rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Calcio

Virtus, inizio di ritorno complicato. Fresco: «Serve vincere per tornare in carreggiata»

Difficile avvio di 2022 per i rossoblù, alla ricerca di punti preziosi nelle prossime tre gare: il primo step è la Giana Erminio. Il presidente allenatore: «Paghiamo a caro prezzo ogni minima ingenuità e non siamo bravi a capitalizzare ciò che costruiamo»

Mastica amaro Gigi Fresco.

Nessuno, in casa Virtus, aveva messo in preventivo un girone di ritorno così complicato. La squadra gioca, è anche bella da vedere, soffre, non concretizza ed alla fine paga dazio. Ora la classifica inizia a far paura, con la zona play-out che scotta, ma all'orizzonte si profila una settimana chiave, che potrebbe cambiare lo scenario.

«Vincendo due delle prossime tre gare rientreremmo in carreggiata» ha spiegato il presidente allenatore della società di Borgo Venezia, «dispiace trovarsi in questa situazione perchè anche a Trieste come successo nelle partite precedenti ci siamo ritrovati a commentare una partita strana, in cui a conti fatti non meritavamo la sconfitta. In questo momento paghiamo a caro prezzo ogni minima ingenuità e non siamo bravi a capitalizzare ciò che costruiamo. La componente stanchezza inizia a farsi sentire, giocare ogni tre giorni è complicato»

Nel frattempo le difficoltà non mancano, perché nel prossimo match contro la Giana Erminio non saranno a disposizione Hallfredsson e Metlika, bloccati dal Giudice Sportivo. Centrocampo da reinventare dunque, ma Fresco non vuole dare spazio agli alibi:

«Chi andrà in campo farà bene. Abbiamo altre assenze a cui far fronte oltre quelle di Hallfredsson e Metlika. Qualcosa cambieremo, anche nel modulo? Valutiamo anche quello. In questo momento serve spirito di sacrificio. Vogliamo uscire, tutti insieme, da questa situazione».

Fischio d'inizio alle ore 14.30 di oggi, domenica 20 febbraio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus, inizio di ritorno complicato. Fresco: «Serve vincere per tornare in carreggiata»

VeronaSera è in caricamento