Chievo Verona - Spezia, probabili formazioni | Aglietti: «Abbiamo entusiasmo»

Il passaggio del turno preliminare dei playoff ha caricato i gialloblu che ospitano l'ultima squadra ad essere uscita vittoriosa dal Bentegodi. Ma questa volta in palio c'è qualcosa di più dei tre punti

Renzetti (Foto di repertorio)

Le semifinali dei playoff di Serie B cominciano domani, 8 agosto, alle 21 al Bentegodi, dove il Chievo ospiterà lo Spezia, proprio l'ultima squadra ad aver vinto contro i gialloblu nello stadio di Verona. L'arbitro sarà Riccardo Ros di Pordenone ed il match sarà raccontato in diretta su VeronaSera. 

Per il Chievo Verona è la seconda partita in questi playoff, dopo il turno preliminare di martedì scorso giocato contro l'Empoli. Un incontro terminato dopo due tempi supplementari e concluso con un pareggio che ha eliminato i toscani. Lo Spezia, invece, ha potuto beneficiare di una posizione di classifica migliore che gli ha permesso di saltare il turno preliminare e di arrivare direttamente in semifinale. Uno Spezia che quest'anno è diventata la squadra con il maggior numero di partecipazioni ai playoff di Serie B (6), ma finora nessuna partecipazione si è conclusa con la promozione in Serie A. E a proposito di veterani dei playoff, se il terzino sinistro del Chievo Verona Francesco Renzetti giocherà anche domani, collezionerà la sua 11esima gara di playoff, salendo al quarto posto della classifica dei giocatori con il maggior numero di presente in questo mini-torneo. Mentre, al contrario, è alla sua prima partecipazione l'allenatore dei liguri Vincenzo Italiano, che ha raggiunto questo obiettivo alla sua prima panchina in Serie B. Non sono i primi playoff, invece, per il tecnico gialloblu Alfredo Aglietti che proprio l'anno scorso li vinse portando l'Hellas Verona in A.

«Rispetto alla partita scorsa, quella con lo Spezia sarà una gara di 180 minuti e quindi si ragiona in modo diverso - ha dichiarato Aglietti - Abbiamo dovuto recuperare le energie fisiche, ma abbiamo anche l'entusiasmo della gara con l'Empoli, che non ci ha garantito nulla ma ci ha riempito di soddisfazione». Ed è proprio questo l'aspetto che più intimorisce Italiano. «Con l'Empoli, il Chievo ha giocato i supplementari - ha detto l'allenatore dello Spezia - Trenta minuti in più che potrebbero anche averli affaticati, ma in questo momento è l'aspetto mentale a farla da padrone ed i veneti hanno calciatori che nell'arco di 180 minuti possono assolutamente dire la loro».

Non ci sono squalificati e quindi gli unici giocatori non a disposizione dei due tecnici sono gli infortunati. Nel Chievo Verona, Giaccherini continua il suo recupero, ma difficilmente sarà della partita. Più probabile un suo impiego nella gara di ritorno, ma sicuramente non da titolare. Più lungo invece dovrebbe essere il recupero di Vaisanen, il quale potrebbe tornare a disposizione di Aglietti nell'eventuale doppio turno di finale. Qualche problemino fisico anche per Di Noia, che domani potrebbe esserci ma solo in panchina.
Anche lo Spezia, però, ha i suoi indisponibili. Italiano potrebbe non essere in grado di schierare Marchizza e Capradossi in difesa e Reinhart a centrocampo. Tornato invece a disposizione Galabinov, che con una tripletta decise proprio l'ultimo scontro diretto tra "aquilotti" e "mussi".

Queste le probabili formazioni:

1818302_Chievo_Verona-2

1818300_Spezia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento