Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport

Di Francesco: «Grande primo tempo, peccato per il gol preso ingenuamente nel secondo»

Il tecnico commenta la sconfitta subita venerdì sera contro l'Inter e alle sue parole fanno eco quelle di Lazovic: «Dove invece avremmo potuto fare meglio è nella gestione del vantaggio, e su questo dovremo lavorare per migliorare e per riuscire a fare punti già nelle prossime partite»

C'è amarezza in casa Hellas Verona per la seconda sconfitta subita in due partite di campionato, questa volta per mano dell'Inter Campione d'Italia, ma anche la consapevolezza di non aver affatto sfigurato, anzi, di aver messo in seria difficoltà una formazione di caratura superiore come quella di Inzaghi e di aver retto bene all'urto del Sasuolo anche in inferiorità numerica. 
Eusebio Di Francesco ha analizzato così la sconfitta del Bentegodi al termine della gara. Queste le sue parole riportate dal sito ufficiale della società. 

«Spiace ancora di più uscire sconfitti visto il gran primo tempo del Verona? Sì, abbiamo disputato davvero un grande primo tempo. Peccato perché abbiamo preso gol proprio all'inizio del secondo, episodio che ha un po' modificato l'inerzia della gara. Dovevamo prestare maggiore attenzione, è stato un gol preso ingenuamente, con un po' di sfortuna,. Peccato anche per la ripartenza che ha dato il via al secondo gol dell'Inter: abbiamo subìto gol su un cross che potevamo ‘leggere’ meglio.
C'è anche da considerare che si giocava giocava contro i campioni d'Italia… Conoscevamo le qualità dei nostri avversari e lo dimostra anche l'impatto che ha avuto Correa sulla partita: è appena arrivato e ha segnato una doppietta che ha deciso la gara.
Cosa le è piaciuto di più della tua squadra? Il coraggio, l'atteggiamento. Dobbiamo essere un po' più bravi a gestire alcuni momenti della gara e imparare a gestire meglio certe situazioni. Questa è una cosa che sanno fare le grandi squadre, che da un momento all'altro possono punirti, come ha fatto l’Inter.
Torna utile la sosta delle Nazionali? Sì, per lavorare su diversi aspetti, ma c’è anche da dire che non avrò a disposizione diversi giocatori. Dovremo essere bravi a mantenere questo spirito, questo coraggio, mantenendo le tante cose buone che abbiamo fatto e limando al contempo quegli errori di ingenuità e di gestione che abbiamo commesso in queste prime due gare di campionato».

Deluso anche Darko Lazovic per non aver ottenuto un risultato positivo al termine di una buona prestazione. 

«Se il risultato finale non rispecchia l’andamento della gara? Sì è stato davvero un peccato. Nel primo tempo siamo riusciti ad andare in vantaggio meritatamente e a esprimere anche un buonissimo calcio, mettendo a tratti in difficoltà una squadra come l’Inter. Dove invece avremmo potuto fare meglio è nella gestione del vantaggio, e su questo dovremo lavorare per migliorare e per riuscire a fare punti già nelle prossime partite. Le qualità le abbiamo e si sono viste, bisogna però stare più attenti su alcune situazioni di gioco come quella del pareggio dell’Inter.
Se due settimane di sosta per le Nazionali possono aiutarci? Sì dovremo essere pronti per ricominciare al meglio al rientro dopo la sosta perché dopo queste prime due partite, seppur buone, non abbiamo ancora raccolto punti. Abbiamo le qualità per far un buon campionato e dovremo lavorare per riuscire ad ottenere ciò che meritiamo.
L’applauso finale del pubblico? Dobbiamo ringraziare i tifosi, anche stasera il loro supporto è stato incessante. Devono essere un’arma in più per noi, per dare sempre tutto fino alla fine».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Francesco: «Grande primo tempo, peccato per il gol preso ingenuamente nel secondo»

VeronaSera è in caricamento