Sport San Zeno / Viale Colonnello Galliano

Staffetta 4x100 misti di bronzo per Ceccon, Pellegrini saluta. Atletica, ora i 100 metri piani con il gardesano Jacobs

I complimenti del presidente del Veneto Luca Zaia: «Grandissimo Thomas Ceccon e i ragazzi della staffetta 4x100 misti». Per l'atletica cresce l'attesa per la semifinale dei 100 metri piani con l'italiano Marcell Jacobs, di Desenzano del Garda, pronto a stupire ancora

Nella piscina del Tokyo Acquatics Centre i quattro azzurri Thomas Ceccon, Nicolo Martinenghi, Federico Burdisso, Alessandro Miressi hanno chiuso alle spalle di Usa (oro e record del mondo) e Gran Bretagna nell'ultima gara di nuoto. «Siamo al settimo cielo», ha detto Thomas Ceccon, vicentino di Thiene che si allena a Verona, compagno di staffetta con Nicolo Martinenghi, Federico Burdisso e Alessandro Miressi: «Nel nostro gruppo c'è grande unione: sapevamo che le prime due erano irraggiungibili. L'oro? Ce lo prenderemo a Parigi 2024».

«Complimenti - ha detto all'Ansa Malagò - ai ragazzi del nuoto e alla Federazione per quello che hanno fatto: abbiamo dimostrato di essere i migliori in Europa, anche se le Olimpiadi sono un'altra competizione». I complimenti sono arrivati stamane anche dal presidente del Veneto Luca Zaia: «Grandissimo Thomas Ceccon e i ragazzi della staffetta 4x100 misti, Nicolò Martinenghi, Federico Burdisso e Alessandro Miressi, che hanno concluso l’ultima gara di Tokyo 2020 nel migliore dei modi. Un tempo che è valso non solo il bronzo e prima medeglia nella storia in questa categoria, ma anche il nuovo record italiano (3’29’’17). Una staffetta pazzesca per i “quattro moschettieri” del nuoto e per Thomas, già argento nella 4x100 stile libero».

Nella staffetta 4x100 misti femminile, l'Italia ha chiuso al sesto posto con gli ultimi cento metri nuotati alle olimpiadi da Federica Pellegrini: «Sono molto serena per quello che mi aspetta, non vedo l'ora che cominci il dopo», ha detto la campionessa azzurra che ha già anunciato di voler concludere definitivamente la  propria carriera il prossimo novembre, con le gare dell'Isl a Napoli: «Sono stati anni incredibilii», ha ribadito la divina Federica Pellegrini.

Intanto cresce altissima l'attesa per l'atletica italiana che, quest'oggi, scenderà in pista soprattutto con i due velocisti Marcell Jacobs e Filippo Tortu. Il primo, nato ad El Paso ma di fatto gardesano sponda bresciana, cresciuto a Desenzano dove la mamma italiana si è trasferita, si è reso assoluto protagonista nella giornata di sabato vincendo la sua batteria ed infrangendo il muro dei 10 secondi, con un 9''94 che gli è valso il nuovo record italiano (già in precedenza suo con il tempo di Savona, 9''95). Oggi si terranno le semifinali attorno alle 12.30.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Staffetta 4x100 misti di bronzo per Ceccon, Pellegrini saluta. Atletica, ora i 100 metri piani con il gardesano Jacobs

VeronaSera è in caricamento