menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lorenzo D'Anna

Lorenzo D'Anna

Chievo, confermati il ds Giancarlo Romairone e l'allenatore Lorenzo D'Anna

Il tecnico è in perfetta sintonia con il presidente Campedelli e alla sua squadra cercherà di dare un'identità gioco ma soprattutto uno spirito forte. "Una squadra con l'anima da Chievo"

La sedicesima stagione in Serie A del Chievo Verona si è chiusa con il raggiungimento dell'obiettivo salvezza ed ora che il campionato è fermo la società è al lavoro per la stagione numero 17 nella massima serie del calcio italiano.

Il bomber Roberto Inglese ha salutato tutti. Per lui comincerà l'avventura con il Napoli, ma il club gialloblu si è già tutelato riscattando dal Nantes l'attaccante polacco Mariusz Stepinski. La seconda mossa ufficiale è stata quella di riconfermare il direttore sportivo Giancarlo Romairone e l'allenatore Lorenzo D'Anna. D'Anna è stato l'allenatore delle giovanili gialloblu e ha concluso questa stagione sulla panchina del Chievo Verona dopo l'esonero di Rolando Maran. Il suo contributo è stato ottimo, perché la squadra è riuscita a salvarsi. Ora per D'Anna ci sarà un'occasione importante per confermarsi come tecnico di alto livello.

Il rapporto tra Lorenzo D'Anna e il presidente del Chievo Luca Campedelli è speciale. I due non hanno bisogno di tante parole per intendersi, come ribadito dallo stesso D'Anna durante la conferenza di presentazione. "Ringrazio il presidente per la fiducia che mi ha dato e per la responsabilità - ha detto D'Anna - Per me è uno stimolo in più a fare bene e a fare quello che serve per il Chievo".

Impossibile paragonare le due esperienze vissute la scorsa stagione da D'Anna, prima allenatore della primavera e poi della prima squadra clivense. "Le prerogative erano molto diverse - ha proseguito il tecnico gialloblu - Mi era stato chiesto di salvarci in un momento molto delicato. Ce l'abbiamo fatta. Siamo molto soddisfatti e sono contento per tutta la società".

E infine è stato chiesto a Lorenzo D'Anna come sarà il suo Chievo Verona nella prossima stagione.

Dovrà essere una squadra con l'anima da Chievo - ha detto - Non sarà sempre brutto, sporco e cattivo. È meglio se riusciamo a crescere e a creare un'identità di gioco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento