rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Calcio

Lazio - Hellas Verona 3-3 | Pareggio show all'Olimpico: nono posto per i gialloblù

Partita scoppiettante per gli uomini di Tudor: Simeone sblocca il match, Lasagna raddoppia poco dopo. La reazione biancoceleste non si fa attendere: Cabral accorcia subito le distanze, poi Felipe Anderson rimette le cose in equilibrio. Nella ripresa Pedro concretizza il ribaltone, ma Hongla firma il pari definitivo

Chiusura di stagione ad effetto per l'Hellas, che strappa un punto alla Lazio al termine di una partita spettacolare.

All'Olimpico i gialloblù vengono schierati da mister Tudor con parecchi cambi rispetto alla formazione standard: Berardi tra i pali da capitano, Coppola al centro della difesa, Veloso e Hongla a comporre la mediana, Lasagna ad agire sulla trequarti. Nonostante questo, la prova offerta è di assoluto spessore, e lo si vede sin dalle battute iniziali: dopo cinque minuti il Verona passa in vantaggio con Simeone, che di testa non deve fare altro che appoggiare in porta il cross perfetto di Lazovic, firmando così la diciassettesima rete in campionato. Prima del quarto d'ora di gioco ci pensa Lasagna a raddoppiare grazie ad un sinistro letale da fuori area, con la palla a finire in rete dopo essere sbattuta su entrambi i pali. Nemmeno il tempo di esultare che i padroni di casa accorciano subito le distanze: sull'appoggio accurato di Felipe Anderson, Cabral batte Berardi, complice anche la deviazione decisiva di Sutalo. Al 29' i biancocelesti agguantano il pari: ancora Felipe Anderson, scatenato, vince un rimpallo e insacca il destro che vale il 2 a 2. Nella ripresa i capitolini spingono con Milinkovic-Savic, ma al 62' è Pedro a concretizzare il ribaltone: dalla ribattuta di Berardi sul tiro ravvicinato di Felipe Anderson, è lui ad arrivare per primo nel facile tap-in del sorpasso. Al 78', quando l'epilogo sembra essere uno soltanto, la squadra scaligera rimette le cose in equilibrio: il rasoterra al centro di Lasagna viene capitalizzato da Hongla, che infila il pallone da pochi passi. Finisce 3 a 3 all'Olimpico: l'Hellas batte il record di gol, non quello di punti. Al di là dei primati, quella del Verona di Tudor è stata davvero una stagione straordinaria, col nono posto blindato che corona un'annata da ricordare.

Il tabellino

LAZIO - HELLAS VERONA 3-3
Reti: 6' pt Simeone, 14' pt Lasagna, 16' pt Cabral, 29' pt Felipe Anderson, 17' st Pedro, 31' st Hongla

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Marusic, Acerbi, Luiz Felipe (da 1' st Kamenovic); Milinkovic-Savic, Cataldi (da 28' st Lucas Leiva), Basic (da 34' st Akpa Akpro); Felipe Anderson, Cabral (da 28' st Romero), Zaccagni (da 3' st Pedro)
A disposizione: Reina, Marius, Hysaj, Radu, Moro, Bertini
Allenatore: Maurizio Sarri

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Berardi; Ceccherini (da 1' st Tameze), Coppola, Sutalo (da 30' pt Casale); Faraoni, Veloso, Hongla (da 40' st Dawidowicz), Lazovic; Lasagna, Caprari (da 40' st Depaoli); Simeone (da 25' st Bessa)
A disposizione: Chiesa, Montipò, Cancellieri, Frabotta, Retsos, Praszelik
Allenatore: Igor Tudor

Arbitro: Andrea Colombo (Sez. AIA di Como)
Assistenti: Palermo (Sez. AIA di Bari), Bercigli (Sez. AIA di Firenze)

NOTEAmmoniti: Hongla, Luiz Felipe, Veloso, Tudor, Ceccherini, Faraoni, Casale, Lucas Leiva, Lasagna.

La cronaca

PRIMO TEMPO - Gialloblù in campo con tante novità per quest'ultima partita di campionato: Berardi tra i pali, Coppola in difesa, Veloso e Hongla in mediana.

2'. Un passaggio corto di Sutalo costa il primo cartellino giallo ad Hongla, costretto ad abbattere Cabral.

6'. Hellas già avanti! Un traversone lungo di Faraoni viene raccolto sull'altro fronte da Lazovic, bravo a pennellare perfettamente sulla testa di Simeone, che da due passi incorna in rete.

8'. Occasione per i capitolini: Felipe Anderson scappa via sulla destra, appoggiando da fondo campo a rimorchio per Cabral, che non trova di poco lo specchio della porta.

9'. Su una punizione insidiosa calciata da Cataldi, Luiz Felipe non riesce a trovare la deviazione vincente per un soffio.

10'. Un rimpallo libera Lasagna in area, che da posizione defilata calcia forte ma totalmente fuori misura.

14'. Raddoppio Verona! Un sinistro letale da fuori area di Lasagna regala il bis ai gialloblù: palla in fondo al sacco dopo essere sbattuta su entrambi i pali.

16'. Accorcia subito la Lazio. Felipe Anderson, servito in profondità da Zaccagni, appoggia indietro per Cabral. Il tiro dell'attaccante, deviato in modo decisivo da Sutalo, sorprende Berardi.

20'. Ammonito Luiz Felipe per un'entrata irruente su Simeone.

23'. Cartellino giallo anche per Veloso, punito per una scivolata su Zaccagni. Ammonito Tudor per relative proteste.

29'. Pareggio biancoceleste. Felipe Anderson vince un rimpallo e si presenta di fronte a Berardi, battendolo con il destro.

30'. Primo cambio per Tudor: dentro Casale per Sutalo.

32'. Strakosha sbaglia il rinvio, regalando palla a Caprari: il trequartista scaligero prova la conclusione dal limite dell'area, ma il tentativo è troppo centrale.

37'. Hongla tenta una volèe difficile dalla distanza: palla ampiamente a lato.

38'. Ripartenza veloce di Felipe Anderson, che passa per Lazzari: l'esterno crossa verso il centro, dove Basic incorna tra le braccia di Berardi.

44'. Ceccherini atterra Zaccagni, rimediando anche lui il cartellino giallo.

46'. Lo stesso Zaccagni cerca di rendersi pericoloso con un tiro al volo, ma la sua traiettoria si spegne alta sopra la traversa.

49'. Faraoni tampona Zaccagni, lanciato in velocità. Ammonito pure lui.

50'. Fine primo tempo: parziale fissato sul 2 a 2 all'Olimpico.

SECONDO TEMPO - Una sostituzione per parte: Tameze per Ceccherini e Kamenovic per Luiz Felipe.

48'. Zaccagni, limitato da un problema fisico, non ce la fa ed è costretto ad uscire: prende il suo posto Pedro.

53'. Felipe Anderson sfugge a Casale, che lo trattiene: anche il difensore si aggiunge alla lunga lista degli ammoniti.

54'. Nessun problema per Berardi sulla punizione di Basic.

55'. Grande intervento in chiusura di Tameze, che intercetta e mette in corner un velenoso rasoterra messo in mezzo da Lazzari.

56'. Milinkovic impatta male di testa sul cross da corner calciato da Cataldi.

58'. Altra palla velenosa di Cataldi: Kamenovic, disturbato dall'uscita di Berardi, non trova il tempo giusto per colpire di testa.

60'. Azione di forza di Milinkovic, che va via in dribbling e viene chiuso al momento della conclusione da Coppola e Hongla.

61'. Ancora Milinkovic, ancora di testa, arriva prima di tutti su corner: tentativo alto di poco.

62'. Tris Lazio. Pedro innesca Felipe Anderson, che prova il piazzato: Berardi respinge, ma sulla ribattuta il più rapido è Pedro, lesto nel ribadire in rete col tap-in ravvicinato.

68'. Il cross rasoterra di Felipe Anderson, deviato da Casale, finisce tra le braccia di Berardi.

70'. Cambio per Tudor: esce Simeone, entra Bessa.

71'. La bella punizione di Caprari viene sventata da Strakosha, che allunga in angolo con riflesso. Sulla successiva azione, l'estremo portiere di casa respinge con i pugni il sinistro centrale di Lasagna.

72'. Anche Sarri inserisce forze fresche: Lucas Leiva e Romero prelevano Cataldi e Cabral.

76'. Nuovo pareggio gialloblù! L'uno-due tra Caprari e Hongla viene sporcato in scivolata da Kamenovic, che fa carambolare la palla sul sinistro di Lasagna. L'attaccante crossa immediatamente al centro, dove Hongla finalizza un facile tap-in.

78'. Altro cambio per i capitolini: Basic lascia spazio a Akpa Akpro.

79'. Milinkovic-Savic lascia partire un missile che sibila sopra la traversa di Berardi, decisivo con un tocco leggero ad alzare lap alla quel tanto che basta.

83'. Palo della Lazio: Acerbi incorna di testa su cross di Lucas Leiva, ma Berardi si rende ancora una volta protagonista con un intervento determinante a salvaguardia del risultato.

84'. Ammonito Lucas Leiva per un pestone su Lasagna.

85'. Qualche minuto concesso a Dawidowicz e Depaoli: escono Hongla e Caprari.

92'. Cartellino giallo per Lasagna, punito per aver alzato il piede sul colpo di testa di Kamenovic.

96'. Fischio finale: Lazio 3 Hellas Verona 3.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio - Hellas Verona 3-3 | Pareggio show all'Olimpico: nono posto per i gialloblù

VeronaSera è in caricamento