rotate-mobile
Sport

Chievo-Pioli, divorzio. Corini verso la panchina

Il tecnico saluta Verona con un biglietto aereo per Roma. Campedelli punta sull'estro del "genio"

La notizia girava in aria da tempo: Stefano Pioli non è più l'allenatore del Chievo Verona. La conferma ufficiale arriva dalla stesa società della diga ed è affidata ad una nota pubblicata sul sito della squadra. 

Nel comunicato si lege: "Dopo aver raggiunto l'obiettivo prefissato che vale la decima stagione in serie A, l'A.C. ChievoVerona e mister Pioli hanno deciso consensualmente di non rinnovare il contratto di collaborazione per il campionato 2011/12". Poi i classici auguri di rito: "A mister Pioli ed al suo staff va il ringraziamento del presidente Campedelli e di tutta l'A.C. ChievoVerona per l’impegno, la professionalità e la dedizione sempre profusi e l'augurio per un futuro ricco di successi calcistici".

Adesso c'è da capire quali strare percorrerano Pioli e il Chievo. L'allenatore è il "pupillo" del nuovo diesse della Roma Walter Sabatini. C'è da battere le resistenze del nuovo patron giallorosso Thomas Di Benedetto, che vorrebbe un nome più "titolato". Quindi Pioli deve battere la concorrenza di Didier Deschamps, Carlo Ancelotti e del nome nuovo Luis Enrique.

Il presidente gialloblù Luca Campedelli, invece, potrebbe finalemente coronare il suo sogno di vedere Eugenio Corini sulla panchina del Chievo. L'ex bandiera dei mussi già l'anno scorso era stato a lungo in competizione con Pioli per succedere a Mimmo Di Carlo, poi si decise di puntare sull'esperienza. Ma di acqua sotto la diga, in un anno, ne è passata molta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chievo-Pioli, divorzio. Corini verso la panchina

VeronaSera è in caricamento