Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport San Zeno / Piazza Corrubbio

Cagliari - Hellas Verona, le probabili formazioni | Gomez recupera all'ultimo e parte con la squadra

Mandorlini recupera l'esterno argentino ma un suo impiego dal primo minuto appare comunque rischioso, al suo posto potrebbe quindi giocare Christodoulopoulos, che completerebbe il reparto offensivo con Toni e Jankovic

Andrà in scena alle 12.30 allo stadio Sant'Elia lo scontro salvezza tra Cagliari e Hellas Verona, valido per la venticinquesima giornata del campionato di serie A. 
I sardi non centrano i tre punti dal mese di gennaio e occupano ora il terzultimo posto in classifica. L'obiettivo quindi, per la formazione guidata da Gianfranco Zola può essere solamente uno, la vittoria. Anche un pareggio infatti rischia di allontanare i rossoblu dalla salvezza. 
Il pareggio ottenuto con la Roma, figlio di un'ottima seconda parte di gara, potrebbe aver suonato la sveglia in casa Hellas dopo le ultime deludenti prestazioni. Fare punti sul campo di Cagliari è un dovere per i gialloblu che nelle prossime tre partite dovranno affrontare tre match impegnativi con Milan, Napoli e Lazio. 

I PRECEDENTI - In totale sono 56 i precedenti tra le due squadre, con i rossoblu avanti nel bilancio delle vittorie per 21 a 20, con 15 pareggi. Nella scorsa stagione fu Nenè a decidere il match a favore degli isolani, mentre all'andata Tachtsidis gelò la formazione guidata allora da Zeman al 89'. 

QUI CAGLIARI - "La partita di domani è molto importante, la distanza fra noi e le squadre che abbiamo avanti è sempre la stessa ma diminuiscono le partite... E' fondamentale fare un buon risultato, domani dovremo guardare al di là della prestazione e cercare i punti a tutti i costi. Il Verona è un'ottima squadra, poi le annate non sono tutte uguali e stavolta stanno un po' faticando. Restano una formazione difficile da affrontare. Diakité per fermare Toni? Potrei pensarci...". Bisognoso di punti per risalire la china, Zola vede nel match di domani una tappa fondamentale nel suo cammino. Il tecnico sardo saprà solo all'ultimo se potrà contare su Balzano e Sau, ma probabilmente il tridente offensivo che scenderà in campo dal primo minuto sarà composto da Mpoku, Cossu e Cop. A centrocampo invece Donsah, Conti e Ekdal formeranno la linea mediana a protezione della coppia difensiva Capuano-Rossettini. 

QUI HELLAS VERONA - "La gara di Cagliari? Non so che partita verrà fuori, è chiaro che vogliamo vincere, dobbiamo fare una partita di sostanza tenendo presenti le loro qualità e facendo valere le nostre. Sarà uno scontro molto importante, una delle più importanti. Hanno qualcosa da dimostrare per riallacciarsi alle squadre davanti, domani cercheranno la loro occasione. La formazione? E’ importante avere alternative, la partita è lunga. In linea di massima 7-8 undicesimi li ho in testa, per il resto vediamo domani, ho ampia scelta ed è giusto così. Non ci saranno Rafael, Saviola, Valoti e Fernandinho, quest’ultimo ha preso una botta ieri in allenamento. Sembra che Gomez stia meglio, ieri aveva lavorato a parte ma oggi si è allenato col gruppo e partirà per Cagliari. Abbiamo recuperato anche Rodriguez, mentre Moras si è allenato meno questa settimana, ha avuto qualche problema, vediamo domani". Anche per Mandorlini quello del Sant'Elia sembra essere un crocevia fondamentale. Assenti quindi Rafael, Saviola, Valoti e Fernandinho, pare comunque piuttosto rischioso mandare in campo dall'inizio Juanito Gomez, al suo posto dovrebbe esserci quindi Christodoulopoulos. Per il centrocampo i tre favoriti sono Hallfredsson, Tachtsidis e Ionita ma scalpitano in panchina Greco, Obbadi e Sala. In difesa si va verso la conferma degli stessi di domenica scorsa, con Agostini che insidia Brivio sulla sinistra. 

ARBITRO - Paolo Valeri di Roma. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cagliari - Hellas Verona, le probabili formazioni | Gomez recupera all'ultimo e parte con la squadra

VeronaSera è in caricamento