rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Calcio

Hellas, prestazione super e Dea affondata. Tudor: «Grande gara contro un avversario forte»

I gialloblù espugnano il Gewiss Stadium, battendo un'Atalanta sempre più in crisi. Felicissimo il tecnico croato: «Nel secondo tempo abbiamo avuto alcune chance per chiudere il match, sfiorando il terzo gol. Siamo stati bravi a difendere il vantaggio fino alla fine»

Il Verona torna da Bergamo con tre punti molto preziosi in tasca, consapevole di aver messo in scena una prestazione da applausi contro un avversario di spessore come l'Atalanta.

La vittoria conquistata fa salire i gialloblù a quota 48 punti in classifica, ad una sola lunghezza di distanza dal record dell'ultimo triennio di 49 e a tre dai bergamaschi (con una gara in meno). Dopo un avvio difficoltoso, gli scaligeri reagiscono con carattere e centrano due legni con Faraoni e Caprari su punizione. Sul finale di primo tempo il tap-in di testa di Ceccherini regala il vantaggio all'Hellas, che nella ripresa raddoppia grazie all'autogol di Koopmeiners, arrivato dopo un tiro respinto di Ilic. Proprio sull'azione che può chiudere l'incontro, con il sinistro di Lasagna ad infrangersi sul palo, la Dea riparte e accorcia le distanze: il cross di Zappacosta è preciso, Scalvini incorna di testa nell'angolino. Ultimi minuti infuocati, ma la retroguardia ospite regge e porta a casa un successo meritato.

Di seguito le principali dichiarazioni del tecnico croato al termine dell'incontro, rilasciate a DAZN e riportate sul sito ufficiale del Club gialloblù:

«La mia analisi del match? Penso che i ragazzi questa sera abbiano disputato una grande gara, sono felicissimo per loro. Non era facile offrire una prestazione del genere in uno stadio come questo, contro un avversario molto forte come l'Atalanta. Nel secondo tempo abbiamo avuto anche alcune chance per chiudere definitivamente il match, sfiorando il terzo gol in un paio di occasioni. Siamo stati bravi però a difendere il vantaggio fino alla fine e a conquistare questi tre punti importanti».

Autore del gol del vantaggio Federico Ceccherini, alla prima gioia con la maglia dell'Hellas. Queste le parole del difensore, anch'esse riportate sul sito ufficiale del Club scaligero:

«Un avversario e una gara non banali per segnare il primo gol col Verona… Sono molto contento, il gol mi mancava da tanto, e poi ha contribuito a questa vittoria meritatissima.

Gol con una dedica speciale… Ho cercato questa rete in tutti modi essendo che da poco è nato mio figlio, e sono felice sia arrivato in uno stadio così importante.

Due gol e tre legni colpiti, si può parlare di vittoria meritata? Sì, soprattutto nel secondo tempo abbiamo avuto le occasioni per segnare il 3-0 e chiuderla definitivamente. L'Atalanta è poi rientrata in partita, ma noi abbiamo stretto i denti e credo che il risultato finale sia meritato.

Lasciate sempre tutto in campo, come chiede il mister… Ci è stato chiesto da lui di fare il massimo anche in queste ultime partite, per provare a portare a casa più punti possibile. C'è anche il record di punti che non è lontano, e credo che ognuno di noi abbia il pensiero di poterlo battere per entrare nella storia del Club.

Ora la sfida alla Sampdoria… C'è poco tempo per preparare questa gara, che sarà difficile, però giocheremo in casa e i nostri tifosi ci spingeranno per fare un’altra grande partita».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas, prestazione super e Dea affondata. Tudor: «Grande gara contro un avversario forte»

VeronaSera è in caricamento