Calciomercato chiuso: chi è partito e chi è arrivato nell'Hellas Verona

L'ultimo acquisto è quello più prestigioso, perché i gialloblù hanno messo sotto contratto il croato Kalinic. E probabilmente la cessione più dolorosa è quella di Kumbulla alla Roma

Primo allenamento di Kalinic a Verona (Fermo immagine video Hellas Verona Channel)

Si è conclusa ieri, 5 ottobre la finestra estiva del calciomercato e per l'Hellas Verona si è chiusa con un acquisto di alto profilo. Nella prossima stagione vestirà la maglia gialloblù l'attaccante croato Nikola Kalinic, arrivato a titolo definitivo dall'Atletico Madrid e autore di 38 reti in Serie A con le maglie di Fiorentina, Milan e Roma. Ma quello di Kalinic è solo l'ultimo nome inserito nella lista delle acquisizioni fatte dall'Hellas per rinforzarsi in questa stagione.

I RINFORZI DELL'HELLAS VERONA

Partendo dalla porta, è arrivato a Verona dal Rijeka Ivor Pandur, il quale sarà il secondo di Silvestri tra i pali gialloblù.
In difesa, i volti nuovi sono quelli di Bruno Agustin Amione, preso a titolo definitivo dal Atletico Belgrano; Federico Ceccherini arrivato in prestito dalla Fiorentina; Mert Çetin, anche lui prestato dalla Roma; e Giangiamo Magnani, arrivato a titolo temporaneo dal Sassuolo. È stato poi prolungato il prestito dall'Inter di Federico Dimarco ed è stato preso a titolo definitivo dal Genoa Koray Gunter.
A centrocampo, i nuovi innesti sono quelli di Antonín Barak, arrivato in prestito dall'Udinese; di Marco Benassi dalla Fiorentina; di Ivan Ilić dal Manchester City; di Kevin Rüegg dal Zurigo; di Ronaldo Augusto Vieira Nan dalla Sampdoria e di Adrien Fidele Tameze Aoutsa dal Nizza.
Infine, oltre a Kalinic, dell'attacco dell'Hellas Verona fanno ora parte anche Ebrima Colley, preso in prestito dall'Atalanta; Andrea Favilli, arrivato dal Genoa e già autore di un gol; ed è tornato a Verona, sempre a titolo temporaneo dall'Inter Eddie Anthony Salcedo Mora.

LE CESSIONI DELL'HELLAS VERONA

Un portiere è stato girato in prestito alla Virtus Verona ed è Mattia Chiesa, mentre Riccardo Tosi è stato ceduto a titolo definitivo al Mantova.
In difesa, la cessione più dolorosa è stata quella di Marash Kumbulla alla Roma. Ma diversi suoi compagni di reparto hanno salutato Verona, come Alberto Almici, Deian Boldor e Jure Balkovec; Salvatore Bocchetti è stato ceduto al Pescara e Nicolò Casale è stato girato in prestito all'Empoli. Mentre sono definitive le cessioni di Alessandro Crescenzi alla Cremonese e di Luca Marrone al Crotone.
A centrocampo, Simone Calvano è andato alla Triestina, mentre Luca Checchin ha risolto in modo consensuale il suo contratto con l'Hellas, così come Simon Stefanec. Infine, Liam Henderson si è accasato a Lecce.
Tra gli attaccanti, Pierluigi Cappelluzzo è ora un giocatore della Viterbese, Karamoko Cissé è andato al Cittadella, Antonino Ragusa è un giocatore gialloblù in prestito al Brescia, Mariusz Stepinski è temporaneamente un giocatore del Lecce e Lubomír Tupta ha trovato una sistemazione sempre temporanea ad Ascoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • Covid, come cambiano le regole a Verona per il Ponte dell'Immacolata

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend da 4 all'8 dicembre 2020

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

Torna su
VeronaSera è in caricamento