Calcio

Hellas Verona - Spezia 4-0 | Poker al Bentegodi, poker di risultati: chapeau ai gialloblù di Tudor

Simeone sblocca subito il match: incornata di testa su cross da corner di Ilic. Il raddoppio arriva sul tiro al volo di Faraoni, servito in area da Caprari, che trova invece il tris con un gran tiro dal limite. Nella ripresa chiude i conti Bessa

L'Hellas Verona supera la sfida Spezia con la consapevolezza di essersi ritrovato.

Un match tosto, con tanto in ballo da entrambe le parti. La squadra di Tudor non cala mai la concentrazione, come richiesto dallo stesso allenatore, uscendo dal Bentegodi indenne e con la porta inviolata. Il merito va anche a Montipò, bravo a sventare ogni pericolo. Ma lo show lo si vede soprattutto in attacco, con un poker sensazionale da parte dei gialloblù.

La meditazione sta funzionando eccome su Simeone, che va ancora a segno: nemmeno il tempo di sedersi sul divano che al 4' il Cholito incorna perfettamente il pallone di testa arrivato dal cross da corner di Ilic. Al 15' Faraoni sigla il raddoppio su un preciso diagonale al volo, sfruttando al meglio l'assist in profondità di Caprari. Lo stesso Caprari è l'autore del tris per i padroni di casa: tiro a giro perfetto dal limite, con la palla che si infila dove Zoet non può arrivare. Un primo tempo magistrale dell'Hellas condanna lo Spezia ad un secondo tempo di rincorsa disperata.

Nella ripresa, però, i liguri non trovano la via della porta, con il Verona abile nell'amministrare il risultato e nell'abbassare il ritmo quel tanto che basta. L'incubo della rimonta questa volta non si concretizza, con il terzetto di difesa attento come non mai su ogni minima situazione. Il poker finale lo concretizza Bessa, lanciato in contropiede verso l'area avversaria. Il suo destro dal limite viene intercettato da Zoet, che però non trattiene la sfera, lasciandola finire in rete.

Tudor può ritenersi soddisfatto: la strada è ancora lunga, ma quel quattro rassicura. Quattro i gol al Bentegodi, quattro i risultati utili consecutivi. E adesso il trittico da paura contro Milan, Lazio e Juventus spaventa meno. Con questo Hellas, tutto può succedere.

Il tabellino

HELLAS VERONA - SPEZIA 4-0
Reti: 4' pt Simeone, 15' pt Faraoni, 42' pt Caprari, 26' st Bessa 

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Günter (da 1' st Ceccherini), Casale (da 23' st Magnani); Faraoni (da 1' st Cetin), Bessa (da 28' st Kalinic), Ilic, Lazovic; Barak, Caprari (da 15' st Tameze); Simeone 
A disposizione: Pandur, Berardi, Veloso, Lasagna, Rüegg, Sutalo, Hongla
Allenatore: Igor Tudor

SPEZIA (4-2-3-1): Zoet; Amian (da 1' st Sher) , Nikolaou, Hristov, Bastoni; Podgoreanu (da 14' st Nzola), Ferrer; Antiste (da 14' st Strelec), Gyasi, Verde; Manaj
A disposizione: Zovko, Provedel, Kiwior, Bertola
Allenatore: Thiago Motta

Arbitro: Giacomo Camplone (Sez. AIA di Pescara)
Assistenti: Preti (Sez. AIA di Mantova), Affatato (Sez. AIA di Verbano-Cusio-Ossola)

NOTE. Ammoniti: Caprari, Ferrer. Espulso: Bastoni. Spettatori: 8.398

La cronaca

PRIMO TEMPO - Spezia subito aggressivo in attacco, come chiesto alla vigilia dall'allenatore Thiago Motta.

3'. Prima possibilità di spinta dell'Hellas, che sfrutta la profondità con Lazovic. Cross respinto e calcio d'angolo.

4'. Gol dell'Hellas! Simeone colpisce perfettamente di testa su corner di Ilic, piazzando il pallone sotto la traversa. Verona già avanti al Bentegodi.

10'. La squadra ospite, stordita, prova a reagire sfondando sulla sinistra. Nessun problema dalle parti di Montipò.

11'. Ancora Spezia in trazione offensiva. Verde rientra sul suo piede mancino, concludendo verso la porta. Respinge in angolo il portiere gialloblù.

15'. Raddoppio Verona! Bella azione dell'Hellas, con Caprari che pesca Faraoni sulla destra. L'esterno arriva in area e calcia al volo, trovando l'angolino opposto.

16'. I liguri cercano di accorciare subito le distanze. Prima sventa Montipò sul tiro di Gyasi, poi è la traversa a salvare il Verona sul colpo di testa di Manaj, che in un secondo momento si divora il gol da due passi.

20'. Si affaccia ancora in avanti lo Spezia, che guadagna un altro corner.

23'. Gioco fermo: problema alla testa per Günter, che viene fasciato dallo staff medico.

28'. Ammonito Caprari per un intervento pericoloso da dietro su Hristov.

30'. Palla recuperata dallo Spezia. Manaj si fa vedere in area, dove si apre uno spiraglio per il tiro. Montipò para ancora una volta.

33'. Caprari riceve in orizzontale da Lazovic, girandosi per calciare. Conclusione respinta da un difensore.

35'. Colpo al ginocchio per Faraoni, che resta a terra.

39'. Cartellino giallo per Ferrer, che abbatte Caprari lanciato in contropiede. Nel frattempo Faraoni è rientrato in campo, ristabilito a pieno.

42'. Tris gialloblù! Caprari, dal limite dell'area, piazza il pallone dove Zoet non può arrivare. Squadra di Tudor avanti 3 a 0, notte fonda per lo Spezia.

47'. Bella punizione di Verde, che prova un tiro velenoso dalla distanza. Montipò chiude la saracinesca per la quarta volta.

48'. Fine primo tempo: Spezia sotto 3 a 0 all'intervallo contro un grande Verona.

SECONDO TEMPO - Doppio cambio per l'Hellas: Cetin per Faraoni e Ceccherini per Günter. Nello Spezia fuori Amian e dentro Sher.

48'. Liguri posizionati subito alti per occupare la zona difensiva gialloblù.

50'. Fase un po' statica del match, con il ritmo che si è nettamente abbassato.

54'. Verde strozza il sinistro dal limite dell'area. Pallone a lato della porta di Montipò.

59'. Altre due sostituzioni per la squadra di Thiago Motta: Strelec e Nzola per Podgoreanu e Antiste.

60'. Risponde con un cambio anche Tudor: Tameze al posto di Caprari.

63'. Possesso passa abbastanza sterile dei liguri, che non trovano varchi. Ripartono in contropiede i padroni di casa.

68'. Gyasi ci prova dal limite, ma la sua conclusione finisce fuori. Magnani preleva Casale tra le fila gialloblù.

71'. Poker dell'Hellas! Ripartenza della squadra di Tudor, guidata da Bessa. Il centrocampista calcia dal limite dell'area, Zoet non trattiene. 4 a 0 al Bentegodi.

73'. Esce proprio l'autore dell'ultimo gol, Bessa, con il subentrato Kalinic che si posiziona al fianco del Cholito.

78'. Occasione per lo Spezia: Strelec, tutto solo nel cuore dell'area, spara alto al volo, sciupando un buon cross arrivato dalla sinistra.

81'. Cartellino rosso per Bastoni: il difensore punito per una gomitata su Ilic a palla lontana. Liguri in dieci nei minuti finali di gara.

85'. Ultimi tentativi offensivi per lo Spezia, la difesa gialloblù libera senza pensarci due volte.

90'. Senza recupero, finisce la sfida salvezza al Bentegodi: tra Hellas Verona e Spezia termina 4-0.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Spezia 4-0 | Poker al Bentegodi, poker di risultati: chapeau ai gialloblù di Tudor

VeronaSera è in caricamento