rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Sport

Dimenticare torti e sconfitte per il Chievo riparte la corsa

Domenica al Bentegodi arriva il Parma dell'ex Amauri, scontro diretto per la salvezza

Dimenticare la sconfitta contro il Cesena e pensare al prossimo impegno. A questo punto il Chievo di Stefano Pioli non ha alternative, se vuole mettere un po' di punti tra sè e la quota salvezza. Perchè una cosa è certa: se fino a qualche settimana fa ormai sembrava fatta, le ultime partite, grazie anche a qualche decisione discutibile dei direttori di gara, ha fatto ripiombare i gialloblù in un terreno non proprio sicurissimo.

E domenica arriverà il Parma al Bentegodi, il che significa una partita tutt'altro che facile, uno scontro diretto in piena regola condito anche dal ritorno di un ex di gran lusso come Amauri.

Che Chievo sarà contro il Parma? Il capitano Sergio Pellissier non sembra avere dubbi: "Arriviamo carichi. Abbiamo perso punti preziosi purtroppo con qualche discussione, però siamo carichi. Volevamo vincere con il Cesena e non ce l'abbiamo fatta, adesso dobbiamo dare il massimo contro il Parma".

Certo, oltre alle sconfitte da dimenticare ci sono, come detto, anche i torti arbitrali. La società si è fatta sentire, il presidente Campedelli per primo: "Sta diventando un'abitudine, sbagliare col Chievo è facile. Non vuole essere una lamentela, sbagliano i giocatori è giusto che lo facciano pure gli arbitri, ma un minimo di attenzione in più non guasterebbe". Specie ora che ogni match rischia di diventare decisivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimenticare torti e sconfitte per il Chievo riparte la corsa

VeronaSera è in caricamento