rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Calcio

Hellas, con il ko di Bergamo la strada si fa sempre più dura. Zaffaroni: «La prestazione c'è stata, ora recuperiamo energie per l'Empoli»

Dopo l'illusione del vantaggio di Lazovic, al Gewiss Stadium i gialloblù vengono presto rimontati dalla Dea, complice anche un grave errore di Montipò. L'allenatore: «Abbiamo fatto una buona gara, ci sono ancora tutte le possibilità per giocarci le nostre carte»

L'Hellas si illude e poi crolla a Bergamo, complicando ancora la rincorsa alla salvezza.

Al Gewiss Stadium a passare in vantaggio sono propri i gialloblù, a segno con il diagonale vincente di Lazovic, presto riacciuffati dal destro angolato di Zappacosta. Nella ripresa l'errore di Montipò, che si fa scippare palla davanti alla porta da Pasalic, spiana la strada alla Dea, che chiude i giochi con il poderoso sinistro di Hojlund. Nulla sortiscono le seguenti offensive scaligere, con Sulemana e Gaich che sbattono sui pali: alla fine vincono i nerazzurri di Gasperini, e la squadra di Zaffaroni torna così a casa pensando già all'Empoli, step cruciale per alimentare le ultime speranze di raggiungere l'obiettivo.

Di seguito le principali dichiarazioni del tecnico milanese al termine dell'incontro, riportate sul sito ufficiale del Club di via Olanda:

Mister, che partita è stata dal suo punto di vista? «Abbiamo iniziato molto bene, riuscendo ad andare in vantaggio. Sapevamo che per noi sarebbe stata una gara difficile, avendo di fronte una squadra molto forte, però abbiamo fatto una prestazione buona, specialmente nel primo tempo. L'inizio della ripresa è stato in linea con quello del primo. Purtroppo, l'aspetto negativo è stato il periodo seguente al loro secondo gol, quando eravamo un po' frastornati, e lì abbiamo concesso il la terza rete. La nostra capacità invece, in questo periodo, dev'esser quella di rimanere dentro la gara. Infatti poi abbiamo preso una traversa e un palo, creando le occasioni per segnare. La prestazione però c'è stata, contro un'ottima squadra, e questo deve darci fiducia per la prossima partita».

L'obiettivo resta quello di rialzare la testa ed essere già proiettati alla sfida con l'Empoli… «Ci sono tutte le possibilità per giocarci le nostre carte. Possiamo fare sicuramente meglio e l'obiettivo adesso è quello di recuperare più energie e giocatori possibili per arrivare alla partita col giusto atteggiamento e con la testa più libera possibile. Dobbiamo pensare solo a noi stessi».

Preferito ancora una volta ad Adolfo Gaich, Milan Djuric ha faticato parecchio a far salire la squadra e a ritagliarsi qualche occasione per poter segnare. Queste le parole del centravanti, anch'esse riportate sul sito ufficiale della società scaligera:

Milan, una partita difficile, sbloccata però dal Verona che era riuscito ad andare all'intervallo sull'1-1, ma gara che si è poi complicata nella ripresa… «Siamo sicuramente partiti bene, aggredendoli alti come l’avevamo preparata. Siamo riusciti ad andare in vantaggio facendo un bel gol, poi la rete di Zappacosta ha forse un po’ spezzato il nostro ritmo. Nella ripresa poi c'è stato questo episodio di Lorenzo: sono cose che capitano. Lui ci ha salvato in tante situazioni, se siamo qui oggi a giocarci la salvezza lo dobbiamo anche a lui. Ora dobbiamo pensare ad andare avanti: non è un problema per noi e nemmeno per lui. Sono sicuro che già da domani volterà pagina. Dobbiamo prepararci tutti insieme per la prossima partita».

Ci avete provato fino alla fine, colpendo una traversa e un palo, anche se non era semplice: è lo spirito giusto in vista delle prossime due ultime partite… «Sì abbiamo reagito, anche se forse potevamo evitare il loro terzo gol per restare in partita fino alla fine. Comunque ci abbiamo provato, appunto colpendo una traversa e un palo. Penso, comunque, che la squadra sia viva nonostante la sconfitta».

L'atteggiamento è quello da avere domenica contro l'Empoli, per avere la possibilità di giocarsela fino alla fine, fino all'ultimo minuto… «Sì, l'atteggiamento di oggi è quello giusto. Dobbiamo sicuramente migliorare, lavorare ancora di più sugli episodi che questa sera sono stati decisivi. Bisogna dare tutto, da qui alla fine, come d'altronde abbiamo fatto da gennaio in poi, quando c'è stato questo grande cambio di trend ed è iniziata la rincorsa alla salvezza».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas, con il ko di Bergamo la strada si fa sempre più dura. Zaffaroni: «La prestazione c'è stata, ora recuperiamo energie per l'Empoli»

VeronaSera è in caricamento