rotate-mobile
Sport Bardolino / Lungolago Francesco Lenotti

Da Bardolino a Verona e ritorno: oltre 100 auto storiche in gara nella Coppa Giulietta&Romeo

L’appuntamento aprirà il Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche 2022 e si svolgerà tra il 4 e il 5 febbraio, lungo un percorso che attraverserà una fetta importante della provincia, con un suggestivo passaggio in piazza Erbe

La partenza e l'arrivo sono fissati a Bardolino, ma il percorso condurrà i veicoli alla scoperta di una grossa fetta della provincia di Verona, con un passaggio dal grande fascino nel salotto cittadino di piazza Erbe. 
Nella mattinata di martedì si è svolta nella Sala Arazzi del Comune di Verona la conferenza stampa di presentazione della Coppa Giulietta&Romeo, l’evento organizzato dall’Automobile Club Verona in collaborazione con A.C. Verona Historic e ACI Verona Sport, appuntamento inaugurale del Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche 2022, in programma tra Bardolino e Verona venerdì 4 e sabato 5 febbraio
Presenti alla conferenza l'Assessore allo Sport Filippo Rando, l'Assessore al Turismo e Rapporti con Unesco Francesca Toffali, il Presidente dell'Automobile Club Verona Adriano Baso, il Direttore Riccardo Cuomo ed il Sindaco di Bardolino Lauro Sabaini. Al tavolo anche Paolo Tosi in rappresentanza di A.C. Verona Historic ed Alberto Riva Direttore di Gara.

Il tavolo dei relatori-3

Percorso e programma

Oltre 100 le vetture d'epoca attese al nastro di partenza fissato su Lungolago Lenotti, che ospiterà anche l'arrivo, che per la prima volta saranno protagoniste anche di uno spettacolare passaggio da piazza Erbe, nel cuore della città, intorno alle ore 9.45 di sabato. 
Il via sarà dato da Bardolino alle 8.30 del 5 febbraio, dopo le procedure di accredito concorrenti che avranno luogo all’Hotel Caesius Thermae nella giornata di venerdì 4. Dopodiché i concorrenti si dirigeranno subito verso la città, passando per Pescantina e Parona, e una volta attraversata proseguiranno per la Lessinia e la Valpolicella con passaggio da Negrar, Prun, Sant’Anna d’Alfaedo, Breonio, Sant’Ambrogio di Valpolicella.
A metà giornata i concorrenti sosterranno a Fumane per il pranzo al Ristorante Paroletto, dove tuttavia non avranno accesso ma sarà consegnato loro un lunch box per rispettare le norme del Protocollo ACI Sport atto al contenimento dell’emergenza Covid-19. Nel pomeriggio il percorso proseguirà per l’alto lago con Rivoli, Caprino Veronese, Lumini e quindi discesa a Torri del Benaco, Garda, Marciaga, Castion prima di fare ritorno a Bardolino dove l’arrivo della prima vettura è previsto alle 15.45.
L’evento si svolgerà su strade aperte al traffico e nel rispetto del Codice della Strada. I concorrenti dovranno rispettare dei controlli di passaggio al centesimo di secondo e i più precisi risulteranno poi essere i vincitori. La cerimonia di premiazione avverrà nei pressi dell’arco d’arrivo, all’aperto, intorno alle 19.15.

percorso-2-3

Emissioni azzerate

Grande attenzione sarà riservata all’impatto ambientale, dato che l’evento sarà il primo del suo genere completamente carbon neutral ovvero con un perfetto bilanciamento tra le emissioni residue e le attività di rimozione delle emissioni di anidride carbonica dall'atmosfera. In parole semplici l’evento per auto d’epoca organizzato dall’Automobile Club Verona in collaborazione con ACI Verona Sport e A.C. Verona Historic, azzererà le proprie emissioni di CO2.
Grazie alla fondamentale collaborazione con Treebu, startup tutta veronese che fa del green il proprio core business, l’evento è stato analizzato nel dettaglio e, in base al percorso scelto per questa edizione 2022, è stato calcolato l’impatto inquinante che una vettura d’epoca provoca partecipando alla Coppa Giulietta&Romeo. Incrociando poi le potenzialità di pulizia dell’aria offerte da una pianta di Paulownia, è stato evidenziato che donandone una per equipaggio l’impatto ambientale verrà totalmente azzerato.
Questa importante notizia, che per la prima volta sposta prepotentemente l’attenzione all’ambiente anche in occasione di una manifestazione d’auto d’epoca, è il punto d’arrivo e di partenza di un progetto visionario iniziato dall’Automobile Club Verona già dalla prima edizione. Il Comitato Organizzatore ha da sempre prestato molta attenzione a questo tema, ad esempio omaggiando i concorrenti di cartoni da apporre sotto alle vetture durante le soste per evitare che eventuali perdite d’olio potessero deturpare i territori ospitanti, e questo passaggio non fa che innalzare l’attenzione green all’interno di un percorso di crescita continuo.

Il manifesto-2

Interessante anche la partnership con Giulietta Verona e Acqua Dolomia. Il marchio del cuore che rappresenta l’allure della città dell’amore regalerà ad ogni equipaggio partecipante due stupende stampe a colori raffiguranti scorci della bellissima città di Verona, mentre Dolomia fornirà l’acqua per i lunch box dei concorrenti oltre che il kit di benvenuto.
Sempre all’interno del kit di benvenuto sarà omaggiato ogni concorrente con un bloc notes griffato e personalizzato realizzato totalmente in materiale riciclato anche in questo caso grazie alla collaborazione con Treebu.
Date le attuali restrizioni Covid-19 sarà possibile seguire la gara sul sito www.coppagiuliettaeromeo.it e tramite i canali social: su Facebook @coppagiuliettaeromeo e @automobileclubvr, su Instagram @aciverona.

Il tavolo dei relatori (2)-2

«Speriamo in una bella giornata di sole come quella di oggi - ha commentato il Presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso -. Avere raggiunto anche quest’anno i 100 partecipanti è un risultato importante che sottolinea il valore di questo evento e l’importante apporto di promozione territoriale che garantisce. Per questo motivo devo ringraziare il Comune di Bardolino, nella persona del Sindaco Sabaini, e il Comune di Verona, nella persona del Sindaco Sboarina e degli Assessori Rando e Toffali per la sinergica collaborazione che ci ha permesso di disegnare un percorso così spettacolare. Per la prima volta toccheremo il centro storico di Verona, in Piazza Erbe, un passaggio degno di cartolina che sarà una ciliegina sulla torta ai magnifici scorci del Lago di Garda che da sempre accompagnano la Coppa Giulietta&Romeo. Un’edizione, quella di quest’anno, che grazie a Treebu guarda con grande orgoglio anche all’aspetto green, fondamentale oggi e sul quale abbiamo voluto intensificare il nostro impegno».

«L’aver scelto Verona come prima gara di questa manifestazione è sicuramente un ulteriore riconoscimento alla nostra città e del suo entroterra, che si confermano ai massimi livelli – ha affermato l’assessore Rando -. Ringraziamo gli organizzatori che nonostante le difficoltà del momento riescono a realizzare eventi di tale portata, grazie a determinazione e passione. Speriamo che siano tanti i veronesi che riusciranno ad ammirare il passaggio delle auto nelle diverse località del percorso».

«Da circa un anno Verona è entrata nella squadra di "Città dei Motori" - ha detto l’assessore Toffali -. Per questo abbiamo accolto la Coppa Giulietta&Romeo nel sito Unesco di Verona, perché speriamo possa essere individuato da tutti i partecipanti e appassionati come sito per un turismo lento e alternativo, apprezzando la città ma anche tutto il territorio veronese. Il percorso infatti permette di attraversare tutte le nostre bellezze, e contiamo possano essere meta di tanti turisti».

«Siamo onorati di poter ospitare questa manifestazione, che apre la stagione turistica – ha sottolineato il sindaco Sabaini -. Sarà infatti un’importante promozione del territorio con tutte le proprie bellezze, dal lago all’entroterra fino al centro di Verona, che in questo periodo sono fantastici».

Scarica il pdf del percorso

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Bardolino a Verona e ritorno: oltre 100 auto storiche in gara nella Coppa Giulietta&Romeo

VeronaSera è in caricamento