rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Calcio

Juanito illude il Legnago, Pellacani salva la Virtus: il derby veronese finisce senza vincitori

Nell'incontro che ha visto di fronte due vecchie conoscenze dell'Hellas, ad aprire le marcature ci pensa proprio l'ex attaccante scaligero, ora tra le fila dei biancazzurri. Nella ripresa, però, la squadra rossoblù di Hallfredsson agguanta il pareggio al 94' ed esulta a tempo scaduto

La Virtus Verona esulta all'ultimo respiro, il Legnago si accontenta con rammarico di un solo punto.

Al "Sandrini" il derby scaligero finisce in parità, con le due formazioni che si dividono dunque la posta in palio. Un match scoppiettante quello che apre il campionato di Serie C in questo inizio di 2022, con il Legnago a recriminare per un risultato che sembrava oramai acquisito e con la Virtus brava a crederci fino alla fine, premiata a circa dieci secondi al fischio finale. Partono subito forte i padroni di casa del nuovo tecnico Serena anche se, attorno al quarto d'ora di gioco, sono gli ospiti a sfiorare il vantaggio: l'urlo di gioia viene strozzato da Juanito Gomez, che di testa salva sulla linea di porta. E al 25' è proprio l'ex Verona, su assist di Ricciardi, a infilare di testa il gol dell'1 a 0. Al 34' Metlika va vicino al pareggio con una conclusione fuori di poco, ma si va negli spogliatoi con i biancazzuri avanti. La ripresa incomincia un po' a rilento, anche se al 9' si registra uno squillo pericoloso sul diagonale tentato da Amadio. Nei minuti conclusivi aumenta la pressione della formazione di Fresco, orchestrata dall'altro ex Hellas Hallfredsson: il miracolo di Enzo al 42' ritarda solamente il verdetto. Al 94', quando ormai sembra fatta per i locali, Pellacani da fuori area trova il pertugio giusto per siglare la pesante rete dell'1 a 1 definitivo.

Di seguito il tabellino dettagliato dell'incontro:

LEGNAGO SALUS - VIRTUS VERONA 1-1 (1-0)

Reti: 25′ pt Juanito (LS); 49′ st Pellacani (VV)

LEGNAGO SALUS (4-4-2): Enzo; Bruno (24′ st Zanetti), Gasparetto, Bondioli, Ricciardi; Lazarevic (1′ st Yabre), Antonelli, Giacobbe (39′ st Casarotti), Rossi (34′ st Pitzalis); Juanito (24′ st Pellizzari), Buric. A disp.: Gasaprini, Milani, Stefanelli, Salvi, Casarotti, Olivieri. All. Michele Serena

VIRTUS VERONA (3-5-2): Giacomel; Daffara, Cella, Pellacani; Amadio, Lonardi (20′ st Marchi), Hallfredsson, Metlika, Zugaro (20′ st Manfrin); Danti, Arma. A disp.: Bragantini, Mazzolo, Munaretti, Daniele, De Rigo, Priori, Tronchin, Pinto, Acampora, Zarpellon. All. Luigi Fresco

Arbitro: sig. Leone (sez. Barletta)

Ammoniti: Daffara (VV), Cella (VV), Danti (VV)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juanito illude il Legnago, Pellacani salva la Virtus: il derby veronese finisce senza vincitori

VeronaSera è in caricamento