menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chievo, 3 punti fondamentali: "La chiave è la serenità che ha questo ambiente"

Con il Cagliari il club della diga ha ritrovato la vittoria che mancava oramai da un mese e mezzo: "Oggi ci tenevamo in modo particolare perché venivamo da un periodo non buonissimo e il risultato era fondamentale"

La vittoria arrivata contro il Cagliari ha interrotto un digiuno che in casa Chievo durava oramai dal 1° ottobre, quando i veronesi s'imposero sul terreno di gioco del Pescara. I tre punti tra l'altro portano una firma tutt'altro che attesa, quella di Massimo Gobbi, punto fermo della formazione di Maran ma in genere più predisposto ad assist e copertura che a gonfiare la rete. 

Sono contento di essere tornato al gol, anche perché ha portato alla vittoria in una partita così importante - ha detto il terzino al termine del match -. Oggi ci tenevamo in modo particolare perché venivamo da un periodo non buonissimo e il risultato era fondamentale: siamo stati bravi a rimanere equilibrati per tutta la partita, a ribattere colpo su colpo quando siamo andati in vantaggio, perché comunque loro sono buona squadra. Abbiamo avuto la testa giusta, senza cali di concentrazione. 

Un successo ritrovato che vede i clivensi ritrovare anche la solidità difensiva, caratteristica imprescindibile del club che forse era venuta un po' a mancare nelle ultime giornate. E proprio uno dei baluardi della retroguardia di Maran ha analizzato la prestazione della squadra veronese. 

Determinati, compatti e aggressivi: forse oggi abbiamo fatto più leva su queste che non su altre caratteristiche - ha affermato Alessandro Gamberini -. Siamo partiti con il piedi e poi siamo stati pazienti, non ci siamo sbilanciati, anche perché loro davanti avenano giocatori di qualità. Abbiamo lavorato molto bene di linea (difensiva, ndr), abbiamo cercato di rimanere più alti possibile e al tempo stesso di evitare la profondità. Però il merito è dello spirito di sacrificio messo in campo da tutti, punte comprese. 

È Radovanovic nel post partita di sabato ha spiegare quale sia il segreto di questo Chievo. 

La chiave è la serenità che ha questo ambiente: in cinque partite che non abbiamo vinto, abbiamo sbagliato solo quella di Crotone, poi il resto delle altre partite le abbiamo giocate ma non abbiamo portato a casa il risultiato. È questo ambiente che ti dà l'opportunità di lavorare sereno, d'altra parte noi giocatori e lo staff tecnico siamo consapevoli di cosa abbiamo fatto e di cosa bisogna fare, oggi ci siamo riusciti e siamo contenti. 

Con 18 punti e un posto a metà classifica, il Chievo Verona può ora guardare con maggiore tranquillità al resto della stagione, che lo vede sabato impegnato sul difficile campo del Torino. La squadra nel frattempo torna ad allenarsi, mentre Maran attende comunicazioni dall'infermeria: Floro Flores sabato è uscito dal terreno di gioco dopo soli sette minuti e si aspetta di conoscere il risultato degli accertamenti medici, mentre Birsa, Hetemaj e Bastien provano a recuperare per la sfida con i granata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento