menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nikola Grbic (Foto Wikimedia)

Nikola Grbic (Foto Wikimedia)

Calzedonia, niente riscatto. A Molfetta, sconfitta 3-0. Comincia l'era Grbic

Il nuovo allenatore comincerà a lavorare con la squadra da domani: "Sono consapevole della situazione complicata ma penso che i giocatori abbiano grandi qualità e possono fare meglio di così"

Con De Cecco in panchina al posto del dimissionario Giani dopo la brutta eliminazione in Coppa Italia contro Sora e con Nikola Grbic che da oggi, 19 dicembre, prende il timone della squadra, la Calzedonia Verona non ha trovato riscatto e punti in Puglia, ieri 18 dicembre, sul campo del Molfetta. All'andata era finita 3 a 0 per Baranowicz e compagni, e in casa gialloblu c’era tutta la voglia di tornare sulle rive dell’Adige con il bottino pieno in tasca. Il risultato finale è stato sempre di 3 a 0, ma a spuntarla è stata Molfetta, che in un Palapoli caldissimo e tutto esaurito, ha ritrovato il suo top scores Giulio Sabbi.

Primo set che inizia con molto equilibrio. Le due squadre procedono a braccetto fino al primo break di Molfetta (4-2). Parziale che prosegue in un Palapoli dal tifo assordante e in grado di trascinare la squadra di Gulinelli avanti di più quattro (20-16). Calzedonia risponde e si avvicina, grazie anche al turno in battuta del capitano Baranowicz che con un ace mette pressione a Molfetta. Ace, poco dopo, anche per Sabbi che punta Lecat e allunga nuovamente su Verona (23-19). Fine set da brividi con Calzedonia che si rifà sotto grazie al buon servizio di Paolucci, ma nulla da fare, termina 25 a 23 per i pugliesi.

Secondo set con Molfetta che mantiene lo stesso atteggiamento avuto sul finale del parziale precedente, arrivando anche a più quattro (17-13). Distacco che aumenta (22-17) e, nonostante la pressione finale della Calzedonia, set che termina 25 a 22 per il pugliesi.

Terzo set con Verona che tira fuori gli artigli e l’orgoglio, partendo forte. Dopo pochi scambi è avanti di quattro punti (2-6). La squadra ospita allunga grazie anche a un Mitar Djuric che sale in cattedra (5-10). Calzedonia con il passare dei minuti si spegne e, complice un problema tecnico al video check che non permette a De Cecco di fare la chiamata su un pallone di forte dubbio, Molfetta, prima pareggia (17-17) e poi va al sorpasso (19-17). Finale concitato, Molfetta mette in campo qualcosa in più e termina 27 a 25.

Exprivia Molfetta - Calzedonia Verona: 3 - 0 (25-23, 25-22, 27-25)

Exprivia Molfetta: Jao Rafael 15, Thianguino, Polo 4, Leite 4, Olteanu 11, Sabbi 20; (L) De Pendis, Jimenez, Partenio, Del Vecchio, Porcelli, Hendriks, Cormio, Vitelli. All Gulinelli.

Calzedonia Verona: Kovacevic 16, Baranowicz 5, Zingel 5, Anzani 6, Lecat 1, Djuric 18; Giovi (L), Paolucci, Ferreira, Randazzo 1, Frigo, Mengozzi, Stern. All. De Cecco.

Arbitri: Cipolla, Puecher.

Spettatori: 1818.

Durata set: (0.27, 0.27, 0.38).

MVP: Giulio Sabbi.

E proprio questa mattina la società BluVolley Verona ha reso noto l’ingaggio del nuovo allenatore Nikola Grbic dando a lui il benvenuto in città e augurandogli un buon lavoro per il proseguo della stagione. Il coach della nazionale serba sarà a Verona a partire da domani, martedì 20 dicembre, e terrà il suo primo allenamento con la squadra. "Sono consapevole della situazione complicata in cui si trova adesso la squadra - ha detto Grbic - ma penso che ha dei giocatori con delle grandi qualità che possono fare meglio di così. Ci vorrà tanta umiltà e lavoro da parte di tutti. Ovviamente, ho accettato questo incarico perché credo che ci sia la possibilità di fare bene".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento