Tezenis e Calzedonia stagione finita. Stop definitivo per basket e volley

Niente playoff, nessuna assegnazione dello scudetto, nessuna retrocessione e nessuna promozione; ma è difficile pensare che il coronavirus non lascerà segni profondi nello sport italiano

Dopo il rugby, anche basket e pallavolo chiudono in anticipo la loro stagione per colpa del coronavirus. Niente playoff, nessuna assegnazione dello scudetto, nessuna retrocessione e nessuna promozione.

Nel mondo della palla a spicchi, un primo provvedimento aveva già interrotto le attività dei dilettanti e dei settori giovanili. Erano rimasti in sospeso solo i campionati di Serie A1, di Serie A2 e di Serie B. Martedì scorso, 7 aprile, il presidente della Federaziona Italiana Pallacanestro (Fip) Giovanni Petrucci ha deciso per la conclusione anche per i tre tornei principali di basket italiano. In questo momento, dunque, la Tezenis Verona non potrà continuare la sua corsa verso la Serie A1. Difficile, però, pensare che la prossima stagione ripartirà con gli stessi club negli stessi campionati. Ci sono bilanci da far quadrare e tutto sarà ancor più complicato dato che dall'attuale crisi sanitaria generata dal coronavirus è scaturita anche una crisi economica. E quindi bisognerà vedere quante squadre riusciranno ad iscriversi e a quali campionati riusciranno ad iscriversi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo stesso discorso vale anche per la pallavolo italiana che ha deciso ieri, 8 aprile, di dichiarare terminato il 75esimo campionato di Serie A1. «Conclusi senza assegnazione di scudetti, promozioni e retrocessioni tutti i campionati nazionali, regionali e territoriali», questo si legge nel comunicato della Federazione Italiana Pallavolo (Fipav).
Sui campionati giovanili è stata trovata la soluzione di modificare le annate delle categorie, dando così ai ragazzini di proseguire l'attività giovanile. Il prossimo anno, i campionati maschili e femminili, saranno Under 13, Under 15, Under 17 e Under 19.
La Fipav «lavorerà per programmare al meglio la prossima stagione sportiva», termina la nota ufficiale, ma lo stesso dovranno fare i club, Calzedonia Verona compresa, che in questo periodo si devono riorganizzare per le prossime annate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Ancora un violento temporale e forte vento nella notte su Verona e provincia

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento