menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto sito BluVolley Verona)

(Foto sito BluVolley Verona)

Calzedonia deve vincere per non essere eliminata da playoff e Coppa Cev

Due sfide, un solo obbligo: vincere. La prima partita è gara 2 contro Trento valida per restare ancora in corsa per lo scudetto. La seconda è la gara di ritorno ad Ankara della semifinale di Cev

"Tutti al palazzetto". La chiamata arriva dalla Calzedonia Verona che sabato 17 marzo alle 20.30 all'Agsm Forum affronterà la Diatec Trentino per la seconda gara dei quarti di finale dei playoff scudetto. Sconfitti in gara 1, i veronesi devono assolutamente vincere per potersi andare a giocare gara 3 a Trento. Una vittoria dei trentini, invece, significherebbe l'eliminazione della BluVolley Verona dalla corsa per il tricolore. Ma non la fine della stagione dei gialloblu che sono ancora in corsa nella competizione europea della Coppa Cev.

Anche in Coppa Cev, però, la Calzedonia deve vincere a tutti i costi la gara di ritorno contro la Ziraat Bankasi Ankara. I turchi, martedì scorso 13 marzo all'Agsm Forum, hanno vinto per 3-1 la gara di andata della semifinale. Per raggiungere la semifinale, i gialloblu dovranno vincere nella capitale della Turchia la settimana prossima, concedendo agli avversari al massimo un set, altrimenti saranno eliminati.

Nella gara di andata tra Verona e Ankara, la Calzedonia ha dominato il primo set, ma poi non è più riuscita a contenere la potenza fisica del team turco. 

Abbiamo giocato sotto i nostri standard, ma possiamo senza dubbio ribaltarla da loro - ha commentato il coach gialloblu Nikola Grbic - Adesso dobbiamo concentrarci su Trento, una sfida importantissima per il club. Non possiamo permetterci cali di tensione né stanchezza. Tutte le squadre che giocano le coppe hanno questi ritmi ed i ragazzi devono abituarsi. È una fase decisiva della stagione.

Calzedonia Verona - Ziraat Bankasi Ankara 1-3 (25-18, 22-25, 21-25, 20-25)

Calzedonia Verona: Spirito 1, Stern 8, Birarelli 6, Marretta 0, Manavinhezad 8, Jaeschke 12, Maar 11, Pajenk 9, Pesaresi (L), n.e.: Paolucci, Grozdanov, Frigo (L) All. Grbic.

Ziraat Bankasi Ankara: Kiyak 2, Yilmaz 0, Antonov 22, Konarski 15, Savas 11, Döne (L), Atli 0, Cacic 0, Kurek 8, Sahin 5, n.e.: Tayaz, , Zorluer. All. Milenkoski.

Arbitri: Skibittskyi - Popovic.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento