rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Calcio

Tudor: «Ottimo primo tempo, nella ripresa la forza del Milan ha prevalso. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto»

L'allenatore gialloblù, a seguito del ko in rimonta rimediato al Meazza: «I ragazzi hanno dato tutto, devo fare loro i complimenti. Nella seconda frazione i rossoneri hanno alzato i ritmi e noi siamo calati d'intensità. Sfortunati in due dei tre gol subiti»

Il Verona intavola l'impresa nei primi 45, salvo poi capitolare nella seconda metà di gara.

Amaro il risultato finale che portano a casa i gialloblù dal match giocato al Meazza col Milan: un 3 a 2 che fa male dopo lo 0 a 2 accumulato nella prima frazione di gioco. Strepitoso l'avvio per i ragazzi di Tudor, ancora a segno nei minuti iniziali di gara: sblocca l'incontro Caprari, lesto nell'approfittare un invito di testa in profondità da parte di capitan Veloso e a piegare le mani a Tatarusanu. Ma non è tutto: Tomori abbatte Kalinic al limite dell'area piccola, episodio in cui l'arbitro concede il penalty. Barak incrocia la giusta traiettoria daglin undici metri, firmando il bis del parziale. Nella ripresa, però, l'Hellas cala molto e la squadra di Pioli aumenta i giri del motore: Giroud accorcia le distanze di testa, sovrastando Casale nel duello aereo. Successivamente Faraoni tampona irregolarmente Castillejo in zona Montipò, e Prontera assegna così il secondo calcio di rigore della serata. Dal dischetto Kessie spiazza l'estremo difensore avversario, portando i suoi in parità. Due minuti dopo, però, lo sciagurato autogol di Gunter concretizza la ribalta rossonera, e d'altra parte condanna la formazione scaligera ad una dolorosa sconfitta.

Di seguito le principali dichiarazioni dell'allenatore croato al termine dell'incontro, riportate sul sito ufficiale del Club gialloblù:

«Se facciamo fatica nella gestione del risultato? I ragazzi oggi hanno dato tutto, devo fare loro i complimenti. Abbiamo giocato un ottimo primo tempo, mettendo in campo tutto quello che avevamo. Nella seconda frazione di gara il Milan ha alzato i ritmi e noi siamo calati d'intensità. Due dei tre gol subìti sono arrivati su situazioni sfortunate, un rigore ed un'autorete. Penso che il risultato più corretto, visto l'andamento generale della gara, sarebbe stato il pareggio. In ogni caso da domani continueremo a lavorare, pensando già al prossimo impegno che ci aspetta.

Come ho cambiato il Verona in così poco tempo? Non mettiamola così. Penso solo che dobbiamo continuare a lavorare per crescere, per migliorarci e per arrivare ad ottenere una condizione fisica ottimale, tale da poter giocare con intensità tutti i novanta minuti, senza mai abbassare i nostri ritmi di gioco.

Che impressione mi ha fatto il Milan? Ho visto una squadra forte, con giocatori importanti. Noi della partita di stasera portiamo a casa l'ottimo primo tempo giocato. Sul resto, c’è da migliorare ma lo sapevamo».

Dispiaciuto il trequartista Antonin Barak, a segno nel calcio di rigore dello 0 a 2. Queste le sue parole, anch'esse riportate sul sito ufficiale della società di via Olanda:

«Prima della rimonta del Milan di un’ora di gioco ad alti livelli… Al momento c’è molto dispiacere per non aver portato a casa punti per come si era messa la gara, e per come siamo stati bravi a pressare a tutto campo per larghi tratti dell’incontro. Nel secondo tempo il Milan ha messo in campo tutta la sua forza, mentre noi ci siamo un po’ abbassati concedendo campo. Il terzo gol in campionato? Sono felice di aver segnato anche questo rigore, mentre mi dispiace non aver concretizzato l’occasione da rete che mi è capitata nel secondo tempo.

Un Verona come sempre aggressivo, ma anche qualitativo. Mi trovo molto bene a giocare in un centrocampo tecnico, con giocatori di qualità, come il nostro. Penso sia fondamentale questo per riuscire a vincere partite complicate come quelle che si affrontano in Serie A, contro squadre molto forti. L’identità di squadra è comunque molto forte, oltre alla qualità non è mancata l’intensità, specialmente durante la prima ora di gioco.

Come migliorare nella gestione del risultato? Nelle ultime settimane abbiamo aumentato il livello della nostra condizione fisica, allenandoci molto bene. Approcciamo ogni partita con grande aggressività. Nel corso di una gara si attraversano vari momenti e dobbiamo imparare a gestirli ancora meglio: lavoriamo su questo per tornare subito a fare punti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tudor: «Ottimo primo tempo, nella ripresa la forza del Milan ha prevalso. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto»

VeronaSera è in caricamento