rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Calcio

Hellas Verona, Caprari miglior calciatore di gennaio per l'AIC

Il trequartista gialloblù, grazie anche ai quattro gol realizzati, è stato eletto giocatore del mese dall'Associazione Italiana Calciatori: una piccola consolazione dopo la mancata convocazione in Nazionale

Gennaio di grande livello per Gianluca Caprari, eletto miglior giocatore del mese dall'Associazione Italiana Calciatori.

Il trequartista romano ha contribuito in modo decisivo alla conquista delle ultime vittorie dell'Hellas Verona, segnando quattro reti pesanti, alcune davvero di rara bellezza (due allo Spezia, poi Sassuolo e Bologna). È il secondo giocatore gialloblù a cui è stato assegnato il premio in questa stagione: a ottobre era infatti toccato a Giovanni Simeone, determinante nelle imprese casalinghe ottenute contro Lazio e Juventus.

Questo il comunicato diffuso dall'AIC tramite il sito ufficiale:

«A gennaio 2022 Caprari ha segnato 4 gol nelle tre vittorie dell’Hellas Verona in campionato (con in mezzo il passaggio a vuoto difficile da spiegare in casa con la Salernitana) e ha convinto così i suoi colleghi a votarlo come miglior giocatore del mese AIC, una piccola consolazione dopo la mancata convocazione in Nazionale. In totale ha già segnato 8 gol e realizzato 5 assist (ha fatto meglio solo nella stagione 2015-16 con il Pescara: 13 gol e 12 assist) e può dire di aver compiuto la missione impossibile di sostituire Zaccagni, finito alla Lazio di Sarri dopo una stagione ad altissimo livello. Caprari ha speso parole al miele per la società scaligera, che potrà riscattarlo per poco più di quattro milioni quest’estate, e per Igor Tudor che lo allena. 

Caprari è un punto di riferimento per il gioco dell’Hellas e uno dei migliori attaccanti esterni del campionato. È uno dei giocatori a ricevere più passaggi verticali in grado di far risalire la squadre (secondo i dati di Statsbomb), una classifica dominata da grandi centravanti come Vlahovic e Immobile. Ma è anche uno dei migliori per occasioni da tiro create e Expected Assist, oltre che per numero di giocatori dribblati. Anche se non è un giocatore infallibile, il suo volume di gioco gli garantisce un’efficacia di alto livello e anche fisicamente si difende. Caprari è diventato un giocatore ostinato e tenace, con un’ottima visione di gioco e una tecnica di base che hanno in pochi. 

Il gol di tacco al Bologna ruba l'occhio, ma Caprari ha deciso la partita con lo Spezia, in teoria uno scontro diretto per la salvezza (anche se, nella pratica, il Verona è più vicino a un piazzamento Uefa) con due gol di sinistro. Anche nel 4-2 con il Sassuolo ha segnato con un diagonale preciso di sinistro, che in passato aveva indicato come suo punto debole. Molti suoi assist sono filtranti puliti, eseguiti con una pulizia tecnica di alto livello grazie a tempismo e visione di gioco. Caprari desiderava diventare un attaccante completo e, in questa stagione con la maglia dell’Hellas Verona, ci sta riuscendo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona, Caprari miglior calciatore di gennaio per l'AIC

VeronaSera è in caricamento