Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport Centro storico / Piazza Cittadella

Volley. Il derby veneto è di Padova. Calzedonia Verona battuta in quattro set

Per la squadra di Giani, senza Zingel e Starovic, solamente il primo parziale è da salvare. A fine gara Padova superiore in tutti i fondamentali, dalla battuta al muro

TONAZZO PADOVA - CALZEDONIA VERONA 3-1

(19-25, 25-13, 25-20, 25-20)

TONAZZO PADOVA: Cook 10, Orduna 2, Giannotti 6, Balaso (L), Quiroga 2, Volpato 14, Averill 7, Berger 24, Milan 2. Non entrati Leoni, Bassanello, Diamantini, Lazzaretto. All. Baldovin.

CALZEDONIA VERONA: Zingel, Kovacevic 16, Pesaresi (L), Gitto 5, Lecat 4, Spirito, Baranowicz 1, Bellei 3, Sander 16, Anzani 8. Non entrati Frigo, Starovic, Bucko. All. Giani.

ARBITRI: Sobrero, Goitre.

NOTE - Spettatori 2950, incasso 12493, durata set: 25', 22', 27', 28'; tot: 102'.

La Calzedonia Verona incappa in una nuova sconfitta, la quinta nel girone di ritorno su sette gareTonazzo Padova superiore in tutti i fondamentali: battuta (6 ace), ricezione, attacco (45%) e muri che al termine del match sono stati ben 17. Per la Calzedonia Verona solamente il primo set da salvare, vinto per 19 a 25, poi seguito da un secondo parziale a senso unico in favore di Padova (25-13) e altri due terminati sul 25 a 20.

Ancora senza Zingel e Starovic, Giani manda in campo ad inizio match la formazione con tre schiacciatori: Sander, Kovacevic e Lecat; assieme a loro, Baranowicz in cabina di regia, Gitto e Anzani al centro con Pesaresi libero. Padova, invece, con la formazione tipo utilizzata nelle ultime gare composta da Cook e Berger in banda, Giannotti opposto, Orduna palleggiatore, Averill e Volpato al centro e Balaso libero.

In apertura di primo set la Tonazzo allunga fino al 4 a 1 con due ace, uno di Averill e uno di Giannotti. La Calzedonia, però, trova subito una grande risposta. Il pareggio arriva sul 6 a 6, firmato da Sander. Poi ci pensa Anzani, con un ace, a conquistare il primo vantaggio (6-7). Successivamente i gialloblù di Andrea Giani allungano in maniera progressiva. Sfoderano un attacco efficace, orchestrato perfettamente da capitan Baranowicz. Al termine del set, la positività nel fondamentale è del 61%, contro il 44% dei padroni di casa. Padova prova a riavvicinarsi ai gialloblù in due occasioni, non riuscendo a piazzare però più di due punti consecutivi. Sander, in casa Calzedonia, continua a martellare incessantemente. 10 i punti dell’americano nel primo parziale.

L’apertura del secondo parziale è invece a favore di Padova. La formazione di Baldovin corre subito avanti dopo il pareggio arrivato sul 4 a 4. Il break della Tonazzo prosegue fino all’8 a 4 quando Giani è costretto al time out. La Calzedonia continua a faticare in attacco, mentre la difesa di Padova è precisa. Giannotti martella dalla linea dei nove metri e conquista il 10 a 4, Volpato ferma Kovacevic e conquista anche il punto successivo. Kovacevic mette la parola fine al break schiacciando il 12 a 5 ma la Tonazzo continua nella propria corsa alla conquista del parziale che termina sul 25 a 13.

Nel terzo parziale, Bellei prende il posto di Lecat e il rientro in campo è segnato dall’equilibrio nelle prime battute (5-5).Il primo break dei padroni di casa arriva con l’errore di Bellei (7-5) subito pareggiato dall’errore di Cook dall’altra parte della rete (7-7). La Tonazzo prova ad allungare ancora (10-8) con il muro di Berger ma ancora una volta la Calzedonia pareggia subito i conti e passa a condurre con l’ace di Bellei (10-11). Il parziale continua ad essere instabile nel punteggio con Padova che mantiene due punti di vantaggio dopo il time out tecnico. Il distacco aumenta nelle fasi successive del match; i padroni di casa arrivano sul 20 a 15 dopo l’errore di Sander. Un distacco che Verona non recupera più, si chiude sul 25 a 20.

Il quarto set è giocato punto su punto fino a metà. Poi la Tonazzo prende il largo. Kovacevic riavvicina le squadre sul 21 a 20 ma poi non arrivano più punti per i gialloblù che vengono sconfitti.

Gli altri risultati della giornata:

Diatec Trentino-Exprivia Molfetta 3-0 (25-17, 25-14, 25-20) 

Ninfa Latina-CMC Romagna si gioca domani 16 febbraio ore 20:30

LPR Piacenza-DHL Modena 0-3 (20-25, 20-25, 19-25)

Cucine Lube Banca Marche Civitanova-Revivre Milano 3-0 (25-20, 25-20, 25-17) 

Gi Group Monza-Sir Safety Conad Perugia 2-3 (21-25, 23-25, 25-22, 25-23, 9-15)

La classifica

DHL Modena e Cucine Lube Banca Marche Civitanova 47 

Diatec Trentino 41 

Sir Safety Conad Perugia 35 

Calzedonia Verona 32 

Exprivia Molfetta 24 

Ninfa Latina e Tonazzo Padova 20 

Gi Group Monza 19 

CMC Romagna 18 

Revivre Milano 11 

LPR Piacenza 7 

Ninfa Latina e CMC Romagna una partita in meno

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley. Il derby veneto è di Padova. Calzedonia Verona battuta in quattro set

VeronaSera è in caricamento