rotate-mobile
Sport

Cambio al vertice di Povil Race Sport

Passaggio di consegne in atto, al timone il nuovo presidente Cristian Albertini, ed un supporto maggiore di Omega in vista, ad Ottobre, dello Slalom Città di Bolca 2022

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

Aria di novità in casa Povil Race Sport e l'inizio del nuovo anno sarà accompagnato da un avvicendamento, ai vertici del sodalizio di Vestenanova, che avrà il suo apice nel passaggio di consegne tra Elia Camponogara e Cristian Albertini. Il passaggio del testimone, avvenuto recentemente, ha spinto il neo presidente a prendere una scelta difficile, dolorosa ma necessaria, ovvero quella di rimandare l'ormai imminente terza edizione dello Slalom dei Monti Lessini, in programma per il 24 Aprile, per concentrare le proprie risorse ed energie sul quattordicesimo Slalom Città di Bolca, previsto per il 2 Ottobre. “Facevo già parte del vecchio direttivo” – racconta Albertini (presidente Povil Race Sport) – “ed ho sempre dato una mano ma quando Elia ha deciso di fare un passo indietro il solo pensiero che i nostri eventi, specialmente il Città di Bolca che era una creazione del precedente gruppo, potessero scomparire mi ha fatto troppo male. Se calcoliamo che il Bolca ha anche un trofeo dedicato alla memoria di mio fratello, Marco Albertini, potete ben capire che non ci è voluto un istante per pensare di candidarmi alla presidenza di Povil Race Sport. Abbiamo deciso di rinviare il Monti Lessini perchè questo trasferimento di cariche ci ha fatto rallentare la parte organizzativa. Abbiamo quindi preferito parcheggiare, almeno per quest'anno, il Monti Lessini e di concentrarci sul Città di Bolca. Vogliamo creare un bel evento. Con me ci saranno Mirko Caloi, vicepresidente, ed Elia Camponogara. Quest'ultimo rimarrà nel direttivo per consolidare i rapporti con gli enti territoriali e con lo staff. Arrivando da una storia dove abbiamo organizzato altre tipologie di eventi, penso al Formula Challenge Villafranca ed al Rallysprint del Riso, non è da escludere che il futuro possa riservarci anche qualche altro progetto, ben più impegnativo.” Una rinnovata sinergia, maggiormente consolidata, vedrà protagonista il già collaudato binomio tra Povil Race Sport ed Omega, con un Ivano Griso che ha saputo cogliere il giusto attimo. “Quest'anno, più degli altri, abbiamo voluto sostenere Povil Race Sport dall'esterno” – aggiunge Ivano Griso (presidente Omega) – “perchè, noi di Omega, ci tenevamo ad impedire che queste gare scomparissero dalla provincia di Verona. Il 2022 sarà un anno di transizione e ci concentreremo soprattutto sullo Slalom Città di Bolca ma abbiamo già programmi futuri molto interessanti. Abbiamo modificato i fattori ma la sostanza di un gruppo ben collaudato ed affiatato resta. Questa è la chiave e sono certo che riusciremo a toglierci delle soddisfazioni.” Il nuovo tridente griffato Povil Race Sport con Cristian Albertini presidente, Mirko Caloi vicepresidente ed Elia Camponogara segretario, con il supporto della scuderia Omega e del patron Ivano Griso, è pronto a rimboccarsi le maniche in vista della quattordicesima edizione dello Slalom Città di Bolca, valevole per la Coppa di Zona Slalom 1, per il Trofeo d'Italia Slalom in zona centro nord, per il Trofeo Veneto Trentino + ed a calendario per Domenica 2 Ottobre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio al vertice di Povil Race Sport

VeronaSera è in caricamento