Sport Chievo / Piazza Chievo

Carpi - Chievo Verona 1-2 | Prima Inglese, poi Meggiorini e i clivensi allungano

Un uno-due arrivato nel primo quarto d'ora di gioco ha permesso alla formazione guidata da Rolando Maran di gestire un delicato scontro salvezza: nel secondo tempo l'autorete di Gamberini ha rischiato di complicare le cose ma Bizzarri ci ha messo una pezza

Allo stadio Alberto Braglia, il Chievo Verona conquista una preziosa vittoria contro il Carpi nel match valido per la tredicesima giornata del campionato di serie A.
Il Chievo dimostra ancora una volta di essere una formazione solida e ben disposta sul terreno di gioco, che se riesce a passare in vantaggio può amministrarlo al meglio nella parte restante di gara.
Un’avvio scoppiettante di gara tramortisce subito la squadra di Castori: prima Inglese sfrutta al meglio una punizione tagliata di Birsa e poi la stessa punta serve con un tocco delizioso Meggiorini che non si fa pregare. Ai padroni di casa serve un po’ per riordinare le idee e farsi pericolosi dalle parti di Bizzarri, che si fa sempre trovare pronto quando è il momento. I ragazzi di Maran cercano di amministrare, chiudendo al meglio gli spazi e provando comunque a pungere ad ogni occasione. Il primo tempo quindi si chiude con il doppio vantaggio ospite e la formazione di casa apparentemente imbrigliata. 
Nella ripresa invece il Carpi alza i ritmi, nel tentativo di mettere sotto pressione la retroguardia clivense. Così dopo circa 15 minuti, Letizia dalla sinistra mette un tiro cross che supera Bizzarri ma colpisce il palo: il pallone poi carambola addosso all'incolpevole Gamberini, che può solo guardarlo entrare. Accorciate le distanze, i biancorossi hanno provato con maggior veemenza a raggiungere il pareggio ma i loro attacchi si sono puntualmente infranti contro il fortino di Maran e le mani di Bizzarri, prezioso in più di un'occasione. 

Il club della diga quindi torna a macinare punti e dà un piccolo strappo alla classifica portandosi a 16 punti, con 5 di vantaggio sul terzultimo posto. Una vittoria questa che gli uomini di Maran inseguivano da qualche settimana e che per diversi motivi gli era sfuggita. Nella prossima giornata arriverà al Bentegodi l'Udinese, per un altro importante scontro salvezza.

PRIMO TEMPO - Strozzato il tiro di Birsa al 2'. Al 8' però una punizione dello sloveno trova in area Inglese, che di testa anticipa tutti e firma il vantaggio ospite. Al 14' Inglese premia l'inserimento in area di Meggiorini con un delizioso passaggio e il numero 69 ringrazia insaccando con un violento sinistro. Batti e ribatti in area veronese al 17', alla fine è bianco a mettere il pallone sul fondo. Il Chievo sembra trovarsi ora nella condizione a lui più ideale, con la possibilità di gestire il match e di provare a colpire non appena gli ospiti si spingono in avanti. Il Carpi prova ad aumentare il pressing ma i ragazzi di Maran riescono comunque ad uscire: così Birsa al 27' riceve al limite, salta un uomo e calcia a botta sicura ma Zaccardo si lancia e mette in corner. Dal successivo angolo arriva l'occasione per Cesar ma Belec respinge la sua incornata con una grande parata. Grande occasione per Mbakogu alla mezzora: servito in area, l'attaccante riesce a difendersi da Gamberini e calcia di piatto, andando vicino al palo di Bizzarri. Punizione per i padroni di casa al 44': cross di Gabriel Silva, che taglia tutta l'area di rigore, senza nessuna deviazione. Poi, sul controcross di Marrone, è Bubnji? a colpire di testa, indirizzando di poco a lato. Al 47' Castro pesca bene Birsa ina rea che però si fa fermare da Zaccardo.

SECONDO TEMPO - Matos ci prova subito ma la sua conclusione termina in corner. Si spegne a lato al 48' il tiro a giri di Di Gaudio, penetrato in area dalla sinistra. I padroni di casa provano a spingersi in avanti nella ripresa. Bubnjic esce per infortunio al 59' dopo un intervento di Inglese. Letizia al 61' dalla destra mette in mezzo un tiro-cross dalla sinistra che va a sbattere sul palo prima colpire Gamberini e depositarsi in rete. Lollo scaglia un tiro potente verso la porta del Chievo. La traiettoria è comunque centrale e Bizzarri se la cava. al 70' Letizia mette un traversone teso per Mbakogu che colpisce di testa ma incredibilmente manca la porta. Il Carpi ha alzato i ritmi e gli ospiti ora fanno più fatica. Mbakogu al 88' prova a servire Lasagna in area, ma il nuovo entrato controlla male, agevolando l'uscita di Bizzarri. Il nigeriano allora ci prova al 90' con un acrobazia ma il portiere ospite si salva con un grande intervento e mette in angolo. Al 92' è ancora l'estremo difensore argentino a bloccare la potente conclusione di Gabriel Silva.

CARPI - CHIEVO VERONA 1-2

MARCATORI: Inglese (CV) al 8', Meggorini (CV) al 14', Gamberini (CV) autgol al 51'

CARPI (4-4-1-1): 27 Belec; 3 Letizia, 5 Zaccardo, 18 Bubnjic (dal 59' 6 Gagliolo), 34 Gabriel Silva; 7 Ryder Matos, 39 Marrone (dal 71' 15 Lasagna), 8 Bianco, 29 Pasciuti (dal 46' 11 Di Gaudio); 20 Lollo; 99 Mbakogu. 

A disposizione: 22 Benussi, 2 Wallace, 9 Wilczek, 4 Cofie, 29 Martinho, 1 Brkic, 10 Lazzari, 21 Romagnoli. Allenatore: Fabrizio Castori. 

CHIEVO VERONA (4-3-1-2): 1 Bizzarri; 21 Frey, 5 Gamberini, 12 Cesar, 18 Gobbi; 56 Hetemaj, 4 Rigoni, 19 Castro; 23 Birsa (dal 74' 7 Pepe); 69 Meggiorini (dal 82' 8 Radovanovic), 45 Inglese (dal 67' 43 Paloschi). 

A disposizione: 10 Christiansen, 6 Pinzi, 20 Sardo, 90 Seculin, 3 Dainelli, 32 Bressan, 29 Cacciatore, 40 M'Poku, 31 Pellissier. Allenatore: Rolando Maran. 

ARBITRO: Fabio Maresca di Napoli.

AMMONITI: Lollo, Birsa, Inglese, Gabriel Silva, Zaccardo, Radovanic

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi - Chievo Verona 1-2 | Prima Inglese, poi Meggiorini e i clivensi allungano

VeronaSera è in caricamento