rotate-mobile
Sport

Cunego ritorna Piccolo Principe al Giro di Svizzera

Il ciclista di Cerro incanta lungo il Grosse Scheidegg e conquista la magia gialla di leader

Damiano Cunego è tornato il Piccolo Principe. La terza tappa del Giro di Svizzera lo ha riconsegnato combattivo come da tempo non lo si vedeva con una condizione da far invidia ai suoi avversari. Cunego brilla lungo il Grosse Scheidegg (16.4 km al 7.7% di pendenza media): qui il veronese della Lampre ha la lucidità di aspettare, osservare le mosse dei big della classifica e attaccare nel momento giusto. Di Luca e quelli della Movistar aumentano per primi il ritmo, Cunego si lascia sfilare e poi attacca con convinzione a pochi chilometri dalla vetta.

La sua frequenza di pedalata è splendida, agile e scattante come raramente lo si è visto. A uno a uno li riprende tutti, ed è un momento di ciclismo bellissimo: mani basse sul manubrio e sguardo fisso davanti a sè. Quando affianca Andy Schleck lo guarda, attende qualche secondo e riparte. Da solo. E da solo taglia il traguardo del Gpm: da lì mancano poco meno di 10 km di discesa. Lo raggiunge lo slovacco Peter Sagan che in volata lo batte. Ma la maglia di leader è sua perché i big arrivano a 1'04'' mentre in classifica l’ex leader Mauricio Soler è staccato di 54 secondi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cunego ritorna Piccolo Principe al Giro di Svizzera

VeronaSera è in caricamento