rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Calcio

Hellas, reazione vincente: Caprari e Kalinic stendono il Bologna. Tudor: «I cambi hanno deciso la partita. Non ci sono titolari e riserve»

Il tecnico gialloblù elogia la sua squadra per come ha conquistato il secondo successo consecutivo: «Il gol preso ci ha un po' innervositi, ma siamo stati bravi a rimontare. Abbiamo creato molto e avremmo anche potuto chiudere prima il match»

Sono stati i cambi gialloblù a decidere Verona-Bologna, anticipo della 23^ giornata del campionato di Serie A.

Igor Tudor può essere soddisfatto sia della squadra, che delle sue scelte dalla panchina: le forze fresche che ha inserito in campo nella ripresa sono state determinanti nella conquista dei tre punti. Mosse importanti, soprattutto se consideriamo l'avvio in salita per gli scaligeri: a sbloccare l'incontro è Orsolini, lesto nel sfruttare il mancano intervento di Günter e, con una volée ben realizzata, infilare Montipò nell'angolino basso. L'Hellas non demorde e aumenta subito la pressione offensiva. Uno dei tanti cross di Lazovic si trasforma nel passaggio chiave per il gol del pareggio: Caprari sfrutta l'invito del compagno, coordinandosi con un tacco al volo di meraviglia e istinto, e beffando Skorupski sul primo palo. La parità al Bentegodi sembra persistere fino alla fine, ma le "riserve" gialloblù si inventano il gol partita. Tameze lancia Lasagna in profondità, il quale di prima intenzione mette un pallone interessante verso il centro dell'area. Lì, puntuale come un rapace, killer Kalinic incorna di testa e deposita in rete il raddoppio definitivo. È un'altra grande vittoria per la formazione di Tudor, unita passo dopo passo verso l'obiettivo comune della salvezza.

Di seguito le principali dichiarazioni del tecnico croato al termine dell'incontro, rilasciate a DAZN e riportate sul sito ufficiale del Club gialloblù:

«Se possiamo celebrare la reazione della squadra di questa sera? Penso che questa sera la squadra abbia spinto dall'inizio proponendo per tutto l'arco della partita il proprio gioco. Il gol preso ci ha un po' innervositi, ma siamo stati bravi a reagire. Nel secondo tempo abbiamo pressato tantissimo il Bologna, mettendolo in difficoltà e riuscendo poi a vincere il match grazie ai cambi. Sapevamo che sarebbe stata una sfida difficile, giocavamo contro una squadra combattiva che eravamo consapevoli avrebbe fatto leva sull’agonismo. Sono soddisfatto dell'atteggiamento dei ragazzi e della vittoria, abbiamo creato moltissime occasioni e forse avremmo anche potuto chiudere prima il match. Stiamo attraversando un ottimo momento di forma e l'arrivo della sosta forse è quasi un peccato, ma sfrutteremo sicuramente queste due settimane per lavorare e preparare al meglio la prossima sfida contro la Juventus.

Se con la 'rosa' che ho a disposizione possiamo sognare in grande? Penso che questa sera siamo riusciti a vincere la partita grazie ai cambi, ma sinceramente credo di poter considerare titolari anche i calciatori che sono subentrati, come Kalinic e Lasagna, ad esempio. Sono felice di avere questa 'rosa' a disposizione. È un bel gruppo che ha grandi qualità e lavora bene insieme ogni giorno.

Simeone? Giovanni anche questa sera ha disputato un'ottima gara di sacrificio, lottando tanto per i compagni. Ha avuto alcune occasioni, ma ha anche lavorato molto bene in mezzo al campo. Tornerà a segnare, è un giocatore fondamentale per noi. Caprari da Nazionale? Penso che i numeri parlino per lui, otto gol più cinque assist da trequartista penso siano uno score importante. Gianluca è migliorato molto anche dal punto di vista fisico, sta lavorando tantissimo dal primo giorno per fare meglio partita dopo partita e penso che i risultati si vedano sul campo».

È stato uno dei subentrati ad essere decisivo per la vittoria finale: Kevin Lasagna, grazie al suo assist per Kalinic, ha contribuito in modo determinante alla seconda rete gialloblù. Queste le sue parole, anch'esse riportate sul sito ufficiale della società di via Olanda:

«Quella di stasera è stata una vittoria cercata fino alla fine... Proprio così, abbiamo creato molto soprattutto nel secondo tempo. Forse potevamo segnare anche prima con un po' più di cinismo, ma l'importante è essere riusciti a portare a casa tre punti davvero molto pesanti. Ci tenevamo a riscattare l'ultima prova in casa contro la Salernitana e ci siamo riusciti oggi, chiudendo molto bene il mese di gennaio prima della sosta dedicata alle Nazionali.

I cambi nel secondo tempo sono stati decisivi... Stiamo molto bene fisicamente, tutti. Siamo un gruppo che lavora sodo in allenamento e di conseguenza anche i cambi riescono spesso ad avere un impatto positivo a gara in corso. Siamo tutti coinvolti, partecipi e di conseguenza quando il mister chiama viene più facile dare un buon contributo in campo.

Parliamo di te: nelle ultime 5 partite hai segnato un gol e fornito due assist ai compagni. Senti di star trovando una certa continuità di rendimento? Il mio obiettivo è fare sempre meglio e l'unico modo per riuscirci è continuare a segnare e sfornare assist, facendomi sempre trovare pronto. Sono molto felice di aver servito a Kalinic l'assist per la rete del vantaggio.

Per voi attaccanti è bello giocare in una squadra che gioca sempre all'attacco? Sia per noi punte che per i trequartisti questo sistema è ideale: abbiamo tanti palloni da lavorare per i compagni, da scambiare per cercare di creare occasioni e spazi da attaccare».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas, reazione vincente: Caprari e Kalinic stendono il Bologna. Tudor: «I cambi hanno deciso la partita. Non ci sono titolari e riserve»

VeronaSera è in caricamento