menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chievo Verona - Napoli 2-4 | Un super Paloschi non basta contro l'armata di Benitez

Botta e risposta nel primo tempo, con l'attacante ex Parma in grande spolvero, e la prima frazione si chiude in parità. Nella ripresa però Hamsik e Higuain fanno prendere il largo ai partenopei

La cabala non è bastata al Chievo Verona nel primo anticipo della seconda giornata di serie A, che lo ha visto soccombere sotto i colpi di un Napoli che conferma quanto di buono visto la scorsa settimana. Se nel primo tempo la squadra di Benitez ha mostrato qualche amnesia difensiva che ha riportato in gara i clivensi, nel secondo gli azzurri hanno chiuso definitivamente la partita, mandando un chiaro messaggio alle altre rivali per lo scudetto. Sannino ha comunque potute apprezzare lo spirito della propria squadra, che fino all'ultimo a provato a riportarsi in gara contro un avversario decisamente più forte. 

PRIMO TEMPO - La prima occasione del match capita sui piedi di Gonzalo Higuain al 8', ma il diagonale dell'argentino lanciato da Hamsik trova la ferma opposizione di Puggioni. Al 13' allora proprio lo slovacco sblocca il match, con una sassata dai 20 metri a fil di palo. Al 24' un cambio di gioco mette in condizioni Hetemaj di metterla dentro al volo, Paloschi sfrutta l'indecisione di Britos e Reina e firma il gol del pareggio. Tre minuti dopo Higuain veste i panni dell'assist-man e serve Callejon solo sul secondo palo, che non ha nessuna difficoltà ad insaccare. Due minuti dopo ancora Paloschi si avventa come un falco su un retropassaggio azzardato di Maggio, il suo tocco scavalca Reina ma s'infrange sul palo. Al 35' Radovanovic cerca fortuna dalla distanza, Reina vola e respinge, ma sulla palla vagante arriva Thereau che si mangia un gol fatto. Tre minuti dopo torna a farsi vedere il Napoli, scambio perfetto Hamsik-Higuain, tiro in diagonale dello spagnolo che fa la barba al palo. Il pareggio dei padroni di casa arriva al 40', una rovesciata di Tehreau serve involontariamente Paloschi, che difende bene palla, si gira e fulmina il portiere partenopeo sotto le gambe. 

SECONDO TEMPO - La prima occasione è per il Napoli al 52' con Inler, liberato da un'azione manovrata, prova la conclusione dalla distanza con poca fortuna. Al 61' ci prova ancora Inler, Puggioni però è attento e riesce a mettere in angolo. Tre minuti dopo Papp devia un rasoterra di Inler rischiando l'autogolo, Puggioni ci mette una pezza, ma sul pallone arriva Hamsik pronto a ribadirlo in rete. Il gol che chiude la partita arriva al 70'. Insigne mette Higuain solo davanti a Puggioni, l'estremo difensore clivense respinge la prima conclusione, ma non può nulla sulla seconda. Da qua in poi l'ultima occasione vera del match capita sui piedi di Pandev, il cui tiro viene però deviato da Sardo e finisce sulla rete esterna. 

CHIEVO VERONA - NAPOLI 2-4

MARCATORI: Hamsik (N) al 13', Paloschi (CV) al 24', Callejon (N) al 27', Paloschi (CV) al 40', Hamsik (N) al 64', Higuain (N) al 70'

CHIEVO VERONA (4-4-2): Puggioni, Sardo, Papp, Cesar, Dramè, Hetemaj, Radovanovic (dal 81' Improta), L. Rigoni, Sestu (dal 69' Acosty), Thereau (dal 75' Pellissier), Paloschi.

A disposizione: Squizzi, Pamic, Claiton, Samassa, Stoian, Calello, Lazarevic, Frey, Silvestri. Allenatore: Sannino.

NAPOLI (4-2-3-1): Reina, Maggio, Albiol, Britos, Zuniga, Behram (dal 65' Dzemaili), Inler, Callejon, Hamasik (dal 75' Pandev), Insigne, Higuain (dal 85' Armero).

A disposizione: Rafael Cabral, Colombo, Mesto, Cannavaro, Fernandez, Mertens. 

ARBITRO: Valeri di Roma. 

AMMONITI: L. Rigoni, Britos.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento