rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Sport

Chievo, contro il Parma pochi segnali di ripresa

Nello scontro diretto i giallobl della diga non riescono a trovare tre punti fondamentali

La cosa buona, nello 0 a 0 strappato dal Chievo a un Parma quasi dimezzato, è il debutto di Fernando Uribe. Per il resto, quella vittoria che agli uomini di Stefano Pioli sarebbe servita come oro colato, non è arrivata. Poche le occasioni, aldilà della grande parata di Mirante su Pellissier e dell'occasione mancata da Rigoni, e maluccio anche un gioco che i gialloblù sembrano aver improvvisamente smarrito.

"Si sono affrontate due squadre a specchio, con grandi duelli, è stata una partita combattuta, ma l’importanza della posta non poteva dar vita a un match spettacolare. Abbiamo provato a vincere, ma dopo tre sconfitte abbiamo tamponato l’emorragia", è stato il commento a fine gara di Stefano Pioli.

L'impressione però è che Chievo e Parma abbiano giocato con il freno a mano tirato, quasi soffocate dalla paura di perdere un match importantissimo per la posta in palio. Che ormai, questo devono esserselo messo in testa tutti, per il Chievo dopo i sogni di gloria di metà campionato è diventata la salvezza. Una salvezza da conquistare punto su punto, senza più permettersi di sbagliare. Ecco perchè il punto nello scontro diretto contro il Parma è sicuramente importante. Ma ecco perchè vincere sarebbe stato fondamentale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chievo, contro il Parma pochi segnali di ripresa

VeronaSera è in caricamento