rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Sport Stadio / Piazzale Olimpia

Hellas, confermato il 3-0 a tavolino contro la Roma. Respinto ricorso giallorosso

Nella partita dello scorso 19 settembre, i capitolini avevano inserito per sbaglio il 23enne Diawara nella lista degli Under 22. Errore sanzionato dal giudice sportivo. Sanzione confermata anche dal Collegio di garanzia dello sport

Il Collegio di garanzia dello sport ha definitivamente rigettato il ricorso presentato dalla Roma in merito alla gara giocata dai giallorossi in casa dell'Hellas Verona lo scorso 19 settembre. La partita era finita 0-0, ma ai veronesi è stata assegnata la vittoria a tavolino per 3-0, perché la Roma aveva inserito per sbaglio il calciatore 23enne Diawara nella lista degli Under 22. Il Collegio di garanzia del Coni ha respinto il ricorso del club giallorosso e così sono state confermate le decisioni prese prima dal giudice sportivo e poi dalla Corte sportiva d'appello della Figc.

QUI SI PUÒ LEGGERE LA SENTENZA

«Una sanzione iniqua e sproporzionata rispetto al fatto e ininfluente ai fini del risultato sportivo», è la posizione espressa dalla Roma, attraverso il proprio legale Antonio Conte. Per il club capitolino, l'errore era stato commesso in buona fede. L'avvocato che ha difeso gli interessi dell'Hellas Verona, Stefano Fanini, ha invece ricordato il caso simile avvenuto nel 2017. In quell'occasione, la partita tra Pescara e Sassuolo è stata data vinta agli abruzzesi per un errore commesso dal club emiliano. «La norma è in vigore dal 2014 e tutti i club la rispettano», ha aggiunto Fanini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas, confermato il 3-0 a tavolino contro la Roma. Respinto ricorso giallorosso

VeronaSera è in caricamento