Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport Piazzale Atleti Azzurri d'Italia

Calzedonia obbligata a vincere con Ravenna per inseguire il sogno europeo

La formazione di Giani ha perso per 3-2 il match di andata e per accedere direttamente alla fase successiva dei play off deve vincere con il risultato di 3-0 o 3-1

Domenica 13 aprile alle ore 18 la Calzedonia agli ordini di Andrea Giani scenderà in campo contro la CMC Ravenna per disputare la gara decisiva per la qualificazione alle Semifinali dei Play Off 5° posto UnipolSai. La Calzedonia Verona si assicurerà l’accesso alle semifinali in caso di vittoria a punteggio pieno – con i risultati 3-0 e 3-1. In caso di vittoria degli scaligeri al tie break, le due formazioni saranno chiamate a disputare il golden set. Verona dovrà abbandonare la competizione qualora perdesse con qualsiasi risultato – 0-3, 1-3 e 2-3. Oltre al 5° posto in classifica, la finalissima in gara secca del prossimo 30 aprile metterà in palio la partecipazione alla Challenge Cup 2014-15.

QUI CALZEDONIA - Nel pre-gara Andrea Giani ha dichiarato: “Quella di domani è una partita decisiva, con il risultato di 3-0 o 3-1 passeremo direttamente al turno successivo. In alternativa ci sarà un golden set da giocare, oppure l’eliminazione dal campionato. Abbiamo voglia di continuare e andare avanti, sappiamo che dopo la partita di domenica scorsa – persa al tie break – abbiamo la possibilità di giocare meglio e quindi di poter vincere la partita a punteggio pieno. Dobbiamo sicuramente fare una grande prova”. Giani ha spiegato come dovranno migliorare le dinamiche di gioco in campo per la vittoria: “Dobbiamo migliorare la nostra fase di attacco. In questo fondamentale c’è stato un gap abbastanza grande tra le due formazioni, ma nonostante questo abbiamo portato i nostri avversari al tie break. Sappiamo anche che gli errori sono spesso decisivi, per cui si può commettere un errore ma l’importante è non farlo in modo consecutivo. Di contro sappiamo che giochiamo molto bene in altre fasi; dobbiamo continuare a mettere pressione alla loro ricezione e abbassare poi le loro percentuali in attacco”. In questa stagione Verona e Ravenna sono state sempre protagoniste di partite terminate al tie break: “In questo campionato con Ravenna abbiamo lottato in 15 set, che non sono pochi – ha infine sottolineato Giani – Siamo due squadre diverse che giocano in modo diverso. Siamo entrambe due formazioni giovani, con a disposizione grandi talenti – le stesse fasi di alti e bassi sono abbastanza normali. In questa stagione abbiamo fatto un cammino diverso: noi abbiamo raccolto punti soprattutto nella prima fase, loro nella seconda. Contro di loro, giustamente, ci ritroviamo a disputare questo match decisivo in casa nostra. E’ un dato di fatto. La partita di domenica sarà decisiva per noi così come per loro”.

GLI AVVERSARI - La CMC Ravenna arriva al PalaOlimpia con l’obiettivo di archiviare a proprio favore anche gara 2, dopo il sofferto 3-2 conquistato tra le mura amiche del Pala de Andrè domenica 6 aprile. Con qualsiasi vittoria nel match di ritorno a Verona, gli emiliani staccheranno il pass per le semifinali della competizione nel percorso verso la qualificazione in Challenge Cup 2014-15. All’andata dei quarti di Play Off 5° posto, disputata in 5 set pe un totale di 2 ore e 6 minuti di gioco, Marco Bonitta ha schierato il sestetto titolare con Toniutti palleggiatore, Klapwijk opposto, Cester-Mengozzi centrali, Tillie-Cebulj schiacciatori, Goi libero; out Bari, in tribuna per una contrattura alla schiena. Proprio l’opposto Klapwijk e il martello Cebulj si sono affermarti come top scorer del match a pari merito, con 21 punti collezionati ciascuno. Due gli ace e un muro vincente siglati da Cebulj. La stampa presente ha nominato MVP della partita lo schiacciatore Tillie (20 punti, 67% di positività in attacco). Nel pre-gara coach Marco Bonitta ha dichiarato: “Ci aspetta l’ennesima battaglia con Verona, resa più difficile rispetto a quelle di Campionato dal fatto che la Calzedonia può contare ora anche su Kovacevic, che domenica scorsa è stato tra i migliori nella gara giocata a Ravenna. Da parte nostra arriviamo a questo match in forma e con la voglia di passare il turno, oltre che consapevoli che si tratterà di un obiettivo difficile ma comunque alla portata”.

I PRECEDENTI TRA LE DUE SQUADRE - Le due formazioni hanno disputato 7 incontri in Serie A1; ad oggi 4 sono stati i successi gialloblù. In gara 1 dei quarti di Play Off 5° posto, disputata domenica 6 aprile, la CMC Ravenna si è imposta al tie break su Verona. In questo campionato Verona e Ravenna hanno lottato fino al tie break sia all’andata che al ritorno; gli scaligeri hanno avuto la meglio nel primo turno, mentre gli emiliani nel secondo. Il club veronese ha festeggiato tre vittorie consecutive per 3-1 nel 2011-12 e all’andata 2012-13. Ravenna ha sconfitto gli scaligeri in tre set al PalaOlimpia nel ritorno 2012-13. GLI EX E I RECORD - A ciascun club il suo ex giocatore: Giacomo Bellei ha giocato a Ravenna nel 2012-13; Giuseppe Patriarca a Verona in Serie A2 nel 2001-02. A caccia di record: lo scaligero Simone Anzani punterà ad effettuare un muro vincente per i 200 personali e il ravennate Niels Klapwijk dovrà mettere a segno 10 attacchi per i 1000 personali (in Regular Season e Play Off 5° Posto), mentre con una battuta vincente Boninfante e Gasparini raggiungeranno quota 100 ace ciascuno (in Regular Season, Play Off 5° Posto e Coppa Italia).

ARBITRI E ADDETTO VIDEO CHECK - In occasione di gara 2 Play Off 5° posto UnipolSai Calzedonia Verona-CMC Ravenna, i giudici di gara saranno Roberto Boris di Vigevano (Pavia), in ruolo dal 1997, e Antonino Genna di Strambino (Torino), in ruolo dal 2002. L’addetto alla gestione del Video Check sarà Iosca, il quale si occuperà di pilotare il sistema di telecamere a sorvegliare il nastro (esclusivamente per accertare le invasioni) e le linee perimetrali del campo di gioco. In caso di richiesta da parte dei rispettivi capitani delle squadre in campo, Iosca fornirà al secondo arbitro le immagini relative alle azioni controverse.

BIGLIETTERIA - C’è ancora disponibilità di biglietti per tutti i settori del PalaOlimpia. Le tessere stagionali daranno diritto all’ingresso per assistere anche a gara 2 dei Play Off 5° posto. I singoli biglietti possono essere acquistati domenica ai bigonci a partire dalle ore 16.30. Questi prezzi di biglietteria: numerato intero 16 euro (ridotto 10 euro), distinto intero 12 euro (ridotto 7 euro), curva intero 10 euro (ridotto 5 euro) e junior 2 euro. E’ possibile effettuare un bonifico bancario entro sabato 12 aprile 2014 segnalando sullo stesso la gara, la tipologia dei biglietti e nome e cognome della persona che ritirerà i tagliandi. E’ necessario inviare copia del bonifico (l’eseguito oppure CRO e NON la sola disposizione) via mail all’indirizzo info@bluvolleyverona.it.

SOLIDARIETÀ AL PALAOLIMPIA - La cooperativa sociale Aribandus si presenta per la prima volta al pubblico del PalaOlimpia. I volontari di questa innovativa realtà veronese incontrano gli spettatori all’ingresso per distribuire materiale informativo relativo alle numerose attività promosse e organizzano un divertente e colorato face painting per coinvolgere tutti i presenti. Aribandus, con sede in Corso Milano 62/A a Verona, esiste per offrire supporto nella cura e nell’educazione dei bambini, dei giovani, delle famiglie e delle persone anziane e favorire, così, la crescita e lo sviluppo dell’intera comunità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calzedonia obbligata a vincere con Ravenna per inseguire il sogno europeo

VeronaSera è in caricamento