rotate-mobile
Calcio

Hellas, con lo Spezia una vittoria eroica. Tudor: «Grande partita nonostante la situazione Covid. Difficile lavorare in questo modo»

Il tecnico gialloblù elogia i suoi dopo i tre punti conquistati al 'Picco': «Sono davvero orgoglioso e soddisfatto dei ragazzi, non era facile restare concentrati solo sul match. È molto complesso riuscire ad allenare con dieci giocatori in meno a disposizione»

Una vittoria eroica.

Così Igor Tudor ha definito il successo al 'Picco' sul campo dello Spezia, dopo una settimana difficile attraversata dai gialloblù a causa della situazione Covid. Nella rosa scaligera, infatti, erano inizialmente emersi dieci casi di positività (otto giocatori e due membri dello staff) che hanno rischiato di compromettere la trasferta ligure, la quale tuttavia non è stata bloccata dall'ASL, a differenza di quanto accaduto per altre squadre. E così il Verona si è presentato regolarmente per la sfida con coloro che erano rimasti a disposizione, che per la maggior parte erano i soliti titolari. Dopo un primo tempo bloccato sullo 0 a 0, con una traversa colpita da Lazovic, nella ripresa l'Hellas è salito in cattedra intavolando ben presto la conquista dei tre punti. Protagonista assoluto Caprari, prima puntuale nel sbloccare l'incontro su un pallone carambolato dalle sue parti, poi brillante nel firmare il raddoppio con un sinistro ben piazzato dal limite dell'area. Sul finale il colpo di testa efficace di Erlic, abile nel sfruttare un calcio d'angolo a favore, ha riaperto i giochi a circa cinque minuti dal termine. L'espulsione di Agudelo, entrato in modo scomposto su Depaoli, ha spezzato però in modo definitivo le poche speranze di rimonta per la compagine di Thiago Motta, che si è così dovuta arrendere sul punteggio di 1 a 2 in favore degli ospiti.

Di seguito le principali dichiarazioni del tecnico croato al termine dell'incontro, riportate sul sito ufficiale del Club gialloblù:

«Mister, che vittoria e che spirito di squadra che avete messo in campo, oggi, dopo una settimana molto difficile da gestire. È d'accordo? Quella di questo pomeriggio - dopo la settimana davvero complessa che abbiamo passato - penso sia una vittoria eroica. Sono davvero orgoglioso e soddisfatto dei ragazzi, voglio fare loro i miei complimenti. Non era facile oggi restare concentrati solo sul match, considerate le vicissitudini legate al Covid. Ma la squadra è riuscita ad interpretare la sfida contro lo Spezia nel miglior modo possibile e a portare a casa i tre punti.

Non parliamo solo di carattere, la squadra ha espresso anche un ottimo calcio. Condivide? Penso che la squadra abbia dominato la partita durante l'arco di tutti i 90 minuti e nel momento giusto sia stata capace di difendersi in maniera ordinata. Credo che avremmo potuto realizzare anche qualche gol in più vista la mole di gioco espressa e le occasioni avute, ma la trasferta di oggi era la prima gara dopo la sosta e nonostante tutte le difficoltà che abbiamo affrontato negli ultimi giorni siamo riusciti a portare a casa il risultato con merito.

Doppietta di Caprari, ma tutto il tridente offensivo sta dimostrando di aver trovato grande sintonia partita dopo partita. È così? Sono d'accordo, i ragazzi stanno bene e hanno iniziato l'anno con lo stesso spirito e la stessa grinta con cui l'avevano terminato. Sono felice anche di chi oggi ha ricominciato a mettere minuti nelle gambe, come Barak e Kalinic, due giocatori molto importanti per noi.

Quanto è stato difficile nell'ultima settimana gestire la situazione che si è venuta a creare, anche dal punto di vista psicologico? È molto complesso riuscire a lavorare con 10 giocatori della 'rosa' in meno a disposizione. È sicuramente tutto diverso e insolito, è una situazione strana a cui non siamo abituati, ma la affronteremo con forza di volontà e spirito di sacrificio».

È tornato titolare al centro della difesa Koray Günter, al rientro dopo l'infortunio che lo ha tenuto ai box nelle ultime gare. Queste le sue parole, anch'esse riportate sul sito ufficiale della società di via Olanda:

«Una vittoria fantastica, arrivata al termine di una settimana non semplice… Sì, è stata una settimana difficile per noi. Siamo comunque riusciti a disputare una grande partita e a conquistare tre punti preziosi che ci avvicinano ulteriormente al nostro obiettivo. È la vittoria di un gruppo meraviglioso e la dedichiamo ai ragazzi che non hanno potuto essere qui con noi oggi, siamo una famiglia unita e lo dimostriamo soprattutto in momenti del genere.

Al di là del risultato e della doppietta di Caprari, si è vista un'ottima prestazione di squadra. Concordi? Sono d'accordo. Non è mai facile riuscire a segnare contro squadre come lo Spezia che tendono a chiudersi nella loro area. Abbiamo creato molte occasioni, portando tanti uomini in area anche nel primo tempo, rimanendo fedeli ai nostri principi di gioco fino al fischio finale.

Sei a Verona da tre anni e quella di oggi è stata la partita numero 1000 nella storia del Club. C'è orgoglio nell’aver vinto in una giornata così importante per la società? Ci tenevamo molto a vincere oggi, nel giorno della millesima partita nella massima serie. Siamo tutti orgogliosi di vestire la maglia dell'Hellas Verona e proviamo ogni giorno a onorarla, sperando arrivino altre 1000 partite a questo livello per il Club. Sono poi contento di aver trovato un gruppo così affiatato, con cui lavorare bene insieme e non solo. Nel mondo del calcio non è scontato che ciò avvenga, per cui sono fiero e felice di vestire gialloblù insieme a dei ragazzi davvero bravi.

Oggi sei rientrato dopo un lungo infortunio. Come ti senti? Sto bene ora, durante le vacanze ho potuto completare il recupero al meglio e oggi sono contento della prestazione offerta da tutta la squadra in entrambe le fasi di gioco.

Un pensiero per i tifosi? Penso di parlare anche a nome dei miei compagni nel dire che ringraziamo di cuore tutte le persone che ci hanno accompagnato in trasferta oggi nonostante le tante incertezze. Ci hanno aiutato a cogliere questo importante successo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas, con lo Spezia una vittoria eroica. Tudor: «Grande partita nonostante la situazione Covid. Difficile lavorare in questo modo»

VeronaSera è in caricamento