Calcio Stadio / Piazzale Olimpia

Bologna - Hellas Verona, le probabili formazioni | Simeone dal 1', in dubbio Ceccherini e Veloso

Per la trasferta di Bologna, mister Di Francesco ha confermato che si affiderà al Cholito per il reparto d'attacco. Più incertezze negli altri reparti: in difesa resta da valutare Ceccherini, mentre a centrocampo il capitano Veloso ha riscontrato un problema fisico negli ultimi giorni

Giovanni Simeone, pronto al debutto in gialloblù (foto Facebook Hellas Verona FC)

Dopo la sosta delle Nazionali, riparte la Serie A. Per la terza giornata l'Hellas Verona sarà impegnato nel posticipo di lunedì 13 settembre sul campo del Bologna, alla ricerca di punti fondamentali per poter invertire la rotta negativa delle prime due partite.

La squadra di Di Francesco è reduce infatti dalle due sconfitte interne contro Sassuolo e Inter. Entrambi incontri ben giocati dai gialloblù, che però non sono riusciti a portare a casa risultati utili per muovere la classifica. La prossima trasferta sarà la prima gara senza Mattia Zaccagni, ceduto alla Lazio nel corso dell'ultimo giorno di mercato. In compenso, però, al suo posto è arrivato Gianluca Caprari dalla Sampdoria. Assieme a lui il nuovo volto dell'attacco è Giovanni Simeone, pronto a debuttare ufficialmente dopo essere rimasto in panchina contro i nerazzurri.

I PRECEDENTI - Le due formazioni si sono scontrate 22 volte al Dall'Ara nella massima serie: 10 le vittorie dei padroni di casa, 8 i pareggi e 4 i successi per gli ospiti. 26 i gol segnati dal Bologna, contro i 17 del Verona.

QUI HELLAS VERONA - «Su quale aspetto abbiamo lavorato maggiormente in queste settimane, per preparare al meglio la sfida al Bologna? Abbiamo lavorato tantissimo sulla continuità della prestazione, ovvero nel mantenere sia l’attenzione sia la concentrazione durante la gara. Si tratta quindi, rispetto alle ultime prestazioni, di progredire a livello mentale. Abbiamo lavorato anche sull’intensità, per mettere ancora più benzina nelle gambe. Come squadra, andiamo a Bologna per fare punti. Fare risultato ci farebbe bene anche a livello psicologico, contro una squadra che lavora molto bene con lo stesso mister da diversi anni, e questo è un vantaggio per loro. La 'rosa' del Bologna è di qualità, hanno fatto una grande gara a Bergamo, e quest’anno è stato inserito un attaccante molto forte come Arnautovic. Se i nuovi arrivati saranno della partita? Sicuramente Giovanni Simeone partirà dal primo minuto, mentre su Caprari faremo fino all’ultimo delle valutazioni assieme al mio staff. Ilic e Cancellieri? Ilic non solo è un giocatore di grande prospettiva, ma è già un calciatore di ottimo livello. Non deve però perdere l’umiltà con la quale lavora in settimana. Anche per lui vale il discorso della continuità, come per tutti gli altri ragazzi. Cancellieri ha giocato dall’inizio contro l’Inter e metà partita contro il Sassuolo. Ma pure lui va fatto crescere con pazienza e dovrà dimostrare continuità. Come si lavora quando arrivano le prestazioni ma non i punti? Nel calcio ci sono episodi: positivi e negativi. Ma gli episodi fanno parte del calcio, anzi, ne sono parte integrante e spesso predominante. Ecco perché dobbiamo evitare cali di concentrazione che poi rischiiamo di pagare a caro prezzo. Serve correre e restare in partita fino al 95’. Questa è la crescita che dobbiamo apportare al nostro modo di stare in campo: servirà maggiore attenzione rispetto alle prime due gare. Se Ceccherini non recupererà, chi giocherà tra Dawidowicz e Sutalo? Dawidowicz ha disputato una grande partita contro l’Inghilterra, è in ballottaggio con Sutalo come centrale di destra. Anche a sinistra devo ancora valutare chi schierare. Trasferta vietata ai tifosi? Non entro nel merito di questa decisione, non spetta a me e non ho gli elementi per farlo. Quello che posso dire è che il sostegno dei nostri tifosi ci mancherà, sono stati un fattore importantissimo in tanti momenti delle prime due gare interne. I tifosi del Verona sanno come trascinare, letteralmente, la loro squadra».

QUI BOLOGNA - Sinisa Mihajlovic avrà tutti a disposizione per la sfida con l'Hellas, ma qualche dubbio di formazione resta. In difesa ci sarà da valutare la condizione di Gary Medel, reduce da tre partite da titolare in Nazionale cilena; proprio per questo, non è da escludere l'impiego di Soumaoro. A completare il reparto, salvo sorprese, dovrebbero esserci De Silvestri, Bonifazi e Hickey. A centrocampo tornano Schouten e Soriano, ma la terza maglia dovrebbe andare a Svanberg in vantaggio su Dominguez. In avanti Orsolini dovrebbe giocare a destra, Arnautovic confermato centravanti, a sinistra Barrow sembra in vantaggio su Sansone.

ARBITRO - Ivano Pezzuto di Lecce. 

Le probabili formazioni

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Medel, Bonifazi, Hickey; Schouten, Svanberg; Osolini, Soriano, Barrow; Arnautovic.

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Magnani, Gunter, Dawidowicz; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Caprari, Barak; Simeone. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna - Hellas Verona, le probabili formazioni | Simeone dal 1', in dubbio Ceccherini e Veloso

VeronaSera è in caricamento