Cittadella - Hellas Verona, le probabili formazioni | Pecchia: "Sarà una bella partita"

Il tecnico scaligero vede nei padovani una formazione che ha "tutte le carte in regola per restare in alto fino alla fine" e incita i suoi a riprendere la marcia dopo il brusco stop arrivato con il Novara

L'anticipo della quindicesima giornata del campionato di Serie B, che si giocherà alle 20.30 di venerdì 18 novembre, vedrà l'Hellas Verona fare visita al Cittadella allo stadio Tombolato. 

La formazione guidata da Roberto Venturato ha stupito tutti nelle prime giornate, inanellando una serie di vittorie consecutive che l'hanno portata al vertice della classifica, poi lasciato proprio ai gialloblu. Adesso i padovani si trovano al terzo posto e si candidano seriamente ad un ruolo di protagonista nella corsa alla promozione. 
Pecchia dal canto suo si augura che la batosta casalinga subita contro il Novara, possa essere servita ai suoi giocatori per ritrovare concentrazione e cattiveria in vista di una sfida importante nella corsa alla Serie A. Gli scaligeri dovranno dimostrare di aver imparato la lezione e di aver limato, almeno in parte, quei difetti che tanto cari gli sono costati nell'ultima di campionato. 

QUI HELLAS VERONA - "Domani affrontiamo la terza della classe, il Cittadella: finora hanno fatto un grande calcio, hanno un allenatore bravo e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Sarà, a mio avviso, una bella partita. Le squadre si costruiscono nel tempo, infatti al di là dei nomi si vede che il Cittadella lavora insieme da molto, sono consapevoli di ciò che fanno e mantengono una bella idea di gioco. Sono in gran parte i giocatori che hanno vinto la Lega Pro, a dimostrazione che più dei nomi contano il gruppo e l'identità. Sanno palleggiare, hanno un'idea di gioco sviluppato in verticale. L'entusiasmo che hanno li sta sostenendo, e anche l'ambiente aiuta, i risultati non arrivano per caso. Per me hanno tutte le carte in regola per restare in alto fino alla fine. L'ambiente sarà bello e stimolante, con tantissimi dei nostri tifosi al seguito che ci aiuteranno, per cancellare subito l'episodio col Novara. Ogni gara dà delle indicazioni nuove, nel bene e nel male, in particolar modo quella di Novara. Abbiamo avuto l'approccio giusto, fino al gol eravamo come volevo che fossimo: aggressivi, vogliosi di fare gol. Ma ora voglio una squadra che sappia resettare e ricominciare subito a fare ciò che sa fare. Caracciolo? Vediamo se impiegarlo, non voglio rischiare nulla, valuteremo in tutte le ore che ci separano dalla sfida. Riccardi e Boldor li valuto ogni giorno, così come l'intero reparto e la gara nel suo insieme". Pecchia in conferenza stampa elogia i meriti degli avversari di venerdì e vede nella sconfitta del Bentegodi un nuovo punto di partenza. Cherubin e Zuculini sono assenti per infortunio, mentre Fares torna a disposizione dopo la squalifica. L'acciacco di Caracciolo potrebbe spianare la strada a uno tra Boldor e Riccardi, ma solo all'ultimo il tecnico dovrebbe sciogliere questo nodo. Per il resto la formazione dovrebbe essere la migliore possibile, con Romulo, Fossati e Bessa a centrocampo, mentre in avanti Luppi dovrebbe partire dall'inizio con Pazzini e Siligardi, ma Gomez e Ganz scalpitano. 

QUI CITTADELLA - "Abbiamo la consapevolezza che la partita sia importante, tutte le partite però valgono tantissimo, specie in questo momento in cui si sta delineando una classifica momentanea. Ovviamente giochiamo contro una formazione che lo scorso anno disputava il campionato di serie A e questo fa la differenza. Hanno dei valori individuali che sono molto importanti per la categoria. Noi dobbiamo cercare di fare la nostra partita come sempre. La sconfitta col Novara? Il campionato di serie B è davvero lungo e qualche passo falso ci sta. Il Verona resta comunque la squadra più forte del campionato e penso proprio non avranno problemi di certezza e non cambieranno molto. E’ un giocatore di un’ altra categoria, ha sempre giocato in serie A, ma non è l’ unico di cui preoccuparsi. Non adotterò particolari rimedi, i ragazzi dovranno essere concentrati come sempre. Non dimentichiamoci giocatori del calibro di Ganz, Luppi, Siligardi, Bessa. In più hanno grandissime alternative ed imprevedibilità. Hanno giocatori di grande qualità ma noi abbiamo la voglia di provarci. Non conosco personalmente l’ allenatore del Verona ma credo sia molto preparato e abbia le idee chiare". Venturato quindi non crede ad una crisi degli scaligeri, che secondi la sua stima restano la formazione da battere in questa cadetteria. Per provarci il tecnico dei padovani si affiderà probabilmente alla coppia d'attacco Arrighini-Litteri, sostenuta da Chiaretti. Salvi, Scaglia, Pasa e Benedetti invece comporranno la linea difensiva, mentre Iori guiderà il centrocampo. 

ARBITRO - Davide Ghersini di Genova. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Ospedali di Borgo Trento e di Negrar al top in Veneto per il tumore al seno

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • In arrivo il nuovo centro di distribuzione di Amazon al confine con Verona

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

Torna su
VeronaSera è in caricamento