menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tecnico del Chievo Verona Michele Marcolini

Il tecnico del Chievo Verona Michele Marcolini

Chievo Verona - Perugia, le probabili formazioni | Ongenda non convocato

«Con il Perugia sarà una gara combattuta, - ha detto l'allenatore gialloblu Michele Marcolini - perché entrambe le squadre vogliono dimostrare che valgono più dei punti raccolti finora»

Scende in campo sabato 18 gennaio alle ore 18 il Chievo Verona di Michele Marcolini, reduce dal pareggio a reti inviolate contro il Pescara ed ancora alla ricerca della giusta continuità per mirare alle zone alte della classifica.

Nella prima di campionato furono gli umbri ad imporsi con il risultato di 2-1, grazie alla doppietta su rigore di Iemmello (per il Chievo segnò Meggiorini), ma nella gara di domani il mattatore dell'andata non ci sarà per squalifica. Un solo punto in classifica separa al momento le due squadre e la sfida del Bentegodi, in caso di successo dei gialloblu e conseguente sorpasso, potrebbe davvero costituire l'occasione giusta per il rilancio tanto atteso.

QUI CHIEVO VERONA - In casa gialloblu sono due gli squalificati, Dickmann e Vaisanen, altrettanti gli indisponibili e cioè Di Noia e il neoacquisto Ongenda.  Così si è espresso nel corso dell'odierna conferenza stampa il tecnico clivense Marcolini: «Con il Perugia sarà una gara combattuta perché entrambe le squadre vogliono dimostrare che valgono più dei punti raccolti finora e della posizione in classifica. Per di più loro hanno anche da poco cambiato allenatore e Cosmi è sicuramente molto preparato e un vero motivatore. Per quanto ci riguarda stiamo cercando di seguire un'idea di gioco ben precisa e cercheremo di far del nostro meglio per esprimerla sul campo». Infine anche una breve valutazione circa l'assenza del nuovo acquisto Ongenda: «Non è tra i convocati per una semplice questione di tempi di adattamento, deve recuparare un po' la condizione e la speranza è che trovi quanto prima la giusta intesa con tutti i compagni per poter essere impiegato già nella prossima partita».

QUI PERUGIA - Con i soli centrali Sgarbi e Falasco a disposizione, Cosmi sembra comunque intenzionato a confermare il 3-5-2 su cui ha iniziato a lavorare dal primo giorno in cui è tornato al Grifo: l'ipotesi è quella di abbassare Carraro sulla linea dei difensori con il giovane Konate in mediana, piuttosto che varare una difesa a quattro con Mazzocchi e Nzita terzini. In attacco è sicuro del posto Falcinelli, grande protagonista a Napoli, e al suo fianco si giocano la maglia da titolare Capone e Buonaiuto. «Affrontiamo questa prima trasferta insidiosa, - ha dichiarato Cosmi in conferenza stampa - lo sarebbe stata a prescindere dagli infortuni e dalle squalifiche. È un test vero, attendibile. Scontato dire che da questa partita, al di là di tutto, vorremmo tirar fuori qualcosa dal punto di vista della praticità e nel calcio la praticità sono i punti». 

Le probabili formazioni

CHIEVO (4-3-1-2): Nardi; Frey, Rigione, Cesar, Brivio; Segre, Obi, Garritano; Vignato; Djordjevic, Meggiorini.

Allenatore: Michele Marcolini

PERUGIA (3-5-2): Vicario; Sgarbi, Carraro, Falasco; Mazzocchi, Falzerano, Konate, Dragomir, Nzita; Falcinelli, Capone.

Allenatore: Serse Cosmi

ARBITRO: Riccardo Ros di Pordenone

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento