solo di un passaggio a vuoto dovuto alla pausa, ma i gialloblu hanno comunque sprecato una buona occasione per portarsi a ridosso delle prime della classe e ora dovranno rifarsi lunedì 28, quando al Bentegodi arriverà il Cosenza. 

La cronaca e il tabellino

PRIMO TEMPO - È il Verona a giocare il primo pallone, sotto la pressione dei patavini. Al 5' Silvestri respinge il cross di Mbakogu e subito dopo Broh mette fuori su servizio di Trevisan. Gli ospiti provano a fare la partita e a cercare varchi nella retroguardia di Bisoli. Brutta palla persa di Balkovec che innesca l'azione dei padroni di casa: al 13' Longhi la mette dalla destra e Mbakogu di testa batte Silvestri. Subito dopo Mbakogu cerca di innescare Pulzetti, ma il suo tiro è debole. I gialloblu provano a reagire ma faticano a superare le barricate degli avversari e concedono qualcosa in contropiede. Al 18' il colpo di testa di Trevisan trova ben piazzato Silvestri. Il Verona colleziona angoli, ma non riesce ad impensierire Minelli. Fuori misura al 26' il sinistro di Balkovec. il giro palla gialloblu porta al tiro Matos al 28', che non riesce ad inquadrare la porta. Padova prova a ripartire, ma viene fermato sulla trequarti. Gli scaligeri faticano ad innescare i propri attaccanti, con Pazzini spesso troppo solo là davanti. Al 42' il colpo di testa di Gustafson attraversa lo specchio della porta ed esce di poco. 

SECONDO TEMPO - Partono forte i padroni di casa e al 47' Silvestri intercetta il destro deviato di Calvano. Un minuto dopo l'estremo difensore gialloblu deve neutralizzare anche Trevisa. Il Verona prova a reagire al 52' la girata di testa di Pazzini viene bloccata da Minelli. I padroni di casa però raddoppiano subito dopo, con Bonazzoli che si "beve" Balkovec e mette Mbakogu davanti alla porta, che da due passi non sbaglia. Anemica l'immediata reazione dei gialloblu. Broh al 58' fallisce di testa il 3-0 e Pulzetti prova a colpire dalla distanza, ma trova i guanti di Silvestri. Non riesce l'Hellas a superare la difesa patavina. Al 67' Silvestri si deve allungare per mettere fuori il bel sinistro di Bonazzoli. Sul calcio d'angolo viene lasciato libero al limite Morganella, che con il destro buca il portiere ospite. Imbrigliato, il Verona non riesce a portarsi alla conclusione. Minelli, all'80' toglie dallo specchio della porta la conclusione di Tupta. All'81 Longhi trattiene Pazzini in area e Nasca concede il penalty: dal dischetto va Pazzini e Minelli lo ipnotizza. Bonazzoli al 91' fallisce il poker in contropiede. Neanche il diagonale di Laribi, da buona posizione al 94', trova il bersaglio. 

PADOVA - HELLAS VERONA 3-0

MARCATORI: Mbakogu (P) al 13' e al 53', Morganella (P) al 68'

PADOVA: Minelli, Cherubin, Trevisan, Pulzetti, Calvano (dal 72' Cappelletti), Mbakogu (dal 79' Capello), Broh (dall'86' Lollo), Morganella, Bonazzoli, Longhi, Andelkovic.
A DISPOSIZIONE: Favaro, Merelli, Ceccaroni, Zambataro, Mazzocco, Marcandella, Belingheri, Clemenza. ALLENATORE: Bisoli.

HELLAS VERONA: Silvestri, Faraoni, Marrone, Dawidowicz, Balkovec (dall'83' Cissé), Henderson (dal 57' Tupta), Gustafson, Zaccagni, Matos (dall'89' Colombatto), Pazzini, Laribi.
A DISPOSIZIONE: Berardi, Ferrari, Eguelfi, Di Carmine, Kumbulla, Almici, Bianchetti, Empereur. ALLENATORE: Grosso.

ARBITRO: Luigi Nasca di Bari.

AMMONITI: Calvano, Morganella, Marrone, Dawidowicz, Longhi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padova - Hellas Verona 3-0 | Disastro gialloblu: travolti all'Euganeo

VeronaSera è in caricamento