rotate-mobile
Calcio

Il Chievo Women alza il potenziale offensivo: dalla Bielorussia ecco la goleador Karyna Alkhovik

La società gialloblù piazza un altro colpo per aumentare il livello dell'attacco, già rinforzato con il recente innesto di Marìa Paula Salas. L'obiettivo è chiaro: segnare di più rispetto al girone d'andata

Secondo acquisto internazionale per il ChievoVerona Women.

A pochi giorni di distanza dall'ingaggio della centravanti costaricana Marìa Paula Salas, la società gialloblù ufficializza infatti un altro colpo di spessore a rinforzo del reparto offensivo.

Alla corte di mister Venturi è giunta Karyna Alkhovik, giovane attaccante bielorussa proveniente dalla Dinamo Minsk. Dopo aver vinto tutto in patria nelle ultime due stagioni con la squadra della capitale, condite da 51 gol in 45 gare di campionato, la calciatrice ha deciso di accettare la proposta del Club scaligero. Veloce, potente, dotata di cambio di passo e attitudine al dribbling, la classe 2000 è già un punto di riferimento della propria Nazionale, con cui ha siglato 7 reti in 16 partite ufficiali. Sebbene i suoi numeri a prima vista possano intuitivamente associarla alla veste di prima punta, Karyna ama soprattutto partire dalla fascia. Si tratta di un esterno offensivo "moderno" con una spiccata propensione offensiva, in grado sia di fornire assist dal fondo che di giocare dentro al campo per dialogare con le compagne. Per quanto riguarda la sua carriera, la calciatrice ha mosso i primi passi nella Premier League bielorussa nel 2016 con il Football Club Isloch, realizzando in quattro stagioni 104 marcature in appena 90 presenze e ricevendo nel 2018 il premio di Miglior Calciatrice Bielorussa. Dopodiché ha avuto un'esperienza di successo con la Dinamo Minsk, in cui si è laureata due volte di fila campionessa nazionale, oltre ad aver messo in bacheca anche due Coppe Bielorussia (2020, 2021) e una Supercoppa nel 2021. Adesso è pronta per tuffarsi in una nuova avventura italiana.

Felice del suo approdo Simone Lelli, Responsabile Tecnico della Prima Squadra: «L'ingaggio di Karyna Alkhovik è in linea di continuità con le operazioni che hanno contribuito al miglioramento dell'organico per il girone di ritorno e non solo, perché crediamo abbia un potenziale molto importante da valorizzare anche nelle prossime stagioni. É una ragazza che ha fatto benissimo in patria e che era seguita anche da società di Serie A. Al di là delle doti tecniche, ciò che mi ha colpito di Karyna è la solarità e l'intraprendenza con cui si è presentata, la voglia di mettersi in discussione e di sposare con entusiasmo il nostro progetto. Credo sia un altro innesto significativo per noi, in grado di alzare il livello degli allenamenti e senz'altro il potenziale offensivo della squadra».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Chievo Women alza il potenziale offensivo: dalla Bielorussia ecco la goleador Karyna Alkhovik

VeronaSera è in caricamento