rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Sport Piazzale Olimpia

Senza gol e fortuna, Chievo amareggiato per la sconfitta con l'Udinese

Il rimprovero più grande che i gialloblu si sono fatti a fine partita è stato quello di non aver finalizzato le occasioni create. E subito arriva la partita contro il Genoa per trovare un riscatto

"Non abbiamo finalizzato". È questo il rimprovero più grande che i giocatori del Chievo Verona si sono fatti dopo la sconfitta di ieri, 23 settembre, al Bentegodi contro l'Udinese. Vuoi per la sfortuna, vuoi per la bravura dei friulani e soprattutto del loro portiere Scuffet, alla fine i gialloblu non sono riusciti a segnare, mentre gli avversari hanno trovato il jolly con De Paul e poi hanno chiuso l'incontro con un contropiede di Lasagna quando ormai i veronesi erano sbilanciati in attacco alla ricerca del pareggio.

IL TABELLINO E LA CRONACA

"È sotto gli occhi di tutti che abbiamo cercato di creare e abbiamo pensato di vincere la partita contro un avversario chiuso e bravo nel ripartire". Queste sono state le parole del tecnico del Chievo Verona Lorenzo D'Anna nel dopo partita, rilasciate a Chievo Social Live. "Le occasioni le abbiamo avute, abbiamo tirato in porta più dei nostri avversari - ha proseguito D'Anna - Quindi bisogna proseguire su questa strada e andare avanti con positività. Abbiamo subito una partita per poterci riscattare. Il match di Genova ci deve carica, morale, coraggio e fiducia".

Mercoledì 26 settembre, nel turno infrasettimanale, il Chievo affronterà il Genoa, con poco tempo per prepararsi e per recuperare chi, come Bani, è uscito dalla partita di ieri con qualche acciacco fisico. "La partita di mercoledì è alla nostra portata - ha dichiarato il difensore del Chievo Verona Fabrizio Cacciatore - Dobbiamo fare il meglio possibile per risalire la classifica. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza gol e fortuna, Chievo amareggiato per la sconfitta con l'Udinese

VeronaSera è in caricamento