Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport Chievo / Piazza Chievo

Chievo Verona - Fiorentina 0-0 | Non passa l'armata Viola, Chievo mai domo

Partita bella ed intensa nonostante l'assenza di marcature. Un primo tempo a tratti dominato dalla Fiorentina e una seconda frazione che avrebbe potuto premiare i padroni di casa

Si dice che nel calcio il risultato di zero a zero talvolta possa testimoniare di una partita "perfetta". Forse quella del Bentegodi di questa sera non lo è stata, ma di certo non ha nemmeno annoiato il pubblico accorso per assistervi. Si sono affrontate due squadre con situazioni mentali completamente diverse, il Chievo già "arrivato" senza particolari obiettivi ancora da raggiungere, e la Fiorentina che invece è nel pieno della corsa all'Europa.

Ma in campo vi è stata battaglia dall'inizio alla fine, fanno fede in questo senso i cartellini gialli estratti dall'arbitro Guida che a un certo punto ha persino rischiato di farsi sfuggire di mano la partita. Nel primo tempo, in ogni caso, a partire meglio è la squadra di Paulo Sousa che impone subito un ritmo molto alto al match. Dal canto suo il Chievo di Maran è ben messo in campo, riesce a chiudere gli spazi nei tempi giusti e la Viola fatica a trovare varchi. Ecco allora che la Fiorentina inizia a provarci con delle conclusioni da lontano, prima con Zarate al 21' e poi con Mati Fernandez al 25'. Nulla di fatto in entrambe le circostanze e Chievo che di tanto in tanto riesce anche ad affacciarsi in attacco: al 29' ci prova col destro Radovanovic, ma la sua conclusione si spegne sul fondo.

Prima dello scadere del tempo la Fiorentina ha ancora un paio di buone occasioni con Kalinic al 33' che costringe Bizzarri a una parata piuttosto difficile e poi con Badelj dalla lunga distanza e la sfera che termina alta di poco al 40'. Si va negli spogliatoi senza recupero. Il secondo tempo inizia subito a ritmi indiavolati e il Chievo al 50', dopo una bruciante ripartenza, avrebbe l'opportunità di passare in vantaggio con Pellissier che riceve in area e da posizione leggermente defilata col mancino calcia troppo centrale. Passano un paio di minuti e la Viola va vicinissima alla rete del vantaggio. Punizione di Zarate quasi dal limite e sfera che si stampa sulla traversa, ma sulla ribattuta Alonso da posizione ravvicinata spreca malamente calciando altissimo. Botta subìta e risposta immediata del Chievo: a distanza di neanche un minuto Rigoni colpisce il palo inventandosi un gioiello balistico dai 35 metri.

Girandola di cambi e di cartellini gialli per entrambe le squadre, e proprio il neoentrato in campo Floro Flores si rende pericoloso al 79' costringendo Tatarusanu ad un'uscita tanto spericolata quanto efficace. Dopo neanche dieci minuti l'attaccante clivense è però di nuovo protagonista, lanciato a rete sulla sinistra conclude verso la porta viola, l'estremo difensore della Fiorentina non è impeccabile nell'intervento e la palla gli passa tra le gambe. Sembra un goal fatto ormai, ma il riflesso felino di Tatarusanu salva il risultato recuperando la sfera esattamente sulla linea di porta.

Si conclude dunque con un pareggio a reti bianche una partita comunque piacevole che ha fornito l'ennesima dimostrazione di forza del Chievo Verona reduce da un campionato davvero straordinario. A fine gara Maran è apparso decisamente soddisfatto per la prestazione dei suoi: "Abbiamo giocato bene, concentrati fino alla fine, peccato non aver vinto, ma devo fare i complimenti a questi ragazzi perché stanno dimostrando ogni giorno di essere cresciuti soprattutto dal punto di vista caratteriale". Il prossimo appuntamento non potrà che essere un nuovo banco di prova di questa crescita, domenica 8 maggio all'ora di pranzo contro la Roma in trasferta all'Olimpico.

CHIEVO VERONA (4-3-1-2): Bizzarri 1; Cacciatore 29, Gamberini 5, Cesar 12, Gobbi 18; N. Rigoni 4 (dall'80' Castro 19 ), Radovanovic 8, Hetemaj 56; Pepe 7 (dal 64' Birsa 23), Inglese 45 (dal 69' Floro Flores 83), Pellissier 31.

A disposizione: Seculin 90, Bressan 32, Sardo 20, Pinzi 6, Ninkovic 10, M'Poku 40. Allenatore: Maran.

FIORENTINA (4-2-3-1): Tatarusanu 12; Tomovic 4, G. Rodriguez 2, Astori 13; Tello 27 (dal 58' Bernardeschi 10), Badelj 5, Borja Valero 20, Alonso 28, Mati Fernandez 14 (dall'80' Ilicic 72); Zarate 7, Kalinic 9.

A disposizione: Lezzerini 24, Satalino, Roncaglia 32, Pasqual 23, Tino Costa 6, Blaszczykowski, Kone 26. Allenatore: Sousa.

ARBITRO: Marco Guida della sezione di Torre Annunziata.

LA CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO - Squadre in campo, palla al centro. Partiti, Fiorentina in possesso palla. Subito aggresivo il Chievo che pressa molto alto. Buona chance per Inglese al minuto 8' che però di poco non aggancia la sfera a centro area. Al 10' va via Kalinic sulla sinistra, la mette in mezzo ma alla fine l'azione sfuma. Ammonio Zarate per un fallo tattico sulla ripartenza di Hetemaj al 16'. Giallo anche per Gobbi un minuto dopo per un fallo in fascia destra su Tello. Buona giocata di Zarate al 21' che fa ballare la difesa clivense e poi va al tiro a giro concludendo però troppo alto. Gran botta di Mati Fernadez da fuori area al 25' con la sfera che si spegne sul fondo ma passando vicino al palo. Combinazione Cacciatore Radovanovic al 29' con quest'ultimo che da fuori area calcia di interno piede destro spedendo però il pallone abbondantemente fuori. Se ne va Tomovic al 33', scarica su Kalinic al limite dell'area, bravo a liberarsi al tiro, Bizzarri ci mette una pezza e devìa in corner. Ammonito Cacciatore al 36' per un fallo di reazione su Alonso che gli sarebbe potuto valere anche il rosso diretto, graziato in questo caso il giocatore del Chievo. Ci prova anche Badelj dalla lunga distanza con un buon destro che termina alto non di molto al 40'. Finisce senza recupero un buon primo tempo, giocato a ritmi piuttosto alti: la Fiorentina attacca con maggior costanza, ma il Chievo si difende bene e non rinuncia a qualche sortita offensiva.

SECONDO TEMPO - Inizia la seconda frazione di gara. Formazioni immutate. Ci prova subito la Fiorentina con Tello che dalla destra rientra sul mancino e calcia verso la porta, la sfera va alta non di molto sulla traversa. Splendida ripartenza del Chievo al 50' che dopo aver recuperato palla in difesa si lancia in contropiede con Cacciatore, bravo a rientrare verso il centro dribblando Alonso e a scaricare su Pellissier ben piazzato in area. La conclusione mancina in diagonale dell'attaccante viene però neutralizzata da Tatarusanu. Clamorosa occasione per la Fiorentina al 52': punizione dai 30 metri di Zarate e palla che va a sbattere sulla traversa. Sul rimbalzo ci arriva prima di tutti Alonso che però spreca calciando altissimo dal limite dell'area piccola. Ammonito Badelj nella Viola al 56' per un fallo a centrocampo. Fantastica conclusione di Rigoni al 57' dai 35 metri con il pallone che si stampa sul palo a portiere battuto. Cambio nella Fiorentina al 58': entra Bernardeschi al posto di Tello. Buona chance per Kalinic al 60', ma la sua conclusione a incrociare dall'interno dell'area si spegne a lato. Ora la Fiorentina preme, ma la partita è apertissima. Conclusione da lontano di Zarate al 63', Bizzarri c'è e blocca a terra. È pronto Birsa nel Chievo. Entra lo Sloveno al posto di un inappariscente Pepe al minuto 64'. Grande giocata di Zarate che si gira in un fazzoletto e poi va al tiro al 67', deviato è calcio d'angolo. In campo Floro Flores al 69' per Inglese nel Chievo. Subito pericoloso Floro, in progressione solitaria si conquista un corner. Di nuovo una chance per Floro Flores al 72', su passaggio dalla sinistra di Pellissier il neoentrato va al tiro col mancino, ma la palla finisce alta. ammonito al 73' Tomovic per un'entrataccia su Hetemaj. Si scaldano gli animi in campo, duro faccia a faccia tra Rodriguez e Cesar che si becca il giallo al 73'. Ammonito anche Mati Fernamdez al 74'. Giallo al 78' persino per Pellissier, a dir il vero abbastanza inspiegabile in questo caso la decisione di Guida. Salva la Fiorentina al 79' Tatarusanu con un'uscita sui piedi di Floro Flores lanciato a rete. Entra Ilicic nella Viola al posto di Mati Fernandez e Castro per Rigoni nel Chievo all'80'. Incredibile occasione per il Chievo all'88' che va vicinissimo al goal con Floro Flores lanciato a rete sulla sinistra, la sua conclusione passa sotto le gambe di Tatarusanu, il quale esattamente sulla linea di porta riesce a rimediare all'ultimo istante. Sono 3 i minuti di recupero. Finisce zero a zero una bella partita, giocata a viso aperto da entrambe le squadre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chievo Verona - Fiorentina 0-0 | Non passa l'armata Viola, Chievo mai domo

VeronaSera è in caricamento