Hellas, iniziato il ritiro e per Lazovic arriva la chiamata in nazionale

Il giocatore serbo ad Hellas Verona Channel: «Sfrutterò al massimo la settimana che passerò a Santa Cristina per farmi trovare pronto e preparare una stagione che mi auguro possa essere bella quanto la scorsa»

 

L'Hellas Verona ha cominciato a prepararsi al prossimo campionato di Serie A. Sono iniziati infatti gli allenamenti nella sede del ritiro in Val Gardena, a Santa Cristina. E per Darko Lazovic sono iniziati con la bella notizia della convocazione con la nazionale della Serbia. 

«Sono ovviamente molto contento - ha dichiarato il giocatore ad Hellas Verona Channel - Sfrutterò al massimo la settimana che passerò qui a Santa Cristina con l'Hellas per farmi trovare pronto anche per la Serbia, oltre che preparare una stagione che mi auguro possa essere bella quanto la scorsa. A livello personale non posso che essere felice della mia ultima annata, ma il merito del mio rendimento è da condividere con tutta la squadra, e stiamo già pensando al futuro. Il ritiro di Santa Cristina mi sembra ideale per prepararci al meglio, il campo è molto bello, dobbiamo solo lavorare giorno dopo giorno seguendo le indicazioni del mister. Ripetersi non sarà facile, alcuni elementi sono andati via, ma una spina dorsale è rimasta e ce la metteremo tutta».

Per quel che riguarda il calciomercato, il difensore gialloblu Kumbulla sembra ormai essere un giocatore dell'Inter. L'affare potrebbe fatto, Lazio permettendo, e potrebbe anche portare a Verona un giovane prodotto neroazzurro in cerca spazio, Lorenzo Pirola. In difesa, intanto, è già arrivato dalla Roma Mert Cetin, mente si lavora per l'acquisto definitivo del cartellino di Gunter dal Genoa. In attacco, è aperta la trattativa per Dusan Vlahovic della Fiorentina. E sempre in attacco, si cerca di far tornare Pessina dall'Atalanta, mentre pare che non ripercorrerà la strada del ritorno a Verona il sampdoriano Verre. Le altre trattative in corso sono per lo svincolato Bonaventura, per Marin del Pisa, per Proia del Cittadella e per Vagnoman dell'Amburgo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento