Sport

Crotone - Hellas Verona 2-1 | Ounas e Messias stendono gli scaligeri allo Scida

L'ex Napoli segna dopo neanche due minuti e nel secondo tempo offre l'assist per il compagno di squadra. Nel finale l'autorete di Molina sembra riaprire il match, ma i gialloblu non riescono ad agguantare il pareggio

La trentaseiesima giornata del campionato di Serie A, si è conclusa con la sconfitta per 2-1 dell'Hellas Verona allo stadio Scida contro il Crotone. 

Neanche il tempo di scaldarsi che i padroni di casa sono passati in vantaggio dopo due minuti: Simy ha approfittato dell'errore di Gunter per entrare in area di rigore e servire Ouans, che di prima ha colpito in maniera non ottimale, ma sufficiente per superare Pandur. Il Verona allora ha provato a reagire, incontrando però subito delle difficoltà in fase di palleggio a causa soprattutto dell'ottimo atteggiamento del Crotone, che con il pressing ha complicato la vita ai portatori di palla ospiti, facendosi anche trovare pronto a chiudere gli spazi. Troppo lento il giro palla gialloblu, mentre la formazione di Cosmi fin da subito è apparsa più convinta, contando su un Ounas in grande forma, che al 17' ha chiamato ancora all'intervento Pandur, questa volta dopo una fuga sulla sinistra. 
Dopo un contatto sospetto tra Kalinic e Magallan in area, alla mezzora è arrivata la prima vera occasione per gli scaligeri con il colpo di testa di Dawidowicz, che ha trovato però un reattivo Cordaz. In difficoltà nel trovare varchi con il fraseggio, l'Hellas ha provato anche da appoggiarsi a Kalinic o a sfruttare la velocità di Zaccagni, ma la retroguardia calabrese è quasi sempre riuscita a negargli la profondità. Con il passare dei minuti il possesso palla del Verona, senza però trovare i giusti sbocchi e Massimi ha dunque mandato le due formazioni negli spogliatoi sul risultato di 1-0.

Dopo un doppio cambio nell'intervallo, i gialloblu sono ripartiti con maggiore convinzione e dopo cinque minuti l'entrata in campo di Dimarco ha offerto alcune soluzioni offensive in più, mentre i padroni di casa, dopo uno spumeggiante primo tempo di Simy e Ounas, si sono piano piano rintanati nella propria metà campo. Con tutti gli spazi chiusi e il gioco spesso frammentato dai falli, l'Hellas ha comunque aumentato la velocità del proprio giro palla, cercando di allargare le maglie avversarie passando dalle fasce, ma non era la serata giusta per i ragazzi di Juric che, nonostante una formazione ultra offensiva, non so mai riusciti ad impegnare Cordaz. Dall'altra parte invece, i ragazzi di Cosmi hanno potuto sfruttare i grandi spazi concessi (unico difensore di ruolo rimasto negli ospiti era Gunter) e al 75' Cigarini ha pescato Ounas sulla sinistra, che ha puntato il diretto marcatore e servito Messias, che di piatto non ha sbagliato
Nonostante la partita sembrasse chiusa, il Verona ha continuato ad attaccare riuscendo ad accorciare le distanze con l'autogol di Molina, che nel tentativo di anticipare Barak su spizzata di testa di Gunter, ha insaccato nella propria porta. 
Nel finale gli ospiti hanno quindi continuato a spingere, rischiando di prendere il terzo su un contropiede mal gestito da Djidji e senza impegnare Cordaz. Negli ultimi secondi però c'è stato spazio per le proteste costate il cartellino rosso a Juric, dopo un contatto sospetto tra Magallanes e Ilic in area, che Massimi non è andato a rivedere al VAR. 

Non è bastato un buon secondo tempo all'Hellas Verona per uscire indenne dallo Scida, contro una formazione già retrocessa ma comunque apparsa più motivata. Soprattutto nel primo tempo la squadra di Juric ha sofferto la maggior vivacità degli avversari, che per larghi tratti le hanno impedito il fraseggio per poi pungere in ripartenza. Nella ripresa il pallino del gioco è stato quasi sempre nelle mani degli ospiti, che non hanno però saputo concretizzare l'enorme mole di gioco e impensierire Cordaz, trovando quindi l'ottava sconfitta nelle ultime 11 partite. 
Il prossimo turno vedrà gli scaligeri impegnati lunedì sera contro il Bologna. 

Il tabellino

CROTONE - HELLAS VERONA 2-1

MARCATORI: Ounas (C) al 2', Messias (C) al 75', Molina (C) autogol all'85'. 

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Djidji; P. Pereira (dal 72' Cuomo), Messias, Cigarini (dal 76' Zanellato), Benali, Molina; Ounas (dal 91' Petriccione), Simy.
A DISPOSIZIONE: Festa, Crespi, Golemic, Luperto, Rojas, Rispoli, Di Carmine, Vulic, Riviere. ALLENATORE: Serse Cosmi.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Pandur; Dawidowicz (dal 46'st Faraoni), Günter, Ceccherini (dal 51' Dimarco); Rüegg (dal 70' Colley), Tamèze (dal 46' st Salcedo), Ili?, Lazovi?; Baràk, Zaccagni (dal 70' Lasagna); Kalini?.
A DISPOSIZIONE: Silvestri, Berardi, Veloso, Çetin, Magnani, Sturaro, Bessa. ALLENATORE: Ivan Juric. 

ARBITRO: Luca Massimi di Termoli. 

AMMONITI: Magallan, Marrone, Tameze, Pereira

ESPULSI: Juric al 93'.

La cronaca

PRIMO TEMPO - La gara si sblocca subito: Simy si libera della marcatura al 2' e serve in area Ounas, che batte Pandur.
I gialloblu provano subito a reagire, ma i padroni di casa non arretrano.
9'. Barak non riesce a colpire a dovere un cross di Lazovic. 
Intraprendenti i padroni di casa, mentre l'Hellas incontra qualche difficoltà nel costruire. 
17'. Ounas entra in area dalla sinistra, ma Pandur respinge il tiro e la difesa allontana. 
21'. Entrataccia di Magallan su Tameze che resta a terra: ammonito. 
22'. La difesa calabrese respinge la conclusione al volo di Zaccagni dall'interno dell'area. 
Il Verona fatica a trovare la profondità e a rendersi pericoloso. 
25'. Contatto in area tra Magallan e Kalinic, ma non intervengono VAR e arbitro. 
28'. Esce di poco il destro da lontano di Cigarini. 
30'. Cordaz d'istinto mette in angolo l'incornata di Dawidowicz su punizione di Lazovic. 
32'. Trattenuta di Marrone su Kalinic: giallo anche per lui. 
35'. Cigarini ci riprova dal limite, ma la sfera esce a lato. 
38'. Lazovc si accentra dalla sinistra e si mette in proprio: destro fuori misura. 
39'. Nessun compagno è pronto in area a sfruttare l'assist dalla destra di Kalinic. 
L'Hellas prova il forcing in questo finale di frazione. 
41'. Ammonito Tameze per un fallo su Benali. 

SECONDO TEMPO - Doppio cambio all'intervallo per il Verona. 
Gli ospiti provano a spingere per cercare il pareggio. 
51'. Terzo cambio per Juric: entra Dimarco. 
Il Crorone chiude bene gli spazi e gli scaligeri faticano a sfondare: fase frammentata dalle interruzioni. 
54'. Salcedo di testa non trova la porta su punizione dalla trequarti sinistra. 
57'. Tirocross alto di Dimarco da posizione defilata. 
59'. Gunter ferma Messias in area in azione personale. 
L'Hellas prova ad aumentare la pressione.
60'. Giallo per Pereira dopo un fallo su Zaccagni. 
Il Crotone non riesce a pungere come nella prima frazione, ma concede poco. 
65'. Debole mancino di Barak. 
69'. Verticale di Dimarco di Kalinic, che viene ribattuto in area. 
70'. Ultimi due cambi per Juric. 
72'. Non ce la fa Pereira, dentro Cuomo. 
Hellas a trazione anteriore in questo finale. 
75'. Contropiede Crotone: Ounas corre sulla sinistra e trova Messias in mezzo, che di piatto firma il raddoppio.
76', Dentro Zanellato per Cigarini. 
L'Hellas continua ad attaccare nonostante il doppio svantaggio. 
82'. Salcedo la mette in area di prima, ma la difesa rossoblu allontana all'ultimo. 
L'Hellas continua a tenere in mano il gioco, ma non riesce ad impensierire Cordaz. 
87'. Gunter la spizza su corner, poi Molina la mette nella sua porta nel tentativo di anticipare Barak. 
90'. Djidji spreca un ghiotto contropiede. 
91'. Ultime mosse per Cosmi. 
93'. Ilic steso in area da Magallanes, l'arbitro assegna il corner ed espelle Juric per proteste. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crotone - Hellas Verona 2-1 | Ounas e Messias stendono gli scaligeri allo Scida

VeronaSera è in caricamento