menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Chievo

Chievo

Chievo Verona - Pordenone 3-0 | La apre un gioiello di Ciciretti poi i gialloblu dilagano

Riscatto clivense dopo tre sconfitte di fila, il Chievo torna alla vittoria

Il Chievo Verona dopo la serie negativa di risultati, con tre sconfitte per 1 a 0, torna finalmente a vincere e lo fa con una prestazione convincente ai danni del Pordenone. Due reti nella prima frazione di gioco ed il sigillo al match di capitan Obi tornano dunque a far sorridere i gialloblu che ritrovano tre punti fondamentali per l'ascesa verso la zona promozione.

A mettere subito in discesa il match ci ha pensato con una giocata delle sue il platinato Ciciretti. Al 28° di gioco si è trovato con la sfera tra i piedi sui 30 metri di distanza in posizione centrale: rapido sguardo verso la porta avversaria e tiro mancino fulminante che si è infilato all'angolino basso sulla destra. Un gioiello balistico di rara potenza e precisione. Ma la furia dei gialloblu, entrati in campo con il piglio di chi aveva già lasciato troppi punti  per strada, ha subito portato al raddoppio. Questa volta è stato bravo Mogos ad involarsi sull'out di destra mettendo al centro un bel pallone per l'altro esterno, Garritano, anche lui ben posizionato a centro area e che, tutto solo, ha avuto gioco facile nell'insaccare la palle in rete. Era il minuto 32° ed il Chievo si è così ritrovato saldamente alla guida del match con un doppio vantaggio da preservare.

Gli ospiti non hanno saputo reagire al micidiale uno-due di marca clivense, così il primo tempo si è esaurito in un cartellino giallo per simulazione da premio Oscar assegnato a Berra. Anche alla ripresa del gioco nella seconda frazione il Pordenone si è dimostrato tutt'altro che un avversario temibile. I padroni di casa sono sempre rimasti in pieno controllo della partita ed hanno alla fine trovato anche la via per il 3 a 0 finale. Un'azione abbastanza confusa, con un doppio tentativo di conclusione e poi la palla che sulla respinta è quindi arrivata tra i piedi di Obi. Il capitano gialloblu, ben appostato in area, non ci ha pensato un secondo ed ha capitalizzato al meglio l'occasione. Dopo il tris subìto, gli ospiti non hanno potuto far altro che alzare bandiera bianca.

Il Chievo è così tornato alla vittoria, al termine di una gara giocata bene e con la giusta intensità. La classifica torna finalmente a sorridere ai gialloblu che si vedono proiettati al quinto posto salendo a quota 42 punti ed a sole 7 lunghezze dalla vetta. Decisiva sarà la prossima sfida, nel derby veneto contro il Vicenza, in programma lunedì 8 marzo alle ore 19 sempre allo stadio Bentegodi.

La diretta della partita

Primo tempo

  • 1° Calcio d'inizio al Bentegodi.
  • 10° Preme il Chievo con Ciciretti sulla destra che si conquista un corner.
  • 17° Ci prova Ciurria con il mancino dal limite dell'area, para Semper senza affanni.
  • 19° Mischia paurosa in area gialloblu, ma la difesa del Chievo si salva con Morra che liscia clamorosamente nel momento decisivo.
  • 26° Episodio dubbio in area del Pordenone, Margiotta chiede il rigore per una lieve trattenuta, ma l'arbitro lascia correre.
  • 28° Gol fantastico di Ciciretti: un missile terra aria col mancino da posizione centrale sui 30 metri di distanza. Un gioiello all'angolino.
  • 32° Raddoppia subita il Chievo: cross di Mogos dalla destra e Garritano è lesto a centro area a smarcarsi e battere Perisan. Pordenone fulminato.
  • 37° Ammonito per chiara simulazione in area l'esterno del Pordenone Berra.
  • 45° Finisce qui la prima frazione di gioco.

Secondo tempo

  • 45° Al via il secondo tempo al Bentegodi.
  • 52° Prova a reagire il Pordenone che spinge sulla destra con Berra e si guadagna un corner.
  • 53° Occasionissima per Morra: conclusione da posizione ravvicinata e Semper compie un mezzo miracolo con l'aiuto del palo.
  • 58° Nel Pordenone due cambi: Magnino e Mallamo per Zammarini e Biondi.
  • 61° Cross dalla sinistra di Ciurria da calcio piazzato e colpo di testa di Camporese che esce ma non di molto.
  • 65° Pericoloso il Chievo con Margiotta: conclusione dai venti metri di poco defilato sulla sinistra, tiro a giro che lambisce il secondo palo. Gialloblu vicini al tris.
  • 64° Fuori Ciciretti ed entra Canotto, poi De Luca lascia il posto a Fabbro.
  • 67° Segna anche Obi: dopo una carambola in area del Pordenone la palla arriva sui piedi di Obi che da due passi fa centro. Posizione dubbia di Mogos sul secondo tiro ribattutto, ma il Chievo ne fa tre e archivia la pratica anzitempo.
  • 84° Dentro Di Gaudio e Zuelli per Garritano e Margiotta nel Chievo.
  • 90°+2 Finisce qui una gara che il Chievo ha dominato e vinto meritatamente.

Le formazioni

CHIEVO VERONA (4-4-2): Semper; Mogos, Vaisanen, Rigione, Renzetti; Ciciretti, Palmiero, Obi, Garritano; Margiotta, De Luca

Allenatore: Aglietti

PORDENONE (4-3-1-2): Perisan; Berra, Chrzanowski, Camporese, Vogliacco; Zammarini, Misuraca, Scavone; Biondi; Morra, Ciurria.

Allenatore: Tesser

ARBITRO: Pezzuto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento