rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Calcio

Hellas Verona - Torino, le probabili formazioni | Oltre allo squalificato Faraoni, out anche Barak

Sfida tra amici rivali nell'ultimo atto al Bentegodi: Tudor e Juric si giocano entrambi nono posto e record di punti. Tra i gialloblù indisponibili l'esterno romano e il trequartista ceco, granata senza Singo e Bremer

Non sarà una partita qualsiasi quella in programma tra Hellas e Torino.

Il tecnico dei granata, il grande ex Ivan Juric, tornerà a Verona per la prima volta da avversario, dopo aver guidato i gialloblù in un bel biennio da ricordare. Dall'altra parte, l'allenatore scaligero Igor Tudor si appresta ad affrontare con entusiasmo l'amico e connazionale, nella speranza di continuare un'annata fantastica che possa essere ancora più memorabile rispetto alle precedenti. In palio nono posto e record di punti: gli oltre 22mila tifosi sono pronti, come sempre, a spingere la propria squadra verso (e oltre) la soglia storica dei 54 di Andrea Mandorlini. Appuntamento dunque a domani, sabato 14 maggio (ore 18), allo stadio Bentegodi per l'ultimo atto casalingo della stagione.

I PRECEDENTI - Verona e Torino hanno pareggiato sette degli ultimi nove confronti in Serie A (un successo per parte a completare). L'Hellas è rimasto imbattuto nelle ultime quattro gare casalinghe contro i granata in campionato (1 vittoria e tre pareggi), dopo che i piemontesi avevano vinto tutte le precedenti cinque trasferte contro gli scaligeri in massima serie.

QUI HELLAS VERONA - Per i gialloblù c'è da difendere il nono posto, e allora in campo ancora la formazione migliore. Tudor ci tiene a fare bene di fronte al suo amico Juric, per cui schiererà gli undici più forti a sua disposizione: difesa confermata con Montipò tra i pali, davanti al quale si posizioneranno Günter, Ceccherini e Casale per il terzetto arretrato. Complice la squalifica di Faraoni, spazio a Depaoli sulla corsia di destra, mentre Lazovic intoccabile sulla sinistra; solita coppia, ormai affiatata, di Tameze e Ilic in cabina di regia. Davanti la novità principale è l'assenza a sorpresa di Barak, fermato da un problema al piede: con Caprari, alle spalle di Simeone, ballottaggio aperto tra Bessa, Lasagna e Cancellieri. Così il tecnico scaligero nella conferenza stampa della vigilia: «Che gara ci aspetta? Siamo felici di quanto fatto finora, ma ora vogliamo difendere il nono posto che occupiamo con merito da gran parte della stagione. Anche contro il Milan, l'Hellas ha fatto una grande gara, decisa da due azioni di un campione come Leao, e ho detto ai ragazzi che devono essere orgogliosi di come sono scesi in campo. Il Torino? Gioca in modo simile al nostro e ha fatto una stagione buona quanto quella del Verona, sono una squadra forte ma le nostre motivazioni sono sempre alte. E giocheremo davanti a oltre ventiduemila tifosi del Verona, un segnale bellissimo al termine di una stagione di alto livello. Come sta la squadra? Tornano tra i convocati Sutalo e Dawidowicz, mentre non ci saranno Faraoni e Barak. Metteremo comunque in campo la squadra migliore possibile, perché dobbiamo difendere il nono posto in una sfida molto tosta. Montipò? Gli ho fatto i complimenti per la stagione che ha fatto, si è dimostrato un portiere forte e che sbaglia poco, fatto non banale. Abbiamo uno dei migliori preparatori dei portieri in circolazione, Massimo Cataldi, e parte importante del merito va attribuita a lui. Il percorso di questa stagione? Sono felice della continuità che abbiamo avuto nel modo di allenarci e interpretare le gare. Dalla prima all'ultima partita, abbiamo avuto la giusta concentrazione, determinazione e applicazione. Di questo devo ringraziare il mio staff e tutti i ragazzi, che hanno avuto una predisposizione al sacrificio invidiabile. È stato un piacere, in questa stagione, lavorare anche col Presidente Setti e il Direttore Sportivo D'Amico».

QUI TORINO - Per la trasferta a Verona, Juric ritrova Lukic, pronto a riprendersi il posto in mediana con uno tra Ricci e Mandragora. Aina prenderà il posto dell'infortunato Singo sulla fascia mancina, con Vojvoda sull'altra, mentre in attacco fiducia a Belotti supportato da Praet e Brekalo. Zima guiderà la retroguardia insieme a Rodriguez e Izzo. Per la porta, Berisha parte favorito rispetto a Milinkovic-Savic.

ARBITRO - Giacomo Camplone di Pescara

Le probabili formazioni

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Casale, Günter, Ceccherini; Depaoli, Tameze, Ilic, Lazovic; Bessa, Caprari; Simeone.

TORINO (3-4-2-1): Berisha; Izzo, Zima, Rodriguez; Vojvoda, Lukic, Mandragora, Aina; Praet, Brekalo; Belotti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Torino, le probabili formazioni | Oltre allo squalificato Faraoni, out anche Barak

VeronaSera è in caricamento