menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chievo Verona - Parma, le probabili formazioni | Corini in dubbio sull'attacco

Il tecnico clivense potrebbe affidarsi allo stesso schema delle ultime due gare, con una sola punta più Lazarevic, oppure schierare Paloschi al fianco di Maxi Lopez e Birsa a sostegno

La terza giornata del campionato di serie A, vede il Chievo Verona sfidare il Parma nella sfida delle 12.30 di domenica

La vittoria ottenuta sul terreno del San Paolo contro il Napoli ha galvanizzato gli uomini di Corini, che grazie ai tre punti hanno potuto abbandonare il fondo della classifica e preparare la partita contro gli emiliani con un pizzico di serenità in più. 

La formazione di Donadoni condivide l'ultimo posto in classifica con l'Empoli, in virtù delle due sconfitte rimediate con Cesena e Milan. Ai ducali non resta che cercare il colpaccio in terra veneta per non dover essere costretti a rincorrere fin dall'inizio. 

QUI CHIEVO VERONA - "Dobbiamo essere consapevoli che il nostro percorso sarà molto lungo e molto complicato, e già domenica affrontiamo un'ottima squadra allenata molto bene. Qualche cambiamento ci sarà nell'ottica delle tre gare in una settimana ma si ripartirà, come spirito e come intensità, da quello che abbiamo fatto a Napoli, questo è certo. Sono contento per Maxi, perchè oltre al gol ha fatto una prestazione di grande sacrificio e anche questa settimana mi ha dimostrato in allenamento la voglia di dare continuità, sia in termini di gol che di prestazioni, a tutto il campionato ed è quello che chiedo non solo a lui ma anche a tutti i ragazzi". Corini dovrebbe confermare la difesa vista nelle due precedenti giornate e Radovanovic davanti alla difesa. L'unico dubbio del tecnico riguarda Lazarevic e Paloschi: solo all'ultimo infatti verrà sciolto il nodo riguardante lo schema di gioco, che potrebbe essere stavolta a due punte. Un solo assente per la gara: Meggiorini, che dovrebbe recuperare per il turno infrasettimanale. 

QUI PARMA - "La priorità come in altri anni è la salvezza, non possiamo permetterci di ragionare diversamente. Dovremo affrontare tutte le partite con spirito battagliero e sotto questo profilo non siamo stati inferiori al Milan, ma quando mancano tanti interpreti qualcosa si paga, anche se abbiamo ribattuto colpo su colpo. I ragazzi lo sanno e sono carichi al punto giusto. Il Chievo ha ottenuto un risultato importante contro il Napoli. Non possiamo permetterci grosse modifiche, viste le assenze di Biabiany, Cassani e Paletta, ma qualcosa durante la partita può cambiare a seconda del risultato. Il Chievo si chiuderà a riccio, ma non dobbiamo cadere in questo tranello. Ci siamo allenati per fronteggiare questo atteggiamento". Donadoni carica i suoi quindi per il confronto con i veronesi. Oltre ai nomi fatti dal tecnico, non saranno della partita neppure gli infortunati Coric e Bidaoui e lo squalificato Felipe. In difesa quindi dovrebbe esserci Mendes e Gobbi al posto di De Ceglie, mentre in avanto Ghezzal dovrebbe fare posto a Palladino. 

ARBITRO - Antonio Damato della sezione di Barletta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento