menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Jaeschke e Manavi (Foto Facebook BluVolley Verona)

Jaeschke e Manavi (Foto Facebook BluVolley Verona)

Dalla Calzedonia Verona un messaggio di pace per Stati Uniti e Iran

Sta per iniziare una stagione in cui con la maglia gialloblu giocheranno Thomas Jaeschke e Javad Manavi. "Lo sport abbatte ogni barriera"

Si avvicina la prima partita ufficiale della stagione 2017/2018 della Calzedonia BluVolley Verona. Mercoledì 11 ottobre alle 20.30 all'Agsm Forum, i gialloblu ospiteranno la Revivre Milano per gli ottavi di finale di Coppa Italia. In vista di questo e dei prossimi impegni, la squadra di coach Grbic si è preparata, ma solo ieri, 7 ottobre, ha potuto giocare un'amichevole con il roster al completo. Gli impegni estivi delle nazionali hanno infatti condizionato parte della preparazione del gruppo.

Avversaria nel test match di ieri era la Wixo Lpr Piacenza che si è aggiudicata l'incontro per 3-1. Il sestetto scelta dall'allenatore dovrebbe essere quello base per questa stagione, con Spirito palleggiatore e Stern opposto, Pajenk e Birarelli centrali, Maar e Jaeschke schiacciatori e Pesaresi libero.

Primo set ottimo per i veronesi, grazie proprio alla coppia di schiacciatori oltreoceanici (Maar è canadese, Jaeschke è statunitense). Il parziale è di 25-19 in favore dei gialloblù che partono bene anche nel secondo set, grazie anche a dei turni di battuta molto efficaci. Piacenza resta in partita e il finale si gioca punto a punto. La spuntano gli emiliani per 24-26 grazie ad un muro e a un ace. Negli ultimi due set, il calo fisico della Calzedonia si manifesta e soprattutto in ricezione la squadra fa fatica. Piacenza ne approfitta e alza il ritmo. Il terzo set finisce 25-17, il quarto 25-20.

La squadra deve ancora trovare il proprio ritmo di gioco - ha detto il ds Gian Andrea Marchesi - Abbiamo ancora qualche giorno per affinare il gioco, riportare in forma l'intera squadra e far ambientare gli ultimi arrivati Maar e Jaeschke. Oltre alla sconfitta, oggi abbiamo visto buoni segnali da parte dei ragazzi, che sono partiti bene, ma poi abbiamo accusato un calo fisico che è corrisposto a una fase migliore di Piacenza.

Ma non è dell'amichevole contro Piacenza che diversi media, anche nazionali, stanno parlando riferendosi alla Calzedonia. La doppia presentazione di due nuovi arrivi a Verona ha avuto un'eco notevole perché in questa stagione saranno compagni di squadra in riva all'Adige Thomas Jaeschke e Javad Manavi, il primo dagli Stati Uniti e il secondo dall'Iran. Due paesi sempre più divisi ideologicamene e politicamente, ma che con lo sport si possono unire.

Pensiamo solo a fare bene sul campo, uno accanto all'altro - hanno detto i due atleti - Le altre questioni le conosciamo, ma non ci toccano. Sotto rete, niente politica. Lo sport abbatte ogni barriera e noi è questo che vogliamo trasmettere.

Un messaggio che è stato sottolineato anche dal presidente della BluVolley Verona Stefano Magrini.

La politica di Usa e Iran, soprattutto in questi ultime settimane, è tornata ad inasprirsi ma Javad e Thomas saranno da esempi per il mondo - ha detto Magrini - Penseranno a fare squadra, ad aiutarsi per vincere, a portare in giro per l'Europa il nome di Verona capace di restituire un'immagine di spessore non solo in campo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento