Martedì, 23 Luglio 2024
Calcio

Hellas Verona - Juventus 2-1 | Simeone "is on fire", bianconeri abbattuti

Doppietta sensazionale del Cholito, che prima appoggia un facile tap-in, poi dipinge un arcobaleno sotto l'incrocio della porta di Szczesny. A dieci dal termine McKennie riapre la partita, ma non basta per rimontare: altra impresa al Bentegodi per i gialloblù di Tudor

L'impresa è compiuta, giù il cappello.

Gli uomini di Tudor collezionano un altro capolavoro, battendo a distanza di una settimana dalla Lazio anche la Juventus. L'opaca prestazione infrasettimanale alla Dacia Arena contro l'Udinese poteva rappresentare un piccolo campanello d'allarme, ma così non è stato. La formazione dell'Hellas, schierata nuovamente con i titolarissimi, ha saputo domare e sopraffarre con alta intensità un'altra delle big del campionato. Il merito va anche a Giovanni Simeone, in un momento di forma eccezionale, che ha deciso il match con una doppietta pesantissima siglata a distanza di tre minuti. Il tap-in vincente serve per sbloccare la gara, ma poi il tiro a giro da fuori area è un vero e proprio arcobaleno. Dopo il bis spinge ancora il Verona, resistendo quando necessario ai sussulti di Dybala, sui quali è sempre attento Montipò. A dieci dal termine la rete del brivido di McKennie, ma la resistenza difensiva gialloblù regge fino in fondo, non concedendo altri spiragli per il pareggio. Due vittorie e un pareggio in sei giorni: c'è solo da fare i complimenti a Tudor e alla sua banda scaligera.

Il tabellino

HELLAS VERONA - JUVENTUS 2-1
Reti: 11' pt e 14' pt Simeone, 35' st McKennie

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Günter, Casale (dal 22' st Ceccherini); Faraoni, Tameze (dal 30' st Bessa), Veloso, Lazovic (dal 22' st Sutalo); Barak, Caprari; Simeone (dal 38' st Kalinic)
A disposizione: Pandur, Berardi, Lasagna, Cetin, Cancellieri, Rüegg, Magnani, Hongla
Allenatore: Igor Tudor

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro (dal 37' st Pellegrini); Cuadrado (dal 24' st Kulusevski), Bentancur (dal 12' st Locatelli), Arthur (dal 24' st Bernardeschi), Rabiot (dal 12' st McKennie); Dybala, Morata
A disposizione: Pinsoglio, Perin, De Ligt, Kaio Jorge
Allenatore: Massimiliano Allegri

Arbitro: Livio Marinelli (Sez. AIA di Tivoli)
Assistenti: Margani (Sez. AIA di Latina), Scatragli (Sez. AIA di Arezzo)

NOTEAmmoniti: Lazovic, Danilo, Casale, Faraoni, Arthur, Günter, Morata

La cronaca

PRIMO TEMPO - Subito pressing alto dell'Hellas, con la Juve che commette alcuni errori nel fraseggio. Ritmo progressivamente in aumento.

5'. Primo squillo offensivo del Verona. Danilo anticipa il tentativo di filtrante per Simeone, rifugiandosi in corner.

7'. Occasione importante per i gialloblù, che recuperano palla sulla trequarti. Szczesny reattivo nel trattenere un tiro ravvicinato da parte di Lazovic, che si era ritrovato il pallone tra i piedi dopo un cross di Caprari deviato dalla retroguardia.

8'. Chance anche per i bianconeri, con Dybala che arriva sul fondo crossando al centro per Morata. L'attaccante spagnolo non trova la sfera in un primo momento, colpendolo successivamente con il tacco. Respinge Montipò, Veloso è lesto nel liberare.

11'. Gol dell'Hellas! Simeone apre le danze. Arthur sbaglia lo scarico, servendo Barak. Il trequartista è libero di calciare dal limite, impattando contro l'estremo difensore polacco. Sulla palla vagante, però, è rapace il 99, che appoggia facilmente in rete.

14'. Raddoppio Verona! Altra perla del Cholito! Il centravanti argentino in stato di grazia: tiro a giro magnifico dal limite dell'area che si infila dritto sotto l'incrocio. Szczesny non può nulla.

15'. Tenta la reazione la Juventus. Dybala lascia partire un destro insidioso, che finisce però a lato della porta di Montipò.

21'. Partita fisica ora in mezzo al campo. Lotta aperta al Bentegodi.

25'. La pressione gialloblù non lascia respiro agli avversari. Altro recupero, con Faraoni riceve sulla zona di destra ma spara alto. Continua a spingere la squadra di Tudor.

26'. Ammonito Lazovic per una trattenuta su Cuadrado.

29'. Cartellino giallo anche per Danilo, colpevole di aver atterrato Caprari.

35'. Bello scambio tra Dybala e Morata. I due dialogano in area, la Joya non inquadra la porta con un sinistro potente.

36'. Ci prova ancora Dybala, questa volta di destra. Un'incornata non precisa che termina out senza troppe preoccupazioni.

40'. Percussione in area di Alex Sandro. La conclusione del terzino, però, si infrange sull'esterno della rete.

42'. Tiro al volo dalla lunghissima distanza per Dybala, che tenta la giocata impossibile per accorciare il tabellino.

 44'. Traversa di Dybala. Sull'appoggio di Morata, l'attaccante argentino calcia col mancino sul palo opposto. Solo il legno ferma il numero 10 bianconero, il più pericoloso sin qui tra gli uomini di Allegri.

46'. Finisce il primo tempo: Hellas avanti due volte al Bentegodi contro la Juventus.

SECONDO TEMPO - Nessun cambio per le due formazioni.

48'. Dybala riparte pericolosamente come ha finito la prima frazione. Posizionato sul centro sinistra, tira ancora una volta a giro sul palo lontano. La traiettoria termina larga di poco.

51'. Simeone calcia defilato appena al di fuori del limite dell'area. Tentativo centrale, blocca facile il portiere bianconero.

55'. Cuadrado libera un destro da fuori, ma la sua rasoiata si spegne a lato.

57'. Ammonito Casale, entrato in ritardo su Dybala.

58'. Doppia sostituzione a centrocampo per Allegri: fuori Bentancur e Rabiot, dentro McKennie e Locatelli. Sulla punizione è bravo Montipò, che smanaccia con riflesso la deviazione in porta proprio del subentrato McKennie.

61'. Cartellino giallo sia per Faraoni che per Arthur: l'esterno per la trattenuta, il mediano per la conseguente sbracciata.

64'. Caprari corre veloce in contropiede. Arrivato al limite, rientra sul destro per il tiro, ma viene murato in angolo dalla difesa.

67'. Duplice cambio anche per Tudor: entrano Ceccherini e Sutalo al posto degli ammoniti Casale e Lazovic.

68'. Gioco fermo: Locatelli e Dawidowicz impattano testa contro testa in duello aereo.

69'. Altre variazioni per i bianconeri: escono e Cuadrado e Arthur, fanno il loro ingresso Bernardeschi e Kulusewski.

74'. Problemi fisici per Tameze, costretto ad abbandonare il terreno di gioco. Lo preleva Bessa.

77'. Cartellino giallo inevitabile per Günter, astuto nel trattenere Morata lanciato in profondità. Ammonito anche il centravanti per proteste.

79'. Caprari si infila in area, arrivando palla al piede fino sul fondo. Da lì il cross teso finisce dritto nelle mani di Szczesny.

80'. Gol della Juventus. McKennie fa partire un missile che si insacca sotto la traversa, riaprendo la gara a dieci minuti dal termine.

82'. Ci crede la squadra di Allegri. Morata conduce la ripartenza, arrivando fino al tiro. Manca la precisione, rinvio dal fondo.

83'. Ultime sostutizioni: Luca Pellegrini per Alex Sandro, Kalinic per Simeone.

84'. Opportunità per il tris del Verona. Caprari innesca Kalinic, che in diagonale non trova lo specchio per un soffio.

87'. Assedio finale della Juve alla ricerca del pareggio, resiste il fortino difensivo dell'Hellas.

90'. Parata prodigiosa di Montipò, che sventa un sinistro ben piazzato da Dybala.

91'. Chance offensiva per i gialloblù: il mancino di Barak sibila sopra di nulla sopra la traversa di Szcezsny.

95'. Finisce qui: I gialloblù reggono gli assalti avversari negli ultimi minuti, collezionando un'altra impresa al Bentegodi. Hellas Verona-Juventus 2-1.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Juventus 2-1 | Simeone "is on fire", bianconeri abbattuti
VeronaSera è in caricamento