Chievo, due settimane per preparare la sfida con la Lazio

La squadra di Di Carlo non ha convinto a Parma e ora attende la capolista dopo la sosta per la nazionale. Diramato intanto il calendario dei prossimi anticipi e posticipi

Il Chievo prova a voltare pagina dopo la sconfitta di Parma e lo fa con la sensazione che domenica si poteva osare qualcosa in più. 

Al Tardini la squadra guidata da Mimmo Di Carlo è parsa troppo rinunciataria, al cospetto di un avversario, diretto concorrente per la salvezza, apparentementte non irresitibile. Prima della rete di Belfodil infatti, i clivensi avevano rischiato poco o niente, senza produrre però pericoli dalle parti di Mirante. La squadra ha poi provato a reagire, senza però convincere veramente e il raddoppio di Rosi ha sostanzialmente chiuso il match, nonostante l'ultima mezzora arrembante. 

Dopo le prime due giornate quindi ci troviamo di fronte allo stesso problema di rendimento dello scorso anno. La formazione scaligera alterna ottime partite ad altre giocate con fin troppa prudenza. Il campionato però è solo all'inizio e il tecnico di Cassino ha dodici giorni per prepare il match con la capolista Lazio. La partita del Tardini ha comunque offerto anche delle note positive, come la prestazione di Dainelli e della mediana. Ancora da sistemare invece i movimenti del reparto avanzato, che domenica ha visto in Thereau l'uomo più pericoloso. 

Sono stati definiti gli anticipi e i posticipi fino alla ventiduesima giornata. I clivensi saranno impegnati contro la Lazio all'ora di pranzo, subito dopo la sosta per la Nazionale, domenica 16 settembre al Bentegodi. Poi giocheranno l'anticipo di sabato 22 settembre alle 20:45 contro la Juventus. Il 6 ottobre, alle 18, si giocherà al Bentegodi Chievo-Sampdoria. Il San Paolo invece ospiterà il posticipo in programma domenica 28 ottobre alle 20:45 Napoli-Chievo e infine sabato 3 novembre i gialloblu saranno impegnati alle 18 contro il Milan.

Intanto, parlando di calciomercato, arrivano notizie su Andreolli. Il difensore sembrava dovesse essere ceduto in estate ma, probabilmente la mancanza di offerte adeguate, ha fatto si che restasse in riva all'Adige. Ora il suo agente, a Tuttomercatoweb, ha dichiarato che probabilmente il difensore se ne andrà nel mercato di gennaio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Scomparso da Sant'Ambrogio di Valpolicella, 18enne ritrovato a Portici

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento