menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto sito Calzedonia BluVolley Verona)

(Foto sito Calzedonia BluVolley Verona)

Calzedonia, battuto anche al ritorno il Kraljevo. Turno passato in Coppa Cev

All'andata in Serbia i veronesi avevano vinto 3-0. Al ritorno hanno concesso solo un set agli avversari. Negli ottavi di finale della competizione europea i gialloblu incontreranno i cechi del Dukla Liberec

La Calzedonia Verona ha esordito all'Agsm Forum anche in Coppa Cev. Ieri sera, 20 dicembre, si è giocata la gara di ritorno dei sedicesimi di finale. L'avversario erano i serbi del Ribnica Kraljevo, già battuti all'andata per 3-0 in trasferta.

Il sestetto scelto da coach Grbic è composto da Spirito, Stern, Birarelli, Grozdanov, Marretta e Manavi con Pesaresi libero. Verona parte subito forte, spingendo in battuta e prende il largo (11-5). La formazione serba fatica contro il muro veronese e i gialloblu controllano il vantaggio senza sprecare troppe energie e senza eccessive preoccupazioni (25-16). Nel secondo set Verona cambia e si adegua al gioco degli avversari. Il match si fa più equilibrato anche se sono sempre i locali a mantenersi in vantaggio (21-17). Il Kraljevo rosicchia qualcosa nel finale ma saranno Marretta e Birarelli a chiudere i conti sul 25-21, regalando alla Calzedonia il matematico accesso agli ottavi di finale di Cev dove i veronesi incontreranno i cechi del Dukla Liberec.

Forte del passaggio del turno, per Grbic è tempo di turnover. Fuori Spirito e Pesaresi, dento Paolucci e Frigo. Il terzo set continua sulla falsa riga del secondo: match in equilibrio con Calzedonia in leggero vantaggio (11-7). Vantaggio però che si esaurisce sul 14-14 e sarà un errore di Jaeschke in un finale punto a punto e mettere i serbi in condizione di chiudere il parziale. Occasione che non si fanno sfuggire e così il Kraljevo vince il suo primo set in due sfide (23-25). Un set perso è anche troppo per una Calzedonia orgogliosa che nel quarto parziale scende in campo con la voglia di chi non vuole tirare troppo per le lunghe una match che non ha più nulla da dire. E il finale 25-12 è eloquente.

Sono contento di aver superato il turno ed essere agli ottavi di finale - ha detto coach Grbic a fine gara - Non conosco la squadra che andremo ad affrontare, ma ora la testa deve essere alla gara contro Piacenza, un passo alla volta. Le difficoltà affrontate questa sera sono state una buona palestra per capire come affrontare ogni partita, soprattutto in Europa. I cali di tensione capitano, ma bisogna imparare a gestirli.

CALZEDONIA VERONA - RIBNICA KRALJEVO 3-1

Calzedonia Verona: Spirito 0, Stern 6, Birarelli 10, Grozdanov 13, Marretta 7, Manavi 14, Paolucci 3, Jaeschke 15, Pesaresi (L), Frigo (L) N.E. Maar, Mengozzi, Pajenk. All. Grbic.

Ribnica Kraljevo: Stefanovic 8, Bicanin 3, Paunovic 11, Milovanovic 6, Bojic 13, Mocic (L), Trivunic 0, Markovic 0, Vukmirovic 0, Meduric 3, Petrasinovic 0, Skakic 0, N.E.: Zecevic, Savic (L). All. Macuzic.

Arbitri: McDougall ed Ewald.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento